Olimpiadi Londra 2012: Zsuzsanna Jakabos non rinuncia al trucco in gara [FOTO]

Olimpiadi Londra 2012: Zsuzsanna Jakabos non rinuncia al trucco in gara [FOTO]
da in Olimpiadi Londra 2012, Sport

    Anche l’occhio vuole la sua parte. Non importa il contesto, la vanità è femmina e resta una prerogativa quasi esclusivamente femminile. Alla trentesima edizione dei Giochi Olimpici in pieno svolgimento a Londra, di bellezze avvenenti ne stiamo ammirando a decine, ragazze preparate atleticamente e ineccepibili dal punto di vista fisico.

    Mai senza trucco in acqua
    Di questa nutrita schiera di belle e brave, pronte a far girare la testa al pubblico maschile ad ogni apparizione, fa parte la nuotatrice ungherese Zsuzsanna Jakabos che in quel di Londra si sta distinguendo più per la sua fisicità che per le qualità atletiche finora sfoggiate. La 23enne di Pecs sta facendo parlare di se per una peculiarità non comune a molte. Lei si trucca e agghinda anche quando scende in acqua e gareggia, semplicemente non può farne a meno. Sarà che è consapevole dei milioni di occhi puntati addosso da tutto il mondo o sarà solo per sentirsi sempre in ordine e perfetta, fatto sta che la Jakabos non intende rinunciare a fondotinta waterproof, mascara e unghie truccate con colori vivaci e alla moda quando spinge in vasca con poderose bracciate.

    Oltre ad essere bella, anche senza trucco secondo noi, è anche un’atleta con molte potenzialità.

    La Jakabos bella e brava
    Ha già vinto due argenti agli Europei e si è distinta anche in acqua a Londra 2012 per essere arrivata in finale dei 200 metri farfalla con il quinto posto in assoluto. E per un soffio, con la sua squadra, non è passata in finale nella staffetta 4×200 metri stile libero dove se la sarebbe vista con Federica Pellegrini. Di certo la nuotatrice magiara non avrà problemi in futuro e se il mondo del nuoto non le regalerà le giuste soddisfazioni potrà sempre dedicarsi a tempo pieno a quello della moda o della televisione, seguendo le orme di tante atlete che hanno sfruttato la loro immagine costruendosi una carriera in discesa e molto ben retribuita.

    337

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Olimpiadi Londra 2012Sport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI