Sci: Tina Maze a rischio squalifica per bianchera intima irregolare

Sci: Tina Maze a rischio squalifica per bianchera intima irregolare
da in Sport, sci
Ultimo aggiornamento:

    La sciatrice slovena Tina Maze rischia una squalifica. Niente di particolarmente eccezionale fin qui: le cause di squalifica possono essere, al giorno d’oggi, molteplici. Ma se la causa della squalifica derivasse da un paio di mutandine? Non è uno scherzo: la FIS (Federazione internazionale dello sci) ha infatti sequestrato le mutandine della Maze dopo una denuncia della Federazione svizzera perché potrebbero essere aerodinamiche.

    Il sospetto è che la parte interna della tuta sia rivestita con della pellicola di plastica che crearebbe un irrigidimento della struttura favorendo quindi la resistenza all’aria: la FIS ha così confiscato la tuta e la biancheria intima all’atleta per sottoporla a dei controlli per verificarne la conformità.


    - L’accusa della Federazione svizzera:

    “La protesta non è contro Tina Maze, visto che nessuno deve beneficiare di alcun tipo di vantaggio sulle altre atlete” ha sottolineato l’allenatore elvetico delle discesiste Stefan Abplanalp.


    - La difesa del partner:

    Andrea Massi, compagno di Tina e a capo del suo team, è arrabbiato: “Ho sempre cercato di ottenere il miglior materiale possibile per Tina. E adesso, per una volta che siamo un passo avanti agli altri, succede questo”. Massi ha anche sostenuto un’altra atleta, Anna Fenninger, indossi una tuta simile nelle gare.

    Dopo il secondo posto nel supergigante di Bad Kleinkierchheim, alle spalle di Fabienne Suter, si arriverà a una squalifica per la Maze? Di certo sarebbe un stop particolare: staremo a vedere come finirà questa curiosa vicenda.

    253

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sportsci
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI