Valentino Rossi, tute le moto (Foto)

1 di 22
    continua
    http://www.qnm.it/sport/fotogallery/valentino-rossi-tute-le-moto_13077.html
    1996: l'esordio di Valentino Rossi nel motomondiale
    1996: l'esordio di Valentino Rossi nel motomondiale. Valentino Rossi è senza alcun dubbio uno dei più grandi piloti motociclistici di tutti i tempi: 114 vittorie in carriera, 9 titoli mondiali in bacheca e un seguito di popolarità che non ha eguali, in Italia e nel mondo. Oggi, con la stessa passione e la stessa voglia di vincere, si appresta a disputare la sua ventiduesima stagione nel motomondiale. Figlio di Graziano Rossi, pilota motociclistico degli anni '70 e '80, Valentino dimostra fin da subito la sua passione per le moto e per la veocità. Comincia fin da subito con le minimoto, mostrando lampi del suo talento. Dopo aver vinto il campionato italiano 125 ed essersi messo in mostra in quello europeo, Valentino Rossi passa al Mondiale 125 nel 1996, a 17 anni. La sua prima moto è una Aprilia RS 125 R, con la quale centra la sua prima vittoria a Brno, nel Gran Premio della Repubblica Ceca,terminando la stagione al nono posto in classifica.

    1996: l'esordio di Valentino Rossi nel motomondiale

    Valentino Rossi è senza alcun dubbio uno dei più grandi piloti motociclistici di tutti i tempi: 114 vittorie in carriera, 9 titoli mondiali in bacheca e un seguito di popolarità che non ha eguali, in Italia e nel mondo. Oggi, con la stessa passione e la stessa voglia di vincere, si appresta a disputare la sua ventiduesima stagione nel motomondiale. Figlio di Graziano Rossi, pilota motociclistico degli anni '70 e '80, Valentino dimostra fin da subito la sua passione per le moto e per la veocità. Comincia fin da subito con le minimoto, mostrando lampi del suo talento. Dopo aver vinto il campionato italiano 125 ed essersi messo in mostra in quello europeo, Valentino Rossi passa al Mondiale 125 nel 1996, a 17 anni. La sua prima moto è una Aprilia RS 125 R, con la quale centra la sua prima vittoria a Brno, nel Gran Premio della Repubblica Ceca,terminando la stagione al nono posto in classifica.

    1997: il primo Mondiale con Aprilia

    1997: il primo Mondiale con Aprilia

    Ancora con Aprilia, Valentino Rossi conquista il suo primo titolo mondiale nella classe 125.

    1998: il passaggio in 250

    1998: il passaggio in 250

    Fresco vincitore del titolo in 125, Valentino Rossi approda nella categoria intermedia, in sella a una Aprilia RSV 250.

    1999: Valentino fa bis

    1999: Valentino fa bis

    Valentino Rossi vince il suo primo Mondiale 250 sempre in sellaalla sua Aprilia RSV 250.

    2000: lo sbarco in 500 con Honda

    2000: lo sbarco in 500 con Honda

    Valentino debutta nella massima cilindrata esaluta Aprilia: la sua nuova moto è la Honda NSR 500.

    2001: il primo titolo in 500 con Honda

    2001: il primo titolo in 500 con Honda

    Dopo il secondo posto nella stagione di debutto nella cilindrata regina, Rossi vince il Mondiale con la sua Honda NSR 500.

    2002: l'inizio dell'era MotoGP

    2002: l'inizio dell'era MotoGP

    Le vecchie 500 ci salutano: si passa ai motori 4 tempi da 1000 cmc. Rossi vince il suo quarto Mondiale con la Honda RC211V.

    2003: dominio Valentino Rossi-Honda

    2003: dominio Valentino Rossi-Honda

    Valentino Rossi e la sua Honda RC211V non hanno rivali: nuova stagionne, nuovo trionfo.

    2004: il matrimonio con Yamaha

    2004: il matrimonio con Yamaha

    Dopo tre titoli consecutivi con Honda, Valentino stupisce tutti e accetta la sfida della Yamaha. La musica non cambia: Rossi vincerà anche con la Yamaha YZR-M1.

    2005: settimo titolo per Rossi

    2005: settimo titolo per Rossi

    Valentino Rossi conquista il suo settimo titolo mondiale, il secondo consecutivo in sella alla Yamaha YZR-M1.

    2006: la Yamaha si fa gialla

    2006: la Yamaha si fa gialla

    Cambiano gli sponsor e i colori della livrea ma non la moto: Rossi coclude la stagione al secondo posto dopo 5 titoli consecutivi.

    2007: partnership Yamaha-Fiat

    2007: partnership Yamaha-Fiat

    Nuovo cambio di sponsor per la Yamaha di Valentino Rossi, che nel 2007 si lega a Fiat, abbandonando il giallo.

    2008: si torna a vincere

    2008: si torna a vincere

    Dopo due stagioni di "pausa", Valentino torna a vincere il Mondiale, sempre con Yamaha.

    2009: nono titolo per Rossi

    2009: nono titolo per Rossi

    Valentino Rossi si conferma ancora una volta, laureandosi campione del mondo per la nona volta in carriera, il quarto con Yamaha.

    2010: Rossi e Yamaha si separano

    2010: Rossi e Yamaha si separano

    Le strade di Valentino Rossi e della Yamaha si separano: il pilota italiano saluta la sua YZR-M1 piazzandosi terzo nel Mondiale.

    2011: la sfida italiana con Ducati

    2011: la sfida italiana con Ducati

    Valentino Rossi decide di accettare la sfida della Ducati, salendo sulla Desmosedici che fu di Stoner.

    2012: zero successi con Ducati

    2012: zero successi con Ducati

    Il rapporto con Valentino e la Desmosedici non decolla: Rossi saluta la casa bolognese dopo due stagioni senza successi.

    2013: il ritorno in Yamaha

    2013: il ritorno in Yamaha

    Valentino torna a casa, risalendo sulla sua Yamaha, e riassapora il gusto della vittoria nella gara di Assen.

    2014: piazza d'onore per Valentino

    2014: piazza d'onore per Valentino

    Sempre con Yamaha, Valentino finisce secondo alle spalle di Marc Marquez, su Honda.

    2015: la grande beffa spagnola

    2015: la grande beffa spagnola

    A lungo in testa per il Mondiale, Rossi deve arrendersi al compagno di squadra Lorenzo, accusato dallo stesso Valentino di aver ricevuto aiuti dal connazionale Marquez.

    2016: un altro secondo posto per Rossi

    2016: un altro secondo posto per Rossi

    Sempre su Yamaha, Rossi conclude l'ultima stagione ancora al secondo posto, questa volta alle spalle di Marquez.

    2017: il rinnovo con Yamaha

    2017: il rinnovo con Yamaha

    Valentino Rossi si appresta a disputare la sua ventiduesima stagione nel Motomondiale. Lo farà ancora con la Yamaha, affiancato da un nuovo compagno di squadra, lo spagnolo Maverick Vinales.