Terremoto nel centro Italia, magnitudo 4.4: epicentro Umbertide. La situazione

Paura per il terremoto a Perugia e nei dintorni della cittadina umbra. La magnitudo accertata e cosa ha ribadito il Dipartimento di Protezione Civile. 

Una scossa di terremoto è stata registrata alle ore 16.05 di giovedì 9 marzo 2023 a Perugia, in Umbria. Ad annunciarlo è l’Istituto Nazionale di Geologia e Vulcanologia che ha diffuso tutti i dati.

Terremoto Umbria
Epicentro del terremoto a Umbertide (Immagine Rete)

Il terremoto ha fatto registrare una magnitudo di 4.4 ad una profondità di 5 chilometri con le coordinate geografiche latitudine 43.2970 e longitudine 12.3890. La profondità registrata è pari a 10 chilometri.

I dati sul terremoto in provincia di Perugia

I comuni più vicini all’epicentro sono Umbertide (5 chilometri), Montone a 9 e Pietralunga a 17. Non molto distante neanche Gubbio a 17 e Perugia a 21 chilometri. Effettuate anche le prime verifiche, da parte della Protezione Civile, al fine di accertare possibili danni a strutture, persone o cose.

Il Dipartimento della Protezione Civile ha ribadito di essere in contatto con le autorità locali per verifiche eventuali danni. Epicentro della scossa segnalato nella città di Umbertide con diverse persone scese in strada. Nel frattempo il sindaco Luca Carizia ha ribadito che molti sono usciti da luoghi di lavoro e dalle rispettive abitazioni, ribadendo che la scossa sarebbe stata avvertita in maniera inequivocabile.

Avviate le verifiche in primis a scuole e ospedali della zona. Il primo cittadino di Umbertide ha ribadito che si inizierà da questi luoghi per poi analizzare tutto il resto. Al momento non sarebbero giunte segnalazioni di criticità da parte dei cittadini.

Attualmente non si segnalano danni dopo la scossa di magnitudo 4.4 in Umbria. I centralini dei vigili del fuoco hanno ricevuto varie informazioni, ma al momento nessuna richiesta di intervento a causa della scossa di terremoto. Le verifiche da parte del Dipartimento della Protezione Civile sono comunque ancora in corso e continueranno nelle prossime ore.

Il commento del presidente Tesei

Il presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha tenuto un primo contatto con i vertici della Protezione Civile. Al momento nessuna emergenza segnalata dopo la scossa di terremoto avvertita in provincia di Perugia.

Tesei presidente Regione Umbria
Donatella Tesei è il presidente della Regione Umbria (ANSA)

A riportare la notizia è l’agenzia ANSA. La governatrice ha comunque ribadito di essere a stretto contatto con gli organi competenti per accertare eventuali criticità. Sisma avvertito anche a FolignoOrvieto e Terni, così come ad Arezzo, FanoPesaro e in altre città oltre i confini umbri.

Anche i vigili del fuoco hanno ribadito che non ci sarebbero al momento segnalazioni di danni. Intanto le squadre in ricognizione sono attive sul territorio per constatare quanto accaduto dopo la scossa di terremoto di magnitudo 4.4. Gli accertamenti intanto continuano e le squadre di soccorso sono intervenute nei punti nevralgici per accertare eventuali danni alle strutture (in primis a scuole e ospedali).

Le testimonianze

I social sono pieno di messaggi dopo il terremoto avvertito in Umbria. Si va da “ho sentito una scossa forte, la mia casa ha tremato” scritto da Giulia su Twitter passando per un’altra utente di nome Lea che ha scritto. “L’ho sentito io in provincia di Arezzo santo cielo, l’unica del mio ufficio, e mi prendevano per pazza“.