Michael J. Fox e l’incredibile rivelazione sul rapporto con Christopher Lloyd

Un duo cinematografico adorato da tutti, Christopher Lloyd e Michael J. Fox. Il loro rapporto, si è sempre percepito, va ben oltre quello lavorativo. Vederli insieme porta immediatamente a pensare ad un legame affettivo importante. 

Eppure, Michael ha voluto fare una precisazione in merito alla loro amicizia, un sentimento che non è nato immediatamente, come magari siamo si è stati spinti a pensare, vedendoli insieme nel corso di questi anni. 

Michael J. Fox il dettaglio su Christopher Lloyd
Christopher Lloyd e Michael J. Fox (Foto IG MJF) – Qnm.it

Michael J. Fox e Christopher Lloyd,  menzionare l’uno porta a pensare all’altro, inevitabilmente. Vuoi per la saga a cui hanno preso parte, ‘Ritorno al Futuro’, vuoi perché effettivamente, vederli insieme ci regala da sempre delle vibrazioni positive straordinarie. La loro ultima apparizione insieme risale all’evento lo scorso ottobre, sul palco del Comic Con di New York, il duo si è riabbracciato di fronte a moltissimi fan, il loro affetto ha coinvolto tutti i presenti e di riflesso tutti coloro che poi, in rete, hanno potuto godere di quello straordinario momento. Una reunion che ha generato un’ondata di commozione. 

Michael J. Fox, la rivelazione sul rapporto con Christopher Lloyd 

Secondo quanto riportato dalla nota testata americana Variety, Michael J. Fox, in merito al rapporto di amicizia con Christopher Llody, ha dichiarato: “Chris è un bravo ragazzo. È molto enigmatico”, ha detto Fox. “Mi ci sono voluti alcuni film per conoscerlo. In “Ritorno al futuro, parte III” c’è stata una connessione tra di noi in un modo diverso rispetto agli altri due film. Sono venuto a vedere quanto amasse recitare. Non l’ho mai capito prima. Sedersi e parlare di recitazione e parlare di Shakespeare e “Re Lear”. Michael J. Fox ci tiene dunque a specificare che, il legame intellettuale e di amicizia con il collega Lloyd, non è nato subito, con il primo film della saga, e nemmeno con il secondo capitolo, ma solo con il terzo. 

Michael J. Fox il rapporto con Christopher Lloyd
Christopher Lloyd e Michael J. Fox l’abbraccio tra i due (foto screen YouTube) – Qnm.it

Fox ha inoltre aggiunto parlando di Lloyd: “Può raccontare la storia di un film in due secondi e tu lo capisci. Noi attori ‘normali’ impieghiamo ore e ore per far uscire tutte le informazioni. Chris è brillante in questo. Il suo amore per il cinema e il suo amore per essere un attore… Non è solo un pazzo, è un artista”. Michael non lascia dubbi sulla stima, oltre che l’affetto evidentente, che prova per il suo amico fraterno e collega. 

Michael J. Fox ed il documenatario sulla sua vita 

La star di Ritorno al Futuro ha ricevuto nel frattempo il plauso della critica per il documentario ‘Still’, diretto da Davis Guggenheim. Il documentario esplora la vita di Michael J. Fox con il morbo di Parkinson, che gli è stato diagnosticato negli anni 90, quando Michael aveva solo 29 anni. Il documentario tratta momenti della vita di Fox mai svelati prima, mostrando anche gli anni successivi alla diagnosi. Un lavoro molto intimo ed onesto, con diversi contributi personali da parte di tutta la famiglia di Michael. 

In merito, il regista ha dichiarato a Variety: “Non volevo fare un film sul Parkinson. Non voglio fare un film malato. Voglio fare un film su una vita”. 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Michael J Fox (@realmikejfox)