Gli alimenti cotti in friggitrice ad aria provocano tumori? La risposta è incredibile

Ecco cosa sappiamo del metodo di cottura in friggitrice ad aria: è vero che può provocare l’insorgenza di tumori? A parlare sono gli esperti.

Sta spopolando in tutte le cucine italiane: la friggitrice ad aria è diventato un must have tra tutti gli elettrodomestici. Soprattutto chi segue un’alimentazione ipocalorica preferisce cuocere gli alimenti con questo piccolo elettrodomestico che, con una maggiore potenza del forno e meno grassi della friggitrice, riesce a preparare pietanze gustosissime con poche calorie.

Friggitrice ad aria
E’ davvero sicura la friggitrice ad aria_ (QNM.it)

Certamente la cottura in friggitrice ad aria è da preferire rispetto a quella in olio poiché gli alimenti acquistano un minore apporto calorico. Pietanze preparate in friggitrice ad aria, quindi, diventano più facili da digerire, ma a discapito del risparmio di calorie, si presentano con un gusto meno accattivante.

L’allarme sulla cottura in friggitrice ad aria parte dagli esperti

Ma alcuni nutrizionisti hanno messo in allarme i consumatori ipotizzando che i cibi cotti con la friggitrice ad aria diventino produttori di AGE (Advanced Glication End products), sostanze che, in poche parole, possono aumentare il rischio di alcune gravi patologie.

Questi composti chimici vengono prodotti ad alte temperature e agiscono in maniera tossica sul nostro organismo. E’ per questo motivo che alcuni esperti hanno ipotizzato potessero aumentare il rischio di tumori, malattie cardiovascolari e diabete mellito. Il professor Antonio Caretto, presidente della fondazione dell’associazione italiana di dietetica e nutrizione clinica ADI, parla in genere di rischio derivato dalla cottura ad altissima temperatura.

Attenzione ai rischi provocati dalla cottura ad altissime temperature

Secondo il professore, la peggiore è la frittura ad olio, subito seguita da quella ad aria e, in ultimo, quella al forno. Da promuovere, invece, sono la bollitura, la cottura in umido e al vapore che evitano la formazione di sostanze tossiche.

Ovviamente se non si eccede con questa cucina i danni sono pressoché azzerati ed, anzi, si può beneficiare del diminuito apporto calorico del cibo.

Cottura al vapore
Cotture al vapore, la migliore secondo gli esperti (QNM.it)

Gli alimenti, rimangono croccanti quasi come un fritto, ma certamente sono più indicati per chi segue una dieta ipocalorica. I limiti della friggitrice ad aria, però, sono anche altri. Il sapore dei piatti é certamente meno gustoso rispetto alla frittura in olio e, inoltre, considerate le dimensioni ridotte di questi elettrodomestici, le portate si limitano a quattro, massimo cinque porzioni.

In conclusione , come in ogni cosa, vince il buon senso. Via libera, quindi, ai cibi cotti in friggitrice ad aria, ma senza eccedere per evitare pericolosi danni alla salute.