Lutto improvviso in Serie A: lacrime per una stella del campionato

Lutto improvviso in Serie A: lacrime per una stella del campionato. Il commosso ricordo con un post che ha fatto il giro del web

Il 2022 è finito malissimo per il mondo del calcio mondiale, con la morte di Sinisa Mìhajlovic, ma poi nel giro di pochi giorni, a cavallo dell’inizio anno altri lutti devastanti. La morte di Pelé e Gianluca Vialli, sconfitti dalle loro malattie, e purtroppo non è finita.

Lutto improvviso in Serie A
Lutto improvviso in Serie A (QNM.it)

Un altro lutto improvviso in Serie A, altrettanto devastante perché ha colpito un grande protagonista del nostro campionato. Stiamo parlando di Luis Alberto, centrocampista della Lazio e in passato anche della Nazionale spagnola, in attesa di capire cosa farà il nuovo ct delle Furie Rosse per rilanciare la squadra.

Conosciamo molto della sua carriera, che è passata per alcuni dei club più prestigiosi in Europa. Ma i primi passi nel calcio, un giovanissimi Luis Alberto li aveva mossi nello Jerez, squadra della città che in realtà è molto più famosa per il circuito che ospita il Motomondiale tutti gli anni. Da lì era partito tutto e lui non ha mai dimenticato.

Lutto improvviso in Serie A: Luis Alberto piange l’allenatore, il commosso ricordo

Ecco perché nelle ultime ore il centrocampista della squadra allenata da Maurizio Sarri ha voluto postare un tenerissimo messaggio. Lo ha fatto per ricordare l’allenatore che gli aveva dato fiducia quando era ancora un ragazzino e lo ha aiutato a crescere bene nel mondo del calcio.

Classe ’92, dal 1998 aveva indossato la maglia dello Jerez, prima di trasferirsi al Siviglia n el 2004. “Caro amico, oggi ti saluto con molta tristezza e con il cuore stretto. Agostino, tutto è iniziato con te, mi hai insegnato ad amare questo sport così bello e che bei momenti ci hai regalato. Resto con i tuoi insegnamenti, con il tuo affetto e la tua amicizia. Ti ricorderò sempre. Le mie più sincere condoglianze alla sua famiglia, RIP in pace amico” è il post di Luis Alberto.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Luis Alberto (@10_luisalberto)

Da lì tutto era cominciato e grazie ai suoi progressi poi il trequartista iberico ha scalato il mondo. Altri 5 anni al Siviglia prima di giocare con la maglia del Siviglia Atletico, facendo però qualche apparizione anche nel Siviglia vero.

Alla fine della stagione 2013 è stato ceduto al Barcellona B e poi al Liverpool per quasi 8 milioni di euro. Da lì poi Malaga, Deportivo La Coruña e dal 2016 è alla Lazio. Sei stagioni complete con molte prestazioni notevoli ma anche un rapporto non semplice con il club, visto che più volte ha chiesto di essere ceduto.

Luis Alberto di nuovo sul mercato? La Lazio ha preso una decisione ufficiale, futuro in ghiaccio

Lui Alberto via da Roma nella sessione di mercato a gennaio? Un tormentone che si è ripetuto spesso e rischiava di diventare attuale anche adesso. Usiamo il passato, perché in realtà l’inizio del 2023 depone tutto a favore dello spagnolo anche se lui non ha mai nascosto la sua voglia di fare rientro in patria.

Il problema di fondo è che mancano offerte reali in grado di sbloccare la situazione. Per qualche tempo ha pensato a lui l’Atletico Madrid di Simeone. Ma adesso i Colchoneros sembrano aver concentrato le loro forze su Memphis Depay che sarà il sostituto di Joao Felix appena passato al Chelsea.

Luis Alberto resta alla Lazio
Luis Alberto resta alla Lazio (QNM.it)

C’è un motivo in più però per pensare che il ‘Mago’, come è soprannominato lo spagnolo, resterà alla corte di Sarri. Sia Vecino che Milinkovic Savic sono tornati stanchi e con il morale sotto i tacchi dai Mondiali in Qatar e il tecnico non ha molte altre alternative credibili al momento della rosa.