Coppe Europee, un’altra notte magica: l’Italia ha tre semifinaliste

En Plein delle squadre italiane con Juventus e Roma in semifinale di Europa League e Fiorentina che si qualifica in Conference League

Anche il mese di maggio promette di essere memorabile per il calcio italiano. Con il derby di Champions League tra Inter e Milan, con le due milanesi che hanno eliminato rispettivamente il Benfica e il Napoli.

Coppe Europee Roma QNM 230421
El Shaarawy sigla il gol che vale la qualificazione – Credits ANSA (QNM)

Ma anche Roma e Juventus, che sono ancora in corsa in Europa League, e Fiorentina, battuta in casa ma qualificata in Conference League.

Coppe Europee: Roma, soffrendo ma meritando

Una vittoria straordinaria sotto l’aspetto emotivo quella della Roma che ai tempi supplementari ribalta la sconfitta di sette giorni fa a Rotterdam e batte il Feyenoord 4-1 al termine di una partita intensissima. Gol di Spinazzola in mischia, dopo un palo di Pellegrini. Il pareggio olandese ammutolisce l’Olimpico che poi si scatena sulle prodezze di Paulo Dybala.

Dopo un gol annullato per un fallo di Abraham e almeno tre-quattro occasioni fallite, all’86’ Dybala si inventa il gol della vittoria che porta la sfida agli extratime con un gol straordinario. Ai supplementari la Roma dilaga: altro palo di Pellegrini, e i gol decisivi di El Shaarawy su uno splendido contropiede, e proprio di Pellegrini. La Roma affronterà il Bayer Leverkusen.

Coppe Europee Juventus QNM 230421
La Juventus strappa un pareggio che vale la semifinale a Lisbona – Credits ANSA (QNM)

Juve, pareggio non brillantissimo

Partita non straordinaria invece quella della Juventus che a Lisbona difendeva il risultato della gara d’andata (1-0 con gol di Gatti). Subito gol di Rabiot da azione di calcio d’angolo e pareggio dello Sporting su calcio di rigore di Edwards per un fallo dello stesso Rabiot su Ugarte.

Lo Sporting fa poco, soprattutto su errori della Juve, e spreca due clamorose palle gol nel finale con Esgaio e Coates. La Juventus fa anche meno: ma rimpiange una colossale occasione con Vlahovic, davanti alla porta avversaria. La prestazione non è un granché: ma il pari basta a spingere la Juve in semifinale, affronterà il Siviglia che ha eliminato il Manchester United, battuto 3-0.

Brutta prestazione della Fiorentina che rischia con il Lech Poznan perdendo in casa, 2-3 dopo essere stata sotto anche di tre gol. Sottil e Castrovilli evitano il peggio. La Fiorentina in semifinale di Conference League affronterà il Basilea che ha battuto in trasferta ai tempi supplementari il Nizza.