Presentazione Ferrari F138: la nuova Rossa per il 2013 vede la luce [FOTO]

da , il

    10:38, Maranello, Italia. Questa l’ora e il luogo ove la nuova Rossa per la stagione 2013 ha visto la luce. Si chiamerà Ferrari F138 e a vedere dalle immagini che arrivano dalla presentazione è pure piuttosto bella. A fare gli onori di casa il presidente del Cavallino Rampante, Luca Cordero di Montezemolo, il team principal Stefano Dominicali e i tre piloti, Fernando Alonso, Felipe Massa e il collaudatore Pedro De La Rosa. Spazio anche per il mercato piloti futuro; Montezemolo allontana la coppia dei sogni: “Penso che non sia possibile una squadra con Vettel e Alonso insieme“.

    Alonso e Massa soddisfatti della vettura

    Fernando Alonso è pronto alla battaglia e sembra aver superato alla grande la delusione del 2012: “Quest’anno due o tre team vinceranno gran parte delle gare e noi dobbiamo essere uno di questi. Sarà difficile vedere sette vincitori diversi nelle prime sette gare come è successo lo scorso anno, ma credo che ora la situazione si sia stabilizzata. Mi preparerò per un Mondiale molto impegnativo, bisogna essere al 100% dal GP d’Australia al Brasile“. Sarà Felipe Massa a tenere a battesimo la F138 nei test di Jerez: “Mi sembra una macchina più curata e pensata, ma dobbiamo vederla in pista per avere le senzazioni vere. Sarebbe fantastico lottare tra noi due per la vittoria. Questo è l’obiettivo e speriamo di avere una bella Rossa competitiva in ogni gara. L’avversario? Chi ha vinto, come sempre , quindi Vettel e Red Bull, ma attenzione anche a McLaren e forse la Lotus; noi speriamo di essere competitivi e più forti di loro“.

    La dedica è per Giovanni Agnelli

    A dieci anni dalla morte dell’avvocato Agnelli è doverosa la dedica del presidente Luca Cordero di Montezemolo: “Se oggi c’è una Ferrari presente in 60 paesi del mondo lo dobbiamo a loro: a Enzo Ferrari e all’avvocato Agnelli. La forza della Ferrari è di avere tante finestre sul mondo, ma anche l’orgoglio delle nostre radici in un rapporto stretto con il territorio e l’Italia perché la Ferrari è una delle eccellenze del nostro paese di cui ci sentiamo orgogliosi e per questo abbiamo apposto il tricolore sulla vettura. La presentazione delle vetture è sempre un momento di emozione e speranze, ma dietro questa monoposto c’è lo straordinario lavoro di tanti“. Il primo a prendere la parola è stato però Stefano Dominicali: “Veniamo da un anno intenso: arrivare secondi all’ultima gara è difficile, ma abbiamo dimenticato l’amaro in bocca e guardiamo avanti: l’obiettivo è dare da subito ai nostri piloti una macchina competitiva, perché negli ultimi anni abbiamo sofferto il periodo invernale, non siamo arrivati pronti da subito e per questo abbiamo cercato di lavorare meglio, di essere più efficaci“.