15 falsi miti sull’alimentazione

[multipage]

falsi-miti-alimentazione

Quali sono i 15 falsi miti sull’alimentazione? Per portare avanti una dieta corretta, occorre rispettare alcune regole fondamentali. Tuttavia non tutto ciò che sentiamo dire abitualmente e di cui abbiamo la convinzione può essere considerato vero al 100%. Spesso incorriamo in degli errori comuni, che commettiamo soltanto perché siamo inconsapevoli sugli effetti che il cibo ha sul nostro organismo. Per riuscire a mangiare meglio e a badare con più riguardo al nostro benessere generale, dobbiamo partire dalla consapevolezza. Proprio per questo motivo abbiamo deciso di svelarvi la verità riguardo a dei falsi miti alimentari, che sarebbe meglio sfatare.[/multipage]

[multipage]
Gli alimenti light

alimenti-dietetici

Spesso si lascia molto spazio agli alimenti light, specialmente quando si vuole seguire una dieta ipocalorica. Bisogna, comunque, ricordare che, se un alimento è light, tutto ciò non vuol dire che esso sia totalmente privo di calorie. Normalmente questo tipo di cibi contiene soltanto il 30% di calorie in meno. Ecco perché, se teniamo a restare in forma, dobbiamo stare attenti anche a questi cibi cosiddetti “leggeri”.[/multipage]

[multipage]
Il pesce per la memoria

pesce-memoria

Si dice generalmente che il pesce faccia bene alla memoria e sia in grado di aiutare le nostre funzioni cognitive, grazie all’abbondante quantità di fosforo che contiene. In realtà non bisognerebbe dimenticare che ci sono degli alimenti che abbondano maggiormente di questa sostanza. Fra di essi, ricordiamo, ad esempio, i legumi e la frutta secca.[/multipage]

[multipage]
Le uova e il colesterolo

uova-e-colesterolo

La correlazione che esiste tra uova e colesterolo non può essere sottovalutata. E’ vero, infatti, che mangiando le uova può aumentare il livello di colesterolo nel sangue. In ogni caso di solito l’organismo riesce a regolarsi abbastanza bene. Di conseguenza l’unica cosa che occorre fare è non esagerare, ma un uovo ogni tanto non fa certo male.[/multipage]

[multipage]
L’ananas e i grassi

ananas-bruciagrassi

L’ananas viene spesso annoverato fra quei cibi in grado di bruciare rapidamente i grassi e di indurre ad un veloce dimagrimento. Purtroppo non è proprio così: per dimagrire si deve seguire una dieta povera di calorie, ma allo stesso tempo bilanciata. Non può bastare soltanto l’ananas.[/multipage]

[multipage]
I grassi e la dieta

junk-food

E’ chiaro che i grassi non possono essere considerati ideali per l’organismo, soprattutto perché concorrono a sviluppare il sovrappeso e l’obesità, fattori spesso all’origine di molte malattie. Tuttavia l’importante è non esagerare, soprattutto evitando quelli di origine animale. Comunque anche i grassi, in generale, costituiscono delle importanti sostanze nutritive per il corpo.[/multipage]

[multipage]
Il formaggio

Formaggi vari

Si dice spesso che il formaggio sarebbe un ottimo alimento, con il quale concludere un pasto. In realtà non è affatto così, perché esso è molto grasso e contiene molte calorie. Inoltre non facilita affatto la digestione: sarebbero quindi da preferire sempre i formaggi leggeri e facilmente digeribili. Le varietà più grasse e saporite andrebbero consumate con parsimonia. [/multipage]

[multipage]
I grissini e i crackers

grissini-invece-del-pane

Molti considerano i grissini e i crackers come degli alimenti che possono efficacemente sostituire il pane, perché li reputano meno calorici. Non è affatto così, perché questi cibi hanno un apporto calorico più alto rispetto a quello del pane. Di conseguenza sarebbe meglio evitarli, affidandosi magari a poco pane integrale, più sano e con meno calorie. [/multipage]

[multipage]
Saltare i pasti

dimagrire-saltare-pasti

Secondo la concezione comune, saltare i pasti potrebbe aiutare a dimagrire. Niente di più sbagliato! Di solito, comportandosi in questo modo, non si fa altro che ottenere l’effetto opposto, perché si provoca un rallentamento del metabolismo.Importantissima anche la colazione: il primo pasto della giornata dovrebbe essere il più possibile equilibrato e ricco. [/multipage]

[multipage]
Lo zucchero

lo-zucchero

Sullo zucchero si è detto di tutto. Molti lo hanno associato alla possibilità di sviluppare forme di iperattività oppure, al contrario, di depressione. Secondo queste concezioni lo zucchero interferirebbe con il metabolismo delle vitamine del gruppo B, che sono importanti per il sistema neurologico. Si tratta, comunque, soltanto di un falso mito.[/multipage]

[multipage]
La pasta

pasta

Si dice che la pasta faccia ingrassare. Quindi molti sono portati ad evitare di consumarla. Tutto ciò non è completamente giusto, perché, anche se è vero che non bisogna esagerare con le porzioni, è importante più che altro evitare i sughi o i condimenti troppo complessi. Eliminare del tutto la pasta non rientra in un’alimentazione corretta.[/multipage]

[multipage]
La birra

la-birra

Si sente dire che la birra favorirebbe nelle donne lo sviluppo del latte, quando ci si trova in gravidanza. Si tratta soltanto di una credenza, perché a questo proposito non ci sono riscontri scientifici.[/multipage]

[multipage]
La carne

carne-pollo-tacchino

Per quanto riguarda la carne, si è convinti che il taglio migliore, da preferire a tutti gli altri, sia il filetto. Non è così, perché tutti i tagli vanno bene, in quanto a contenuto di proteine. Ciò che può cambiare è il livello dei grassi.

[multipage]
L’acqua

acqua

Anche il fatto di dover bere molta acqua al giorno è soltanto un falso mito da sfatare. Spesso si è convinti che, per garantire il benessere intestinale e combattere la stitichezza, si debbano bere circa due litri di acqua al giorno. Al contrario, bisognerebbe tenere presente che ogni organismo, anche da questo punto di vista, è diverso dagli altri.

[multipage]
Il gelato

gelato_630

Si è spesso convinti che un gelato possa sostituire la cena o, comunque, un pasto intero. Questa regola non deve diventare un’abitudine, perché la corrispondenza fra un pasto e un gelato è soltanto in termini calorici e non a livello di sostanze nutritive apportate.

[multipage]
La frutta

frutti-di-bosco-coltivazione_O1

Privarsi della frutta è sbagliato, ma allo stesso tempo consumarne in maniera eccessiva è un errore. Se può essere considerata un cibo dietetico, questo non vuol dire che bisogna esagerare. In effetti non va dimenticato che la frutta contiene zucchero e che può anche non favorire la digestione, provocando gonfiore addominale.