NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

GP Valencia: vince Vettel, Alonso secondo

GP Valencia: vince Vettel, Alonso secondo
    GP Valencia: vince Vettel, Alonso secondo

    Il GP d’Europa sul tracciato di Valencia porta alla ribalta la Ferrari: un super Alonso si è infatti piazzato al secondo posto dopo una bella gara che ha portato il campione spagnolo a superare anche una Red Bull in pista: peccato fosse quella di Webber perchè lì davanti il binomio Red Bull-Sebastian Vettel è sempre e comunque una costante.

    Dietro ad Alonso, Webber completa il podio. Poi quarto Hamilton, quinto Felipe Massa e sesto Button. Sempre veloci le Red Bull, da notare che questa volta sono state le Rosse le veri rivali delle monoposto svizzere.

    Ma il dominio di Vettel è stato comunque impressionanante: pole position, giro veloce in 1’41″852 e vittoria, la sesta della stagione, sedicesima della carriera. Ma i 10″8 secondi di distacco di Alonso sono comunque di buon auspicio in vista delle prossime gare. In classifica Vettel vola a 186 punti, davanti a Webber e Button a 109, a Hamilton che si piazza a 97, ad Alonso con 87.

    Ovviamente soddisfatto Sebastian Vettel: “Forse dall’esterno è sembrata una gara noiosa ma io avevo la pressione di chi mi inseguiva e sono comunque riuscito a uscire sempre davanti a Webber e Alonso dopo ogni pit stop. Ho sempre spinto, cercando di sfruttare le singole caratteristiche della vettura, è stata una gara che ho apprezzato. La squadra ha fatto un ottimo lavoro nel preparare la macchina e anche se diciamo che questo è un circuito difficile per noi, senza curve veloci, abbiamo fatto tutto bene, sono molto contento del risultato”.

    Secondo Fernando Alonso: “E’ stata una gara molto interessante per i tifosi, per la battaglia che ho affrontato con Webber. E’ stata un’ottima scelta quella di stare in pista con le gomme morbide due giri in più, la macchina ha tenuto bene. Oggi essere tra le Red Bull è un ottimo risultato, anche se già in Canada avevamo dimostrato di essere competitivi. E’ stato un ottimo weekend, la direzione è giusta. Cercheremo di avvicinarci ancora di più alle Red Bull. Vorrei ricordare che anche a Montecarlo avevamo fatto bene. Webber? Una bella battaglia fino all’ultimo sorpasso che mi ha visto andare avanti nel pit-stop. C’è stata un’ottima strategia della squadra. Con le gomme morbide la macchina ha fatto veramente bene”. Da sottolineare come ad Alonso mancavano solo tre trofei in bacheca: quello di Valencia seguiti da Abu Dhabi e India. Il primo è stato tolto da questa lista.

    alonso

    Anche il responsabile Ferrari Domenicali ha manifestato la sua gioia per la gara: “Il nostro obiettivo non può non essere la vittoria , perché siamo la Ferrari, ma oggi possiamo dirci tutto sommato soddisfatti», afferma Domenicali. Fernando e Felipe hanno fatto una bellissima gara, combattendo fino all’ultimo con i loro avversari diretti. Lo spagnolo, che correva davanti al suo pubblico, è riuscito a stare davanti ad una Red Bull e ha conquistato un bellissimo podio”.

    Sul gradino più basso del podio, Mark Webber: “Penso che avremmo dovuto arrivare secondi, ma alla fine non ci siamo riusciti. E’ stata probabilmente anche la mia migliore gara dell’anno, ad essere onesti. E’ stata una gara molto aperta, con tutti e tre piloti molti vicini. Stavamo cercando di gestire i pneumatici e alla fine sono stato molto, molto contento di come stava andando la gara. È stata colpa mia fondamentalmente, non della squadra. Ero preoccupato per Fernando, temevo che il ferrarista si sarebbe potuto avvantaggiare su di me nell’utilizzo delle gomme Medie. Questo era il rischio ho deciso di prendere”.

    Infine le parole di Schumacher, l’ex kaiser che sembrava in ripresa negli ultimi GP è giunto solo diciasettesimo: “Non è una gara molto soddisfacente per me oggi. Il risultato è stato deciso dopo il giro 15 quando mi avrebbe permesso di finire più o meno dove ho iniziato, ma è solo una mia speculazione dopo l’incidente. Oggi tra l’altro non ci sono stati ritiri, incidenti o guasti, per cui non ho potuto in alcun modo recuperare”.

    schumacher

    Infine un appunto sul suo incidente con Petrov: “L’ho visto molto tardi, anche se ero consapevole che mi avrebbe stretto, e ho cercato di frenare il più tardi possibile per superarlo alla curva. Ma aveva mezza macchina di vantaggio e quando ho voluto tirarmi indietro, ho bloccato la ruota anteriore e ho urtato la sua gomma posteriore disintegrando il musetto. Si tratta chiaramente il mio errore. Da allora in poi, la gara è stata decisa e ho dovuto solo guidare la macchina oltre il traguardo”.


    - CHI SALE:


    - Sebastian Vettel:
    GP tutto suo, dalle qualifiche alla gara. Un dominio incredibile. E non ha ancora 24 anni…


    - Fernando Alonso:
    ottima gara per lo spagnolo che è riuscito anche a sorpassare la Red Bull di Webber in gara. Una bella iniezione di fiducia.


    - Jaime Alguersuari:
    nella sua gara di casa ha dato spettacolo con sorpassi e una strategia a due soste che l’ha portato alla fine a un ottimo settimo posto.


    - CHI SCENDE:


    - Jenson Button:
    dopo il Canada ci si aspettava di più dall’inglese. Ma quando la monoposto non è al 100%, Jenson non rende al massimo. Un anonimo sesto posto è il risultato finale.


    - Michael Schumacher:
    il contatto con Petrov lo porta a perdere un giro girando con l’alettone rotto. Gara rovinata e altro GP nelle retrobie.


    - Vitaly Petrov:
    gara con tre poste ma condita di scelte di gomme evidentemente sbagliate. Bocciato!

    Infine una curiosità che osserverete guardando l’ordine d’arrivo: 24 piloti su 24 all’arrivo. Da record!


    - Ordine d’arrivo
    :

    1. Vettel Red Bull-Renault 1h39:36.169
    2. Alonso Ferrari + 10.891
    3. Webber Red Bull-Renault + 27.255
    4. Hamilton McLaren-Mercedes + 46.190
    5. Massa Ferrari + 51.705
    6. Button McLaren-Mercedes + 1:00.000
    7. Rosberg Mercedes + 1:38.000
    8. Alguersuari Toro Rosso-Ferrari + 1 lap
    9. Sutil Force India-Mercedes + 1 lap
    10. Heidfeld Renault + 1 lap
    11. Perez Sauber-Ferrari + 1 lap
    12. Barrichello Williams-Cosworth + 1 lap
    13. Buemi Toro Rosso-Ferrari + 1 lap
    14. Di Resta Force India-Mercedes + 1 lap
    15. Petrov Renault + 1 lap
    16. Kobayashi Sauber-Ferrari + 1 lap
    17. Schumacher Mercedes + 1 lap
    18. Maldonado Williams-Cosworth + 1 lap
    19. Kovalainen Lotus-Renault + 2 laps
    20. Trulli Lotus-Renault + 2 laps
    21. Glock Virgin-Cosworth + 2 laps
    22. D’Ambrosio Virgin-Cosworth + 2 laps
    23. Liuzzi HRT-Cosworth + 3 laps
    24. Karthikeyan HRT-Cosworth + 3 laps


    - Giro veloce: Vettel, 1:41.852


    - Classifica piloti:

    1 Sebastian Vettel pt.186
    2 Jenson Button pt.109
    3 Mark Webber pt.109
    4 Lewis Hamilton pt.97
    5 Fernando Alonso pt.87
    6 Felipe Massa pt.42
    7 Nico Rosberg pt.32
    8 Vitaly Petrov pt.31
    9 Nick Heidfeld pt.30
    10 Michael Schumacher pt.26


    - Classifica costruttori:

    1 RedBull 295
    2 McLaren Mercedes 206
    3 Ferrari 129
    4 Renault 61
    5 Mercedes GP 58
    6 Sauber F1 Team 27
    7 Toro Rosso 16
    8 Force India 12
    9 Williams 4
    10 Virgin 0
    11 HRT F1 Team 0
    12 Team Lotus 0

    Foto da AP/LaPresse

    1127

    PIÙ POPOLARI