Omicidio Naser, 21enne trovato morto in una scarpata: fermati 3 giovani | Cosa è successo

Per l’omicidio di Naser avvenuto giovedì scorso nella campagne Tarantine le indagini sono ad una svolta. Stamani fermate tre persone, presunti colpevoli dell’atroce delitto. Il 21enne era stato trovato in una scarpata accoltellato

Il ritrovamento del cadavere del giovane di origini Salentine è stato rinvenuto nelle campagne di Manduria, provincia di Taranto, giovedì scorso. La vittima è Natale Naser Bahtijari, 21 anni nato a Campi Salentina, provincia di Lecce. La madre del ragazzo ne aveva denunciato la scomparsa nelle ore precedenti.

Omicidio Nasar
Omicidio Naser, 21enne trovato morto nella campagne Tarantine, fermate 3 persone (Ansa) qnm.it

Sul caso indaga il Commissariato locale di Polizia ma è notizia recente che per l’omicidio di Natale Naser sono state fermate tre persone, ritenute presunti colpevoli del delitto. I tre provvedimenti disposti dal pm Milto De Nozza della Procura Distrettuale di Lecce riguardano un 19enne e due ragazzi di 22 anni.

Non è ancora chiarita la dinamica dei fatti. Il corpo senza vita del 21enne presentava ferite inferte da arma da taglio, verosimilmente compatibili con un coltello. A trovare il cadavere nella scarpata sotto un ponte un ciclista che passava per caso nella zona e che ha immediatamente allertato i soccorsi.

Omicidio Naser: la macabra scoperta del cadavere nel Tarantino

Sul posto, dopo il ritrovamento del cadavere del giovane Natale Naser Bahtijari, sono giunti gli agenti di Polizia del commissariato di Manduria allertati da un passante che involontariamente passeggiando in bici ha scorto il corpo del 21enne in una scarpata in contrada “Cittu Cittu”, periferia di Manduria (Taranto).

Omicidio Nasar
Omicidio Naser, trovato cadavere nella campagne di Manduria, 3 giovani fermati (ansa) qnm.it

Per l’inizio delle indagini sul luogo è arrivata anche la Scientifica, il medico legale e gli operatori sanitari. A coordinare le indagini il pm Remo Epifani della Procura della Repubblica di Taranto.

Dalle prime rilevazioni sul corpo della vittima effettuate dal medico legale sono state trovate ferite da taglio. Non è ancora stabilito se queste siano state inferte prima o dopo l’avvenuta morte. L’autopsia sul cadavere del giovane Salentino dipanerà ogni dubbio sulla causa decesso. Per ora gli investigatori sembrano non avere alcun dubbio: è omicidio.

Svolta nelle indagini: 3 persone fermate | Chi sono

Per l’omicidio del 21enne nato in provincia di Lecce, nel Salento ma originario di Montenegro e trovato ucciso a coltellato nella periferia di Manduria, ci sarebbero tre sospettati: un 19 enne e due 22enni. Le indagini sono state avviate dalla Squadra mobile della Questura di Taranto guidata dal Dott. Cosimo Romano.

Omicidio Naser
Omicidio Naser, svolta nelle indagini, fermati 3 giovani questa mattina presunti colpevoli del delitto del 21enne (Ansa) qnm.it

Secondo quanto riportato dagli agenti, la vittima riversa a terra presentava diverse ferite da arma da taglio compatibili compatibili con un coltello ed era privo di documenti e cellulare. La sera prima del ritrovamento del corpo la madre del 21enne aveva denunciato la scomparsa da Lecce del figlio.

Gli agenti della squadra Mobile hanno iniziato l’attività investigativa ricostruendo a ritroso le ultime ore di vita del giovane Natale Naser. Parrebbe che la sera prima del delitto il ragazzo avesse avuto una furiosa lite in un locale del centro di Manduria, nel Tarantino. L’ipotesi degli investigatori è che l’omicidio sia avvenuto in seguito alla rissa. In quella stessa zona molto isolata a pochi chilometri è stata ritrovata anche l’automobile del 21enne, una Fiat 500. Inoltre, secondo quanto riportato anche da Repubblica, ai tre giovani presunti assassini, oltre all’accusa di omicidio sarebbero contestati anche altri reati: ovvero mafia, tentativo di soppressione di cadavere e rapina. In queste ore gli inquirenti stanno anche valutando possibili collegamenti tra il delitto e un traffico di droga tra Lecce e Manduria.