Roma-Feyenoord, allerta massima in vista della gara: gli arrivi dei tifosi che preoccupano

Altissima tensione in vista della gara fra Roma e Feyenoord: nonostante il divieto di trasferta, sono in arrivo tifosi da Rotterdam. La polizia è stata già allertata, specialmente dopo le segnalazioni inerenti alle prenotazioni degli hotel in città. 

Si avvicina la gara dei quarti di finale di Europa League fra Roma e Feyenoord che si terrà nella città capitolina il prossimo giovedì 20 aprile e la situazione preoccupa le forze dell’ordine italiana.

Roma Feyenoord
Allerta della polizia in vista della gara fra Roma e Feyenoord (ANSA)

Il capo della polizia Lamberto Giannini ha spiegato le preoccupazioni inerenti al possibile contatto fra tifosi. Nonostante le difficoltà del caso, infatti, gli agenti in assetto antisommossa dovranno evitare problemi di ordine pubblico nella città capitolina. I precedenti di Napoli, così come quelli del 2015, hanno più di qualche fondamento.

La vicenda

I tifosi olandesi hanno ricevuto il divieto di trasferta, in vista della gara fra Roma e Feyenoord, ma nonostante questo la possibilità di trovare ultras olandesi in città è alquanto concreta. Si partirà dall’1-0 dell’andata, ciò che si vuole è inevitabilmente mantenere l’ordine pubblico. “Non c’è preoccupazione, c’è un contatto assiduo e continuo con le autorità olandesi. Sono state presi contatti con Federalberghi. Si sta facendo tutto il necessario per gestire questa situazione“, ha ribadito Giannini.

Abbiamo informazioni che ci potrebbe essere la possibilità di tifosi olandesi a Roma già dal mercoledì. Se ne stanno occupando prefettura e questura. C’è massima attenzione anche dal dipartimento di massima sicurezza. Ci sono varie alternative di intervento, ma questo lo vedremo strada facendo”, commenta il capo della polizia italiana Lamberto Giannini.

Polizia
La polizia in azione durante alcuni scontri prima dell’ultimo derby fra Roma e Lazio (ANSA)

Molti alberghi della Capitale hanno infatti parlato di numerose prenotazioni da parte di cittadini residenti a Rotterdam. Nel frattempo la Prefettura e anche la Questura di Roma hanno attivato una serie di controlli, specialmente alla luce dei rapporti di amicizia che intercorrono fra tifosi del Feyenoord e quelli del Napoli, storici rivali dei giallorossi.

Intanto saranno oltre mille gli agenti messi in campo per scongiurare eventuali episodi di violenza, in particolare nelle zone di maggior interesse del centro cittadino, nonché a ridosso dello stadio. Non mancheranno controlli negli aeroporti e anche nelle stazioni ferroviarie, specialmente per passeggeri in arrivo dai Paesi Bassi.

Le parole di Giannini e il precedente

Lamberto Giannini, in qualità di capo della Polizia, ha spiegato di non avere grosse preoccupazioni in merito, ma di certo di non abbassare la guardia. “Abbiamo preso contatti con Federalberghi, si sta facendo tutto il necessario per cercare di gestire questa cosa vedremo nei prossimi giorni ma queste sono situazioni che si vanno concretizzando giorno dopo giorno. Penso che ci vorrà attenzione soprattutto mercoledì. Da parte della Prefettura e della Questura c’è massima attenzione per dare rinforzi adeguati a gestire il tutto“, ha ribadito Giannini all’agenzia ANSA.

Barcaccia Bernini Roma
I danni provocati nel 2015 alla Barcaccia di Bernini a Roma (ANSA)

L’allerta è massima in città per due motivi in particolare. Uno riguarda l’arrivo degli ispettori del Bureau internazionale delle Esposizioni per la valutazione della candidatura di Roma a Expo 2030, un altro è invece il precedente che ebbe una risonanza mediatica di livello internazionale.

Nel 2015, infatti, una delegazione violenta di ultras del Feyenoord danneggiarono numerose zone della città, in particolare la Barcaccia di Bernini che si trova in piazza di Spagna. Proprio nelle zone nevralgiche del centro cittadino è previsto un notevole dispiegamento di forze, senza dimenticare altri luoghi sensibili e da monitorare già dai prossimi giorni.