Ritiro Enrico Fabris, lascia l’attività il campione di pattinaggio su ghiaccio (video)

Ritiro Enrico Fabris, lascia l’attività il campione di pattinaggio su ghiaccio (video)
da in Sport

    “L’atleta olimpionico Enrico Fabris, in accordo con il proprio gruppo sportivo delle Fiamme Oro di Moena, ha comunicato la decisione di interrompere la carriera agonistica”: con questa nota ufficiale della Federazione italiana sport del ghiaccio, Enrico Fabris ha detto stop alla sua grande carriera di pattinaggio di velocità su ghiaccio.

    L’atleta, due ori alle Olimpiadi di Torino 2006, è stato il vincitore della prima medaglia olimpica italiana nella storia di questo sport. Adesso, a soli 30 anni, Fabris ha deciso di ritirarsi per via di una serie di acciacchi fisici che gli hanno perdere la voglia di rimettersi in gioco.


    - Biografia:

    - Nato ad Asiago il 5 ottobre 1981, Fabris inizia a pattinare fin dalla giovane e nel 1989 conquista già il 1º posto nello Sprint Nazionale.
    - A Salt Lake City 2002, la sua prima Olimpiade, ottiene un 16° piazzamento sui 5000m e un 26º posto sui 1500m.
    - Il top della sua carriera è l’Olimpiade di Torino 2006: medaglia di Bronzo nei 5000 m, medaglia d’Oro nei 1500 m e nell’inseguimento a squadre (insieme a Matteo Anesi, Ippolito Sanfratello e Stefano Donagrandi).
    - Il 13 gennaio 2008 conquista il bronzo ai Campionati Europei All Around di Kolomna (Russia).
    - Gli ultimi 2 anni, invece, danno vita alle prime delusioni: agli Europei di pattinaggio velocità in pista lunga, in Olanda. Fabris è stato squalificato nei 5000 per invasione di corsia.
    - Alle Olimpiadi di Vancouver 2010 ottiene invece solo il decimo posto con il tempo di 1’47″02.
    - Il 21 novembre 2011, la decisione del ritiro dall’attività agonistica.


    - Le parole di Fabris sul ritiro:

    - I ringraziamenti: “A seguito della mia decisione, desidero esprimere un personale ringraziamento al Coni, alla Federazione Italiana Sport del Ghiaccio e al gruppo sportivo delle Fiamme Oro di Moena per il sostegno e la disponibilità che in tutti questi anni hanno profuso nei mie confronti”.

    - Troppi acciacchi: “È una decisione che ho preso sabato, mentre ero ancora in Russia. Avevo gareggiato il giorno prima nei 1500, dove sono andato parecchio male, ma è stata una decisione che è cresciuta dentro di me negli ultimi mesi, ci ho pensato tanto.

    Ho avuto qualche acciacco fisico nelle ultime 2-3 stagioni che mi ha fatto cadere e rialzare.

    - Non mi diverto più: “Ma il motivo principale del mio ritiro è il venir meno di un ingrediente indispensabile per un atleta come me, e cioè la voglia di divertirsi. Le ultime gare le ho vissute come una sofferenza e un obbligo, senza quella fame di sfida, di battaglia come invece dovrebbe essere”.

    - Niente ripensamenti: “Ho preso una decisione ‘sconvolgente’, pesante dopo un bel po’ di ragionamenti, consapevole che non sarei potuto tornare indietro”.


    - Palmares:


    - Giochi olimpici invernali:

    3 medaglie: 2 ori (1500 m, inseguimento a squadre a Torino 2006) e1 bronzo (5000 m a Torino 2006)


    - Campionati mondiali completi di pattinaggio di velocità:

    3 medaglie: 2 argenti (Calgary 2006, Heerenveen 2007) e 1 bronzo (Hamar 2009)

    - Campionati mondiali di pattinaggio di velocità – Distanza singola:
    5 medaglie: 5 argenti (inseguimento a squadre a Inzell 2005; 5000 m a Salt Lake City 2007; 5000 m, 10000 m, inseguimento a squadre a Nagano 2008)


    - Campionati europei di pattinaggio di velocità:

    4 medaglie: 1 oro (Hamar 2006), 2 argenti (Collalbo 2007, Hamar 2010) e 1 bronzo (Kolomna 2008)

    Fabris detiene inoltre i record italiani di 1000, 1500, 3000, 5000 e 10000 metri ed è stato detentore anche del record mondiale dei 5000 m.

    Insomma… si ritira un “pezzo di storia” dello sport italiano: un doveroso ringraziamento gli va attribuito. Ecco i video di due delle sue più belle gare.


    - Enrico Fabris video:


    - Fabris – Torino 2006:

    -


    - Fabris – record mondiale 5000 metri:

    Foto da AP/LaPresse

    637

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Sport
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI