5 consigli per affrontare l’esame della patente

[multipage]Approfittando delle vacanze, molti giovani scelgono l’estate per preparare l’esame della patente. Prendere la patente significa indipendenza ed è un passo significativo per entrare nell’età adulta. Che abbiate già sostenuto la prova a quiz, che siate già in possesso di altra patente, tipo quella per i ciclomotori, o che siate al vostro primo foglio rosa, ecco 5 consigli per affrontare al meglio l’esame della patente B, cioè quella per condurre i principali autoveicoli.[/multipage]
[multipage] niente panicoQuesto vale per tutti gli esami: il vostro nemico più grande è il nervosismo, quindi rimanete concentrati e siate sicuri delle vostre capacità, perché se siete ben preparati ogni prova, compreso l’esame per la patente, è alla vostra portata.[/multipage]
[multipage]studiare Non commettete l’errore di sottovalutare la prova a quiz perché allenati a studiare a scuola o perché pensate che la questione si risolva nella conoscenza dei segnali stradali: documentatevi approfonditamente e allenatevi in modo specifico, con test e simulazioni. La soluzione migliore è fare pratica con i numerosi quiz per la patente B che potete trovare online. E lasciate perdere trucchi e trucchetti, perché non sarà imparando a memoria gli x casi in cui una domanda può essere falsa che diventerete bravi guidatori.[/multipage]
[multipage]fare praticaNon sentitevi assi del volante perché avete magari esperienza con lo scooter: sappiate che conseguire la patente B significa innanzitutto sapersela cavare in ogni circostanza al volante di un’autovettura, quindi pratica, pratica e ancora pratica. Parcheggi, manovre difficili, partenze in salita: allenatevi su tutto, perché presto sarete fuori da soli, nel traffico.[/multipage]
[multipage]nessuna distrazioneAvete studiato, vi siete allenati, avete superato la prova a quiz e ora affrontate la prova pratica dell’esame per la patente, quindi massima attenzione. Dovete mostrare sicurezza, trasmettere all’esaminatore che sarete guidatori affidabili e prudenti, per cui concentratevi esclusivamente sulla guida, sulle operazioni che avete ripetuto molte volte mentre vi preparavate e bando a ogni distrazione, anche a quelle “preparate ad arte” dall’esaminatore, che potrebbe ricorrere a qualche trabocchetto, come cercare di farvi imboccare contromano una traversa. [/multipage]
[multipage] informarsi su costi e praticheSapete cosa occorre per sostenere il vostro esame per la patente? Per esempio, quanto costa? Quali documenti bisogna avere con sé durante l’esame? E sapete che potete iniziare le guide preparatorie già a 17 anni, opportunamente accompagnati da un tutor? Assicuratevi di essere sempre aggiornati sulle procedure burocratiche, per sbrigarle al meglio ed essere liberi di dedicarvi all’esperienza vera di prendere la patente.
E in bocca al lupo per l’inizio della vostra avventura al volante!
[/multipage]