PSV: Berg specialista dei gol sbagliati (video)

da , il

    I gol sbagliati sono una costante di ogni partita. A volte però un errore è davvero troppo clamoroso per non salire alla ribalta mediatica. Di certo il web aiuta a vedere queste prodezze all’inverso e contemporaneamente fa salire alla ribalta giocatori che in occasioni del genere preferirebbero invece dimenticare al più presto tutto. Il protagonista del video è l’attaccante svedese del Psv Marcus Berg.

    Il bello è che Marcus Berg è considerato uno dei calciatori svedesi di maggior talento degli ultimi anni. Ha cominciato fra i professionisti nell’Ifk Goteborg dove si è messo in mostra ed è stato così catapultato in Olanda, nel Groningen dove è esploso con trentatre gol in cinquantasei partite che gli sono valsi la chiamata della Bundesliga, all’Amburgo.

    Dopo appena un anno in terra tedesca, Berg è tornato in Olanda con la maglia gloriosa del Psv Eindhoven dove però sembra non aver invertito il trend negativo degli ultimi due anni.

    A novembre 2010 Berg era salito alla ribalta per l’errore contro l’Excelsior dove riuscì a sbagliare due volte nella stessa azione a porta vuota. Insomma: qualcosa di certo nella mira di Berg ultimamente proprio non va.

    Ed eccoci arrivare all’ultima clamorosa occasione fallita dall’attaccante svedese del PSV. Dopo un’uscita sbagliata del portiere si è trovato il pallone sul sinistro a due passi dalla linea di porta, riuscendo a colpire clamorosamente il palo, con valanghe di insulti da parte del pubblico locale.

    Per sua fortuna il suo compagno di squadra Bakkal ha poi segnato consentendo al PSV di vincere la partita contro l’Utrecht.

    Questi errori degli attaccanti salgono sempre più alla ribalta. Prima o poi ci sarà una classifica anche per questi poveri calciatori? Se così fosse Berg sarebbe seriamente candidato a lottare per i primi posti.

    Errori del genere, per lo più ripetuti a distanza di poco tempo, non possono che condannare l’attaccante del PSV.

    Per lui e per i suoi tifosi speriamo che possa tornare quello di un tre stagioni fa quando vestiva la maglia del Groningen.

    Ecco il video del clamoroso errore.

    Foto da AP/Lapresse