11 cibi velenosi che mangiamo e a cui bisogna prestare attenzione

[multipage]

Forse non ce ne rendiamo conto, ma nel quotidiano ingeriamo cibi velenosi che fanno molto male alla nostra salute. Quali sono? Abbiamo raccolto undici alimenti che possiamo trovare comunemente e quotidianamente sulla nostra tavola, ma che possono davvero danneggiare il nostro corpo se ne facessimo un uso più o meno intenso. La copertina se la merita la ciliegia, il cui nocciolo contiene acido cianidrico, che ostacola il trasporto dell’ossigeno nel sangue. Quali sono gli altri? Li troviamo nelle prossime pagine.

[/multipage]

[multipage]

2 – Funghi

Anche i funghi commestibili contengono tossine che vengono rilasciate mentre li mangiamo. Meglio consumarli cotti, ma in generale mai in grandi quantità

[/multipage]
[multipage]

3 – Noce Moscata

La pregiata spezia della noce moscata era considerata quasi quanto un gioiello in passato. Tuttavia contiene una sostanza chiamata miristicina, che provoca allucinazioni e convulsioni

[/multipage]
[multipage]

4 – Pomodori

Solanina è il nome della sostanza rilasciata come auto-pesticida dalla pianta del pomodoro e si trova in misura maggiore nella parte del gambo e foglie.

[/multipage]
[multipage]

5 – Patate

La parte verde delle patate contiene anch’essa l’alcaloide tossico della solanina. Meglio rimuovere le parti verdi e se la patata è tutta verde meglio non mangiarla. Questa sostanza degrada a oltre 243 gradi

[/multipage]
[multipage]

6 – Mandorle

Le mandorle amare contengono Amigdalina che è alla base dell’acido cianidrico a sua volta fondamenta del cianuro. Basta mangiarne 50 o 60 come dose letale per l’uomo.

[/multipage]
[multipage]

7 – Mele

Anche nelle mele viene trovata amigdalina, più precisamente nei semi. Mezza tazza per adulto può risultare letale. Questa sostanza provoca balzi umore, depressione e difficoltà respiratorie.

[/multipage]
[multipage]

8 – Fagioli

I fagioli crudi sono velenosi, perché contengono fitoemoagglutinina i cui sintomi nausea vomito e diarrea.

[/multipage]
[multipage]

9 – Rabarbaro

Solo lo stelo del rabarbaro è commestibile, mentre le foglie contengono acido ossalico, che presenta elevati poteri lassativi che danneggiano i reni a lungo andare.

[/multipage]
[multipage]

10 – Sambuco

Per quanto riguarda il pregiato sambuco, fiori e frutti sono le uniche parti commestibili, mentre le parti verdi e la corteccia sono velenosi e da evitare categoricamente.

[/multipage]
[multipage]

11 – Pesce palla

Un solo milligrammo delle tetrodotossine contenuto nel fegato, ovaie, intestino e pelle del pesce palla può essere letale per l’uomo. Il fugu fritto o crudo richiede una licenza conseguibile dopo 2-3 anni di scuola pratica e teorica.[/multipage]