Il doppio ex Galderisi gioca Lazio-Milan: “Ecco chi sarà protagonista”

L’ex centravanti, doppio ex della sfida, gioca in anticipo il posticipo dell’Olimpico: “Il pareggio non serve a nessuno. Ecco chi è favorito”

Una stagione al Milan e  una alla Lazio: due avventure che hanno segnato la vita calcistica di Giuseppe (per tutti Nanu) Galderisi. Con i rossoneri ha vissuto la fase di passaggio tra la vecchia società e Silvio Berlusconi. Con la Lazio ha partecipato alla stagione che ha riportato i biancocelesti in serie A, dopo anni difficili. Oggi, il centravanti capace di vincere da protagonista due scudetti con la Juventus e uno con il Verona, è pronto ad assistere alla sfida tra i biancocelesti e i rossoneri. “Mi aspetto una bella partita, equilibrata. Entrambi i club hanno bisogno di fare punti”, ha dichiarato in esclusiva ai microfoni di Qnm.it.

Giuseppe Galderisi
Lazio-Milan, vista dal doppio ex Giuseppe Galderisi – Qnm.it –

Giuseppe Galderisi, stasera si chiude il girone d’andata per Lazio e Milan.
“Si chiude una fase importante della stagione, che è stata all’insegna del Napoli. Gli azzurri hanno fatto cose incredibili e sono meritatamente in fuga. Le squadre che si trovano alle spalle dei partenopei non possono più sbagliare. Tra queste anche Lazio e Milan, che sono due formazioni forti, anche se in questa stagione hanno fatto un po’ di fatica”.

Cosa è mancato a questi due club?
“È mancata la continuità. Entrambe non sono partite benissimo in questo 2023 e hanno la necessità di ritrovare i meccanismi giusti e soprattutto i risultati per accorciare le distanze dalla vetta della classifica”

Che partita si aspetta questa sera?
“Mi aspetto una grande gara da parte della Lazio, anche se di fronte c’è un avversario forte come il Milan che non può più fare passi falsi. La partita è aperta e il risultato è in bilico. Sono convinto che sarà una bella partita, equilibrata e che verrà risolta probabilmente dagli episodi. Magari una palla inattiva. Una cosa è chiara: il pareggio non serve a nessuna delle due”.

Galderisi
Giuseppe Galderisi, oggi allenatore (Lapresse) – Qnm.it –

Da ex centravanti, come giudica il lavoro e i risultati di Felipe Anderson, diventato a tutti gli effetti il vice Immobile?”
“Felipe Anderson è un giocatore che a me è sempre piaciuto tantissimo. Ha le caratteristiche ideali per fare la differenza nel gioco di Sarri. E ultimamente sta trovando anche quella continuità che in passato gli era sempre mancata. Ma è chiaro che l’assenza di Immobile è molto pesante. E’ un giocatore unico, che si sacrifica tanto per la squadra. Viene incontro a giocare con i centrocampisti, regala profondità e soprattutto ha una presenza unica in area di rigore. Per me fa bene Sarri a sostituirlo con un falso centravanti, perché nessuno garantirebbe gli stessi gol e i suoi stessi movimenti”.

Il Milan è in crisi?
“Il Milan ha un’identità di gioco ben definita. Pioli ha fatto un grande lavoro, riuscendo ad inculcare a tutti le sue idee. La mia sensazione è che, nonostante i risultati non in linea con quanto fatto lo scorso anno, Pioli ha ancora in mano la squadra. Ha trasferito le sue convinzioni e sono convinto che fino alla fine darà filo da torcere al Napoli”.