Cosa è successo nell’ultima settimana: dall’allarme attentati sulle spiagge alla morte di Prince

[multipage]

Mentre il killer di Utoya vince la causa per violazione dei diritti umani contro il governo norvegese, in Italia è (falso) allarme attentati terroristici sulle spiagge e in Liguria è allarme ambientale per la fuoriuscita di petrolio della Iplom. Nel frattempo una giovane viene travolta da un Frecciarossa mentre attraversava i binari con le cuffie e Prince muore in circostanze misteriose. Ecco cosa è successo nell’ultima settimana.

[/multipage]

[multipage]

Muore Prince, icona della musica pop

Il mondo in lutto si tinge di viola per la morte di Prince, il principe del pop, a soli 57 anni. Il mistero si infittisce: trovato in ascensore senza vita giovedì mattina, si esclude l’ipotesi del suicidio. Nel frattempo il cognato dice che la pop star non dormiva da 6 giorni e non si esclude l’abuso di droghe. Il 15 aprile il suo aereo privato, di ritorno da un concerto ad Atlanta, fece un atterraggio d’emergenza in Illinois per sottoporre il cantante a un trattamento d’urgenza per un’overdose da oppiacei. La morte di Prince allunga la lista dei personaggi famosi morti nel 2016.

[/multipage]

[multipage]

Il killer di Utoya vince la causa contro lo Stato norvegese

Anders Breivik, autore della strage di Utoya e di Oslo del 2011, ha vinto la causa contro lo Stato norvegese per violazione dei diritti umani. Rinchiuso da 5 anni, la causa si è incentrata sulle condizioni prolungate dell’isolamento, ebbene sia rinchiuso in una cella di 31 metri quadrati con televisore, lettore DVD, console per videogiochi, macchina da scrivere, libri e giornali, area per esercizio fisico. Nel 2011, fece esplodere una bomba vicino al palazzo del governo di Oslo e aprì il fuoco ad un meeting di giovani sostenitori del partito laburista sull’isola di Utoya uccidendo 77 persone.

[/multipage]

[multipage]

Allarme attentati sulle spiagge italiane

Il giornale tedesco Bild annuncia un pericolo di attentati sulle spiagge in Italia e in Spagna. La notizia diffusa in settimana parla di terroristi dell’Isis che sarebbero pronti a farsi esplodere tra gli ombrelloni travesti da ambulanti. L’intelligence italiana nega questa eventualità e giudica la notizia priva di qualsiasi fondamento.

[/multipage]

[multipage]

Fuoriuscite di petrolio Iplom: situazione sotto controllo

È stata ripristinata la diga di contenimento danneggiata dalle pesanti piogge dei giorni scorsi in Liguria. Al momento in mare risultano esserci sono delle piccole chiazze di greggio lontano dalle coste e continuano le operazioni di salvataggio della fauna costiera da parte dei volontari mentre continua la polemica ambientalista. Il petrolio della Iplom si era riversato nei torrenti Polcevera e Fegino, che attualmente sono in fase di bonifica. Nel frattempo è stato predisposto il fermo della produzione di greggio che durerà da oggi fino al 6 maggio. In cassa integrazione 240 lavoratori su 252 della Iplom.

[/multipage]

[multipage]

Muore 19enne travolta da un Frecciarossa

L’incidente è avvenuto nei pressi della stazione di Milano Certosa: una giovane di 19 anni è morta travolta dal convoglio Frecciarossa Torino-Napoli 9513. Sull’incidente sta indagando la polfer ma l’ipotesi più accreditata è che la giovane stesse attraversando i binari con la musica in cuffia e non si sia accorta del treno in arrivo.

[/multipage]