Real Madrid-Juventus 2-1: Ronaldo e l’arbitro abbattono i bianconeri. Rosso a Chiellini inesistente

Real Madrid-Juventus 2-1: Ronaldo e l’arbitro abbattono i bianconeri. Rosso a Chiellini inesistente
da in Calcio, Champions League, Juventus, Real Madrid, Sport
Ultimo aggiornamento:

    I bianconeri escono sconfitti dal Santiago Bernabeu, ma possono recriminare per un arbitraggio non di livello europeo del signor Grafe. Real Madrid-Juventus finisce 2 a 1 dopo un match che dura in realtà solo 48 minuti. Il rosso di Chiellini per una “gomitata” su CR7 spezza la partita rendendo il secondo tempo poca cosa, dopo il gran ritmo della prima frazione. Era partita bene la Juve ragionata di Conte che schierandosi col 4-3-2-1 riusciva a mettere in difficoltà i Blancos. Purtroppo al primo affondo le merengues passavano: magia di Di Maria per Ronaldo che non sbagliava al cospetto di Buffon. I bianconeri a quel punto si sono buttati alla ricerca del pareggio, arrivato puntuale al 22° grazie ad un gran colpo di testa di Pogba che dopo la respinta di Casillas, finisce sui piedi di Llorente che non può che insaccare. Sei minuti dopo la prima svolta del match: corner per il Real, Chiellini trattiene Sergio Ramos e l’arbitro indica il dischetto. CR7 non sbaglia e fa doppietta. Si va al riposo, ma il risultato è bugiardo.

    Un rosso ingiusto

    La ripresa si apre subito con la topica di Grafe che scambia un banale braccio allargato per una gomitata. Il rosso diretto è chiaramente un errore e in qualche modo chiude la contesa. La Juve ci prova, ma rischia in un paio di occasioni la terza marcatura e sarebbe oggettivamente un conto troppo salato. Appuntamento tra due settimane per la rivincita, necessaria anche per rilanciare una classifica deficitaria che recita: Real Madrid 9, Galatasaray 4, Juventus 2, Copenaghen 1.

    La vigilia

    Questa sera si gioca al Santiago Bernabeu, Juventus-Real Madrid. Vi proponiamo le ultime sulle formazioni e gli orari tv per seguire questo match dal fascino innegabile. Gli uomini di Conte affrontano la squadra di Cristiano Ronaldo nel peggior momento della storia recente bianconera. La brutta sconfitta subita domenica per mano della Fiorentina ha evidenziato un momento di appannamento nel cammino della Vecchia Signora, ma stasera servirà una prestazione di altissimo livello per portare via punti all’armata di Ancelotti.

    La classifica del raggruppamento non sorride ai campioni d’Italia che alla vigilia del terzo turno si trovano con soli due punti e lo spettro del Galatasaray, a turbargli i sogni di qualificazione. Conte virerà sul 4-3-1-2, modulo inedito per la Juve e chiaro segnale di una situazione quantomeno complicata. La diretta tv sarà offerta da Canale 5. Fischio d’inizio per le 20.45.

    Formazioni Juventus-Real Madrid, Champions League 2013-14

    Real Madrid (4-3-3) – Casillas; Carvajal, Pepe, Varane, Marcelo; Khedira, Illarramendi, Modric; Di Maria, Benzema, Cristiano Ronaldo.

    Juventus (4-3-1-2) – Buffon; Caceres, Barzagli, Bonucci, Chiellini; Vidal, Pirlo, Pogba; Marchisio; Tevez, Llorente.

    516

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioChampions LeagueJuventusReal MadridSport Ultimo aggiornamento: Giovedì 24/10/2013 09:57
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI