Steven Spielberg, dopo Fabelmans, il nuovo ambizioso progetto

Spielberg è in sala in questi giorni con il suo ultimo lavoro ‘The Fabelmans’ ispirato all’adolescenza del regista, al suo processo di crescita e alla sua graduale ed impressionante evoluzione come regista, da giovane bambino curioso, a uomo adulto che cerca di realizzare il suo più grande sogno. 

Una storia appassionante quella che il regista ci ha voluto mostrare, malinconica ed incredibile al tempo stesso. Si è visto da subito, quanto il giovane Steven fosse dotato di una enorme dose di ingegno. Non che vi fossero dubbi in proposito. 

Nuovo progetto Spielberg
Steven Spielberg e il nuovo progetto (Ansa) – Qnm.it

L’ultimo film è ancora caldo nelle sale di tutto il mondo, ma come ben sappiamo, il cervello di Spielberg non ha mai pace e già ha in cantiere un nuovo progetto e riguarda proprio un suo beniamino. 

Era giunta voce del ritiro di John Williams, il noto ed apprezzatissimo compositore, vincitore di cinque premi Oscar. La notizia, per fortuna, è stata smentita dallo stesso musicista. I fan dell’amato compositore possono dunque tirare un sospiro di sollievo, ed anzi, essere ben lieti del fatto che, su di lui ci siano nuovi e succosi progetti. 

Il nuovo progetto di Spielberg riguarda uno dei suoi beniamini 

Proprio Steven Spielberg, con la sua Amblin Television, sta collaborando con Imagine Documentaries e Nedland Media, per la creazione di un documentario sul compositore John Williams. Il musicista si è occupato di temi musicali come Star Wars, Lo Squalo, Indiana Jones, Jurassic Park e Harry Potter. Delle cosine da poco insomma. 

Il documentario su John Williams
John Williams e George Lucas (Ansa) – Qnm.it

Un progetto che al momento è in fase embrionale, diretto da Laurent Bouzereau, vede Spielberg come produttore esecutivo, accanto a Brian Grazer, Ron Howard, Darryl Frank, Justin Falvey, Justin Wilkes, Sara Bernstein e Meredith Kaulfers. 

John Williams la leggenda vivente 

John Williams è una leggenda vivente della musica, l’uomo compirà 91 anni tra poche settimane ed è stato nominato per ben 52 volte (!!!) agli Oscar durante la sua carriera, della straordinaria durata di 67 anni. Si è aggiudicato l’ambita statuetta per  ‘Il violinista sul tetto’ (1971), ‘Guerre stellari’ (1977), ‘Lo squalo’ (1975), ‘E.T. L’extraterrestre’ (1982) e ‘Schindler’s List’ (1994), le ultime tre pellicole dirette da Spielberg. Williams, inoltre, ha vinto anche tre Emmy e può vantare più di 165 crediti come compositore, a partire dal lavoro per la televisione alla fine degli anni ’50. 

  

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da John Williams (@johnwilliams.music)

Williams ha lavorato con Spielberg anche per il suo ultimo film, ‘The Fabelmans’. Durante un’intervista, in cui smentisce il suo ritiro, ha dichiarato: «Ho ancora 10 anni davanti, d’altronde. Non vi libererete di me facilmente! E poi non puoi “ritirarti’ dalla musica”. È come respirare. È la tua vita. È la mia vita. Un giorno senza musica è un giorno sbagliato».