4 consigli per la perfetta riuscita di un addio al celibato in barca a vela

Quella dell’addio al celibato o al nubilato in barca a vela è una tendenza che sta prendendo sempre più piede: una moda che possiamo dire stia letteralmente spopolando negli ultimi anni e che effettivamente ha il suo perché. Trascorrere un weekend in barca a vela può rivelarsi un’esperienza davvero indimenticabile e viverla insieme agli amici più stretti è sicuramente ancora più emozionante. Come organizzare però un addio al celibato in barca a vela senza commettere errori? Ecco alcuni consigli per evitare di sbagliare.

1. Prenotare la barca a vela con anticipo

Innanzitutto, bisogna preoccuparsi di prenotare la barca a vela con un certo anticipo perché altrimenti si rischia di non trovare imbarcazioni disponibili e questo farebbe saltare tutto l’evento. Conviene dunque prendersi con almeno 1 mesetto di anticipo se non di più, a seconda anche del periodo dell’anno: in piena estate vale la pena prenotare la barca 2-3 mesi prima. Fortunatamente, al giorno d’oggi esistono servizi come il charter barca a vela Sailogy che si possono prenotare comodamente online e questo è un grande vantaggio, del quale conviene approfittare.

2. Scegliere la giusta imbarcazione

Un altro consiglio da non sottovalutare per organizzare il perfetto addio al celibato in barca a vela è quello di scegliere l’imbarcazione giusta: cosa non proprio semplice. Gli aspetti da tenere in considerazione sono infatti parecchi: il numero di persone che parteciperanno all’evento, la sua durata, le eventuali attività che si desiderano fare a bordo e via dicendo. La scelta della barca a vela deve essere effettuata con una certa attenzione e solo dopo aver ottenuto la conferma del numero di partecipanti all’addio al celibato.

3. Non sottovalutare l’importanza dello skipper

Naturalmente, non ci si può mai permettere di sottovalutare l’importanza dello skipper. Senza un professionista qualificato che sia in grado di navigare e che sia in possesso della patente nautica sarebbe infatti impossibile realizzare l’evento. La maggior parte delle società di noleggio barche prevedono anche il servizio con skipper incluso, proprio perché si tratta di un dettaglio al quale non si può spesso rinunciare. L’importante è ricordarsi di precisarlo al momento della prenotazione. Attenzione: anche se tra i partecipanti dovesse esserci qualcuno in possesso della patente nautica, lo skipper esterno è comunque sempre consigliato. Condurre un’imbarcazione è infatti una grande responsabilità e richiede molto impegno: se dovesse farlo uno degli invitati all’addio al celibato, non riuscirebbe a godersi appieno la festa.

4. Organizzare il buffet

Un ultimo dettaglio da organizzare per un addio al celibato perfetto in barca a vela riguarda il buffet. Non dovrebbe mai mancare infatti qualcosa da mangiare e qualcosa da bere a bordo, ma è bene ricordare che in barca a vela gli spazi sono piuttosto limitati dunque occorre organizzarsi a dovere in modo da non complicarsi troppo la vita. Meglio evitare innanzitutto i bicchieri di vetro e preferire quelli in carta, più ecologici della plastica e meno soggetti al rischio di rompersi. Puntare poi su finger food semplici da mangiare che non richiedano posate.