È pixie cut mania: non perderti le nostre idee per il taglio del momento e divertiti col tuo parrucchiere!

Brilla come una fatina grazie al pixie cut. Ecco per te i migliori suggerimenti per un taglio alla moda e che crea dipendenza! 

Il taglio di capelli per una donna deve seguire sicuramente la forma e i lineamenti del volto. Ma anche la texture, il gusto personale e la consistenza del capello. In tal ottica, riuscire ad esaltare le qualità di un viso tondeggiante non è molto difficile, basta scegliere il taglio ideale che slanci appunto la forma del volto. Una cosa è certa: il taglio, in qualsiasi caso e per qualsiasi forma del viso, deve sempre valorizzare al massimo le peculiarità più importanti del viso e di contro deve celare invece i punti cosiddetti più “deboli”.

Taglio pixie
Pixie cut mania – QNM

Nel caso di un volto tondo, la prima azione da mettere in pratica è destrutturare attraverso scalature e tagli leggeri, che mirino a scoprire il viso mettendo in evidenza i tratti primari come la fronte oppure il naso. Esistono, ovviamente, molte soluzioni da mettere in pratica, sia per i capelli ricci che per quelli lisci.

Tendenzialmente la linea guida prevede che i tagli più adatti siano appunto destrutturati e sfilati, proprio perché donano leggerezza e movimento. Scalare i capelli, infatti, evita di porre l’accento sulle guance, proprio per questo, si dovrebbero evitare tagli eccessivamente geometrici e precisi. Ma se non sai cosa possa fare al caso tuo, non perderti il taglio del momento che sta spopolando ovunque. Stiamo parlando dell’unico e solo pixie cut!

Si scrive “pixie cut” si legge taglio più cool che più cool non si può per un viso tondo!

I tagli corti come il pixie cut sono ideali per distogliere l’attenzione dalla rotondità del viso e regalare al look un tocco di femminilità, eleganza e, perché no, di magia! In definitiva, questo taglio valorizza il fascino di visi rotondi e dalle connotazioni morbide. Per avere un risultato ottimale, però, è importante evitare la riga al centro e optare invece per un ciuffo laterale che miri a slanciare la chioma per farla apparire più lunga. Tieni comunque presente che il taglio corto è sicuramente più pratico e sbarazzino, anche facile da gestire in casa. Ma va ritoccato speso e perciò richiede incontri più assidui con il parrucchiere. Ma non finisce qui.

Esempio pixie
Pixie cut scalato biondo – (Fonte IG: @x.o_hair) – QNM

Scegliendo un pixie cut, è possibile dare vita a stili diversi e vari, in base alle occasioni e alle preferenze individuali, dallo stile più elegante e ricercato a quello più ribelle o spensierato. Di norma bisogna ricordare che il taglio perfetto prevede ciocche scalate, proprio perché donano più volume.

Esempio pixie da diverse angolazioni
Pixie castano con ciuffo – (Fonte IG: @allie_coffeelover23) – QNM

Inoltre, volendo si può spaziare con i colori e le varie nuances, ricreando un look magico, o proprio da fatina, in base al proprio incarnato. Dai riflessi rossi, a singole ciocche blu cobalto o magenta, dai biondi platino tendenti dall’ice effect ai castani caldi, tutte queste opzioni a tua disposizione non possono che valorizzare la tua scelta pixie.

Esempio pixie rasato
Pixie rasato con nuances rosa – (Fonte IG: @nikitenko_elen_) – QNM

L’importante, però, come dicevamo prima, è che nel taglio pixie i capelli siano rigorosamente scalati, corti dietro e ai lati, più lunghi invece sulla sommità del capo, con ciuffo o perché no, frangetta. Insomma, la scelta è davvero vasta, ma solo così il tuo look sarà sempre fresco e sbarazzino!

Esempio pixie mosso
Pixie mosso sui toni del viola – (Fonte IG: @uphairmillamake) – QNM