Roma-Inter 2-1: Florenzi e Destro consegnano il primo round ai giallorossi

Roma-Inter 2-1: Florenzi e Destro consegnano il primo round ai giallorossi
da in Calcio, Inter, Sport
Ultimo aggiornamento:

    Il primo round va ai giallorossi: Roma-Inter finisce 2 a 1 nel match valido come andata delle semifinali di Coppa Italia 2013. Florenzi e Destro segnano per la squadra di Zeman; i nerazzurri si salvano con il solito Palacio che rende meno amara la medicina e permette a Stramaccioni e compagnia di tenere apertissimo il discorso finale. Se ne riparlerà addirittura tra 3 mesi, per la precisione il 17 aprile, a San Siro.

    Roma a 1000 all’ora
    La partenza dei giallorossi è bruciante, come spesso in stagione. Piris sulla destra corre come un indemoniata non seguito a dovere da uno svagato Pereira. E’ proprio il paraguaiano che al 13° disegna il cross che permette a Florenzi di battere Handanovic con un preciso stacco di testa. La doccia fredda non sveglia l’Inter che si vede messa alle corde dalle voglia matta della Roma che trova con le geometrie di Totti il nuovo corridoio per Piris che pesca Destro a centro area per il 2 a 0. Sembra chiudersi qui la partita e il discorso qualificazione tanto che i giallorossi continuano a macinare gioco. Peccato che arrivi l’ennesima distrazione difensiva: Cambiasso trova Palacio in posizione invitante e l’argentino non si fa pregare per il 2 a 1. Stramaccioni nella ripresa passa al 4-4-1-1 e quasi trova il pari su uno svarione di Piris (devastante in avanti, quanto dietro).

    I commenti
    Zdenek Zeman non è soddisfatto per il gol subito, ma elogia la condotta di gara dei suoi: “Non c’è un motivo particolare per cui prendiamo spesso gol sul finire del tempo – garantisce il boemo – sono i casi della vita. Sono molto soddisfatto della nostra prestazione, specialmente nel primo tempo. Abbiamo avuto tante occasioni, se chiudevamo 4-0 nessuno avrebbe detto nulla. Questa partita mi ha ricordato molto quella di domenica sera, anche se questa volta di gol siamo riusciti a farne due. Nel secondo tempo siamo calati, perché giochiamo un calcio molto dispendioso. Hanno preso in mano la partita, ma anche lì abbiamo creato qualche occasione.

    Da Natale non riusciamo ad allenarci al meglio e a fine partita si vede. Ci vuole più convinzione, noi ci alleniamo molto e a volte sbagliamo anche in allenamento dall’area piccola“. Soddisfatto per lo scampato pericolo anche Andrea Stramaccioni: “Complimenti alla Roma: è partita molto bene ed ha costruito la sua vittoria nel primo tempo. Globalmente l’Inter mi è comunque piaciuta, soprattutto nella ripresa ha fatto quel che doveva fare. Io avevo optato per Guarin a ridosso di una punta, Palacio, e loro due infatti sono stati i terminali pericolosi nel primo tempo, mentre poi con Alvarez nella ripresa ci sono state due occasioni importanti. Comunque alla Roma vanno i miei complimenti, nel primo tempo ha costruito la vittoria, ma la qualificazione resta aperta, apertissima“.

    501

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioInterSport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI