Dramma sulla Caserta-Salerno: dopo Jemila muore anche il fidanzato 16enne. Gravi la mamma e il figlio di 7 anni

Il dramma avvenuto sull’autostrada Caserta-Salerno accaduto ieri, domenica 14 maggio, ha portato alla morte la 14enne Jemila. Oggi una seconda vittima: è Rosario, il fidanzato di Jemila

L’incidente mortale è avvenuto ieri domenica 14 maggio intorno le 19:00 nei pressi dell’uscita autostradale di Mercato San Severino, in provincia di Salerno, lungo l’A30 Caserta-Salerno. Lo spaventoso schianto dell’automobile contro il guardrail ha portato alla morte una ragazzina di 14 anni.

dramma caserta
Dramma sulla Caserta-Salerno: dopo Jemila muore anche il fidanzato di 16 anni. (ansa) qnm.it

La minorenne è stata sbalzata all’esterno dell’abitacolo ed è deceduta sul colpo. Nella vettura, una Toyota Yaris, con la giovane altre 4 persone. La madre della 14enne al volante rimasta gravemente ferita insieme al secondo figlio, un bimbo di 7 anni, anch’egli grave. Poi il padre di Jemila (unico non in pericolo di vita) e il fidanzato della vittima deceduta, Rosario di 16 anni che, dopo essere stato trasportato d’urgenza in ospedale, è morto stamattina.

Al momento, la dinamica dell’incidente è in fase di accertamento. Secondo le prime notizie, la macchina sarebbe uscita fuori dalla corsia più volte impattando contro il guardrail prima di finire la sua corsa ribaltandosi. Non sono stati coinvolti altri veicoli nell’incidente.

Incidente sull’A30 Caserta-Salerno: la dinamica del dramma

Una tragedia immane avvenuta nel giorno della festa della mamma, ieri 14 maggio, poco prima dell’ora di cena. Erano le 19 quando la Yaris guidata da una donna è sbandata finendo fuori dalla carreggiata autostradale. La macchina si è scontrata più volte con il guardrail fino a capovolgersi.

Dramma autostrada
Dramma sulla Caserta-Salerno, dopo Jemila muore anche il 16enne Rosario (ansa) qnm.it

Dall’impatto sono morte due persone: Jemila di 14 anni è deceduta sul colpo, mentre il fidanzato 16enne che era in macchina con lei, è morto in ospedale alle prime luci dell’alba di oggi, lunedì 15 maggio. Con loro nell’abitacolo c’erano anche altre tre persone: la donna al volante nonché madre della giovane Jemila, è ricoverata a Napoli.

Il padre di Jemila, unico fuori pericolo, è ricoverato presso l’ospedale Ruggi di Salerno. Il fratellino della 14enne, un bambino di appena 7 anni è grave. E’ stato ricoverato presso l’ospedale Fucito di Mercato San Severino (Salerno). Dopo l’incidente, sull’autostrada A30 in direzione nord, all’altezza dell’uscita Mercato San Severino si sono formate lunghe code e pesanti disagi alla circolazione fino in serata.

Morto anche il fidanzato di Jemila. Il cordoglio dei sindaci

Delle cinque le persone a bordo dell’automobile che si è ribaltata ieri intorno le 19 sull’autostrada A30, due sono morte. Dopo la 14enne Jemila, deceduta sul colpo, oggi il fidanzato 16enne Rosario non ce l’ha fatta.

Il giovane si è spento questa mattina, dopo i tentativi disperati dei medici di salvargli la vita. Rosario era in macchina con la fidanzatina e la famiglia di lei ieri quando la vettura si è capovolta. Una dramma che ha spezzato per sempre la serenità di due famiglie, quella di Jamila che viveva a San Valentino Torio, nel Salernitano, e quella del 16enne Rosario, che vive a Pagani, distrutta ora dal dolore per la perdita del figlio.

Il sindaco di Pagani, Lello De Prisco, dopo la morte del 16enne ha commentato, come riporta anche Fanpage: “Un’immensa tragedia ha colpito le nostre comunità. A seguito del gravissimo incidente mortale di ieri, che ha causato la morte di Jemila, 14 anni, di San Valentino Torio, questa notte ha perso la vita anche Rosario, giovane sedicenne residente a Pagani. Distrutti nel dolore per queste giovani perdite, ci uniamo alla preghiera per la mamma e il fratellino di Jemila, che combattono tra la vita e la morte”. Parole di conforto arrivano anche da Michele Strianese, sindaco di San Valentino Torio, dove viveva Jemila insieme alla famiglia: “La nostra comunità messa di nuovo a dura prova. Esprimo a nome mio e dell’Amministrazione Comunale, nonché dell’intera comunità San Valentinese il cordoglio per la vicenda”.