Calciomercato Milan, Leao ha scelto la Premier League: pronto il sostituto

Calciomercato Milan, Leao ha scelto la Premier League: pronto il sostituto. Giorni di grande manovre in casa rossonera

La Supercoppa Italiana di Riyad? Potrebbe essere anche uno degli ultimi trofei giocati da Rafael Leao con la maglia del Milan. Perché nonostante i due gol segnati ad inizio 2023 sempre in trasferta contro Salernitana e Lecce, il destino del portoghese sembra segnato.

Calciomercato Milan Leao
Calciomercato Milan, Leao ha scelto la Premier League (QNM.it)

Una telenovela che va avanti da mesi con un copione molto chiaro. Da una parte c’è il Milan che ha sempre avuto una posizione molto netta, tanto con la vecchia proprietà che con quella nuova. Il monte ingaggi è una voce da tenere sempre sotto controllo e nessuno può immaginare avere contratti a doppia cifra.

Era stato così con Gigio Donnarumma, che soi è liberato gratis sposando la causa del PSG, Sarà così anche con il portoghese che va in scadenza nel 2024 e per questi è l’ultimo anno buono epr fargli prolungare il rapporto.

Trattative e contatti ce ne sono già stati molti. L’ultimo è anche recente, quando il padre dell’attaccante lusitano ha incontrato la dirigenza rossonera alla viglia della partita di campionato contro la Roma. E ancora una volta la proposta è stata la stessa. Un rinnovo con aumento di stipendio, con una parte fissa da 6,5 milioni di euro e una legata ai bonus per salire di altri 1,2-1,3 milioni di euro, fino al 2027.

Calciomercato Milan, Leao ha scelto la Premier League: pronto il sostituto, il prezzo

Leao e il suo entourage hanno preso atto della volontà di venire incontro da parte della società e ora è atteso l’incontro decisivo. Entro fine settimana, quando la squadra farà rientro dall’Arabia Saudita, arriverà in Italia l’avvocato che lo rappresenta e che insieme a lui è anche l’unico che possa mettere nero su bianco l’accordo.

Un segnale positivo quindi? All’apparenza sì, ma secondo la stampa spagnola in realtà la decisione del portoghese andrà in controtendenza rispetto a quelli che sono stati gli ultimi segnali mandati al Milan. Nonostante la proposta molto interessante, il suo futuro sarà lontano dall’Italia.

Come scrive ‘Elnacional.cat’, “in estate Leao andrà sicuramente via, accettando una delle tante super proposte sul piatto da parte di club della Premier League”. Lo voleva fortemente il Chelsea che però ha appena sbloccato l’affare Mudryk e prossimamente chiuderà anche per l’arrivo di Nkunku in attacco. Ma restano aperte altre strade, a cominciare da quelle che portano al Manchester United e al Newcastle.

Ma perché di lui parla la stampa catalana? La spiegazione è nel nome del possibile sostituto, perché Paolo Maldini starebbe puntando forte sul brasiliano Raphinha che fino ad oggi al Barcellona non ha mantenuto le premesse estive.

Milan Raphinha
Il Milan punta su Raphinha (QNM.it)

I blaugrana lo hanno pagato quasi 60 milioni dal Leeds e ora sperano che si scateni un’asta per rientrare di tutto l’investimento. Anzi, ora che si è fatto sotto l’Arsenal, la richiesta è stata altissima, non meno di 100 milioni di euro per il 26enne verdeoro.

Calciomercato Milan, tutta la concentrazione di Stefano Pioli è sulla Supercoppa: ancora un paio di dubbi

Un problema in più per Stefano Pioli che intanto deve suonare la sveglia ad una squadra partita al rallentatore in questo inizio di anno. Vittoria senza brillare troppo a Salerno, poi il doppio 2-2 subendo la rimonta da parte della Roma e rimediando invece la situazione a Lecce.

Una vittoria nella Supercoppa Italiana, per di più nel nuovo derby stagionale, sistemerebbe un po’ di tasselli in attesa di ritrovare anche la Champions League negli ottavi contro il Tottenham. Il tecnico ha lavorato sugli undici da mandare in campo e deve sciogliere ancora un paio di dubbi.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (QNM.it)

In difesa, che tornerà a quattro, ci sarà sicuramente Tomori e al suo fianco uno tra Kjaer e Kalulu. Nessun dubbio sul tandem di centrocampo formato Tonali e Bennacer, così come su Giroud affiancato da Giroud. A giocarsi un posto sono Messias, Saelemakers e Brahim Diaz.