Yvonne De Rosa, curiosità sulla compagna di Roberto Fico

[multipage]

Chi è Yvonne De Rosa? È la compagna di Roberto Fico, presidente della Camera dei deputati nonché membro del Movimento Cinque Stelle. Si sa non tantissimo su questa bella ed elegante giovane donna che accompagna il 43enne napoletano, ma la loro storia è davvero molto interessante, così come quella di Yvonne stessa, che non si può considerare solamente la “compagna di”, visto che anche – e soprattutto – all’estero è molto conosciuta per meriti propri.

[/multipage]

[multipage]

Un anno di differenza (in meno) con Fico, Yvonne è nata nel 1975 a Napoli in una famiglia ideale con genitori fidanzati sin dai tempi del liceo che l’hanno cresciuta in un ambiente molto propositivo a livello di affetti. Nata e cresciuta a via Manzoni, ha frequentato la Della Valle Belsito a Posillipo, distinguendosi per la bellezza e per il profitto scolastico.
[/multipage]
[multipage]

A proposito di bellezza, Yvonne viene notata proprio per il suo bell’aspetto e diventa testimonial pubblicitaria per il sapone Dove. A dirla tutta non siamo riusciti a trovare un’immagine di quella campagna, ma non è difficile capire il perché di questa scelta.
[/multipage]
[multipage]

Si è laureata in Scienze Politiche alla Federico II di Napoli e ha seguito la scuola di fotografia di Sergio De Benedittis. Si è trasferita a Londra con il marito (dal quale poi ha divorziato) e con la figlia Elena (ora 16enne) e consegue con successo gli studi in quest’arte presso la prestigiosa Central Saint Martin’s e completa il tutto con un master in fotogiornalismo al London College of Communication. Nel frattempo, si presta anche al volontariato.
[/multipage]
[multipage]

Presenta il suo primo libro fotografico a Napoli presso il Pan. Dal titolo “Crazy God” e ambientato in uno scenografico manicomio, viene accompagnato da questa frase«La fotografia rappresenta lo strumento che può portarmi e che mi ha portato, al di là del puro aspetto estetico delle rappresentazioni, ad appassionarmi allo studio dell’essere umano».
[/multipage]
[multipage]

Prosegue il proprio lavoro seguendo le associazioni non governative britanniche nell’Europa orientale e il frutto di questi viaggi viene pubblicato nel secondo libro intitolato “Hidden Identities” e uscito nella primavera del 2013. Il terzo avrà come titolo Waste Side Story e sarà “ambientato” in Italia.
[/multipage]
[multipage]

Il suo lavoro è apprezzato in tutto il mondo, basti citare la mostra a Città del Messico con una sua immagine insieme a quella di molti fotografi celeberrimi come McCurry. A Napoli, dove ora risiede con Fico, ha promosso la fondazione dei «Magazzini Fotografici» dove avvengono mostre, conferenze, incontri con fotografi di caratura internazionale e workshop.
[/multipage]
[multipage]

Conosceva Roberto Fico sin dalle medie ma l’incontro definitivo è avvenuto pochi anni fa mentre l’attuale presidente della Camera dei deputati era impegnato nel commercio equosolidale con i Paesi del Terzo Mondo.
[/multipage]