Titanic: misteri, indizi, dettagli che ti sei perso, anche se sei un grande fan

Titanic, basta il nome e non si corre più con il pensiero verso la tragedia che fu, ma la mente va immediatamente al film, ecco quanto è diventata importante e nota la pellicola di James Cameron. 

Un film campione di incassi, con 11 Premi Oscar portati a casa, James Cameron è diventato “Il Re del mondo” nel 1997 dando una spinta non indifferente alla carriera di Leonardo DiCaprio e Kate Winslet. 

Titanic
Curiosità sul film Titanic

Il film, alla sua uscita ottenne un grandissimo successo sia a livello di critica che commerciale. Portò a casa 11 Oscar, un record che detiene attualmente insieme a Ben-Hur e a Il Signore degli Anelli – Il ritorno del re. Collocato all’83º posto nella classifica dei cento migliori film americani di tutti i tempi. Tutte queste sono informazioni più o meno note a tutti i fan, passiamo ora a dettagli più misteriosi e meno noti.   

Ad esempio, il divano, il famoso divano su cui Rose si è fatta ritrarre da Jack, su di esso era sorto un piccolo malinteso, dettato in realtà da un errore di DiCaprio. Ovvero Jack, in quel frangente dice a Rose di mettersi “sul letto… sul divano”, ma in realtà la vera battuta era: “Sdraiati su quel divano”, insomma, DiCaprio è andato in tilt e ha sbagliato ma a Cameron la cosa è piaciuta talmente tanto che decise di tenerla.  

Titanic, i dettagli meno noti del colossal di Cameron 

Prima della partenza della nave si possono vedere gli oggetti che vengono caricati sulla stessa, tra cui una vettura. Si tratta di un’auto rossa, una Renault Type CB Coupé de Ville, splendida e nuova fiammante. Il dettaglio interessante è che la Renault è una riproduzione di una macchina che realmente si trovava a bordo del Titanic, ed è poi la vettura su cui Jack e Rose consumeranno la loro relazione. I disegni che Jack porta con sé, durante il viaggio, sono stati fatti da James Cameron sia il ritratto di Rose che i bozzetti delle ragazze francesi nel raccoglitore. Anche le mani che si possono vedere in primo piano mentre Jack ritrae Rose, sono del regista, l’immagine, tuttavia, è stata modificata in post-produzione poiché Cameron è mancino mentre DiCaprio destrorso. 

James Cameron, sul set un inferno: niente pause per andare al bagno 

James Cameron è un regista noto per essere piuttosto severo e duro durante le riprese dei suoi film. In effetti anche sul set di Titanic si sono dovute affrontare delle situazioni estreme. Tra le tante quella di non poter fare la pausa per andare al bagno, Cameron aveva esplicitamente minacciato tutti dicendo che avrebbe licenziato qualsiasi attore colto a fare una pausa per fare i bisogni. Agli attori non è rimasto altra scelta che fare la pipì dentro al serbatoio d’acqua dove si stavano effettuando le riprese. 

James Cameron sul set
James Cameron sul set di Titanic (Ansa) – Qnm.it

Durante la scena in cui Jack si unisce alla tavolata in prima classe per mangiare, e fa il suo discorso e menziona le prelibatezze, in tavola vi è anche del caviale Beluga, il cui prezzo varia dai 3.200 ai 4.500 euro per mezzo chilo. Il dettaglio curioso è che agli attori è stato effettivamente servito quel caviale… non si è badato a spese insomma. 

Come sarebbe stato se il ruolo di Jack fosse andato ad un altro attore? Inimmaginabile oggi, eppure, ovviamente, come tutti i film, ci fu una bella selezione. Cosa ne direste se al posto di DiCaprio, insieme a Kate ci fosse stato Matthew McConaughey? Kate ne ha parlato al The Late Show con Stephen Colbert. “Ho fatto il provino con Matthew, non è strano? Non l’ho mai detto in pubblico prima. Ho fatto il provino con Matthew, il che è stato assolutamente fantastico. Semplicemente non sarebbe stata la stessa cosa, Jack e Rose, Kate e Leo”.

Kate Winslet Leonardo DiCaprio
Kate Winslet e Leonardo DiCaprio (Ansa) – Qnm.it

Veniamo ad una curiosità che colse alla sprovvista Cameron stesso, tutti i personaggi principali di Titanic non sono realmente esistiti, ma dopo l’uscita del film, il regista fece una curiosa scoperta: esisteva realmente un J. Dawson a bordo. Ora, la sua tomba, che si trova in Canada, per la precisione in Nuova Scozia nel cimitero di Fairview Lawn ad Halifax, è presa d’assalto dai fan. 

L’anziana Rose si vede su una sedia rotelle, con in braccio un cagnolino peloso bianco, un Pomerania. La scelta non è stata assolutamente casuale ma un omaggio da parte del regista ai cani che sono effettivamente sopravvissuti alla tragedia, due dei tre cani erano infatti dei Pomerania, quando la nave stava affondando, i passeggeri hanno deciso di liberare i loro cani. Nelle prime scene si vede Jack giocare a carte, con lui c’è Fabrizio e insieme vincono i biglietti per la nave. Insieme ai biglietti del Titanic Fabrizio vince anche un coltellino e un orologio da tasca. Fabrizio utilizzerà quello stesso coltello per tagliare le corde e varare una delle scialuppe di salvataggio. 

James Cameron sul set di Titanic
James Cameron, Leonardo DiCaprio, Kate Winslet sul set di Titanic (Ansa) – Qnm.it

Titanic, qualche svista c’è stata 

Quando Rose vuole gettarsi nell’acqua gelida, e Jack interviene per dissuaderla, menziona la pesca sul ghiaccio nel lago Wissota, peccato che questo lago sia artificiale e sia stato creato nel 1917, qualche anno dopo la tragedia del Titanic, avvenuta nel 1912. Lo stesso per le montagne russe di Santa Monica, luogo in cui Jack dice di voler portare Rose, solo che sono state costruite nel 1916. Nella scena finale del film, quando Rose torna con i suoi pensieri sul Titanic e vede Jack, si nota un orologio segnare le 2.20. Questa è l’ora esatta in cui il Titanic è affondato. 

Passiamo infine ai numeri, di questo incredibile colossal: 

L’altezza dell’acqua della piscina, usata per le riprese dell’affondamento era di 1 metro. Come già detto, gli Oscar vinti furono 11. Sono 50 le volte in cui Jack pronuncia il nome “Rose” e 80 le volte in cui Rose pronuncia il nome “Jack”. I litri d’acqua usati per riempire la cisterna di 37.000 metri quadrati, sono 76 milioni. E 85 milioni i dollari spesi per promuovere il film. 165 pagine scritte da James Cameron, prima della sceneggiatura, su cui si sono basati Leo e Kate. 1325 migliaia di litri usati per riempire l’enorme serbatoio utilizzato per girare le scene dopo l’affondamento. Le comparse utilizzate furono 1000 e i metri di lunghezza del modello in scala 1:1 del Titanic sono 250