Mondiali di nuoto 2011: Pellegrini e Settebello oro

Mondiali di nuoto 2011: Pellegrini e Settebello oro
da in Sport, Federica Pellegrini, nuoto
Ultimo aggiornamento:
    Mondiali di nuoto 2011: Pellegrini e Settebello oro

    Ecco le prime medaglie dai Mondiali di nuotoa di Shanghai: argento nei 10 km in acque libere grazie alla prova di Martina Grimaldi e il bronzo dal trampolino da 1m grazie a Tania Cagnotto, che ha così conquisto la sua quinta medaglia in quattro edizioni consecutive dei Mondiali

    Da Jinshan city beach, il bacino a sud-est di Shanghai, è arrivata la prima medaglia per l’Italia della Grimaldi, che vale inoltre per la nuotatrice bolognese anche la qualificazione per le Olimpiadi di Londra: solo la britannica Anne Keri Payne è riuscita ad esserle più veloce. A completare il podio la greca Marianna Lymperta.

    Altro motivo per sorridere è stato anche il bronzo della Cagnotto: l’azzurra ha totalizzato 295,45 punti centrando uno storico record. Infatti mai nessun italiano prima di lei aveva conquistato medaglie in quattro edizioni consecutive dei Mondiali.


    - L’argento della Grimaldi:

    Per la ventiduenne bolognese, tesserata per le Fiamme Oro e Uisp Bologna, un grande argento dopo aver percorso i 10 chilometri in 2h01’59″9 rimanendo nel gruppo delle prime sin dall’inizio. Si tratta della terza medaglia iridata dopo il bronzo a Roma 2009 e l’oro di specialità a Roberval 2010.

    “Sono contentissima di essere arrivata seconda. Ci siamo allenate tanto e per Londra ci alleneremo altrettanto. Il segreto? Rimanere concentrate e non perdere mai l’attenzione.I primi messaggi? Dai miei genitori, poi quelli dei miei amici”. Complimenti alla Grimaldi!


    - Il bronzo della Cagnotto:

    Dopo la grande incertezza a causa di un incidente in motorino che ha rischiato di farle saltare il Mondiale, la Cagnotto si è dimostrata protagonista. Le due cinesi Shi Tingmao (318,65 punti) e Wang Han (310,20 punti), prima e seconda, appaiono di un altro livello. Ma il bronzo è comunque un grande risultato.

    “Ci ho creduto, anche se devo ammettere che avevo perso le speranze al secondo tuffo, poi ho visto che anche le altre hanno iniziato a sbagliare e ho ripreso fiducia. Ci ho provato, peccato per il doppio e mezzo avanti, forse potevo fare più punti, ma non credo che sarei potuta andare oltre la medaglia di bronzo. Sono felice”.

    - Da record: per la Cagnotto è la quinta medaglia iridata dopo il bronzo dal trampolino dai 3 metri a Montreal 2005, Melbourne 2007 e Roma 2009.

    Sicuramente le cinesi appaiono imbattibili, quindi non si che può che essere soddisfatti per questo grande podio.

    La Cagnotto ha quindi iniziato alla grande un Mondiale che è stato ricco di emozioni e soddisfazioni per noi italiani. La grande protagonista, che ha spazzato via ogni concorrenza dentro e fuori la vasca, è stata di nuovo Federica Pellegrini, tornata a livelli altissimi dopo un periodo di flessione e scarsa forma fisica.

    Non poteva esserci momento migliore per questa rinascita, visto che Federica è riuscita a portare a casa (e nel palmares italiano) due medaglie d’oro, nei 200 e nei 400 stile libero, replicando la stessa doppietta ottenuta nella scorsa edizione dei Mondiali di Nuoto. Questa capacità di ripetersi l’ha fatta entrare di diritto nella storia, visto che è la prima volta che qualcuno riesce a segnare questa doppietta in due edizioni consecutive.

    Federica Pellegrini è il nome sulla bocca di tutti, ma non bisogna dimenticare anche le altre grandi prestazioni dei nostri: come l’Italia della pallanuoto, in grado di portare a casa il terzo titolo mondiale nella storia. Un oro che il Settebello ha sudato fino all’ultima bracciata, in una finale contro la Serbia campione uscente che si è conclusa solo dopo i tempi supplementari con il punteggio di 8-7.

    Non saranno medaglie d’oro, ma comunque hanno un grandissimo valore anche l’argento ottenuto da Fabio Scozzoli nei 50 rana maschile, con nuovo record italiano (tempo di 27.17), e l’argento di Luca Dotto nei 50 stile libero, battuto solo dall’imprendibile brasiliano Cielo.

    Foto da AP/LaPresse

    652

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN SportFederica Pellegrininuoto
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI