Speciale Natale

Pagellone della 28a giornata di Serie A 2014: promossi e bocciati [VIDEO]

Pagellone della 28a giornata di Serie A 2014: promossi e bocciati [VIDEO]
da in Calcio, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Pirlo porta la Juventus a +17 in classifica

    In attesa delle partite di questa sera (alle 19 Torino-Napoli, alle 21 Roma-Udinese) che completeranno la giornata numero 28 del campionato 2013-2014. Il Parma sbanca San Siro e affossa ulteriormente il Milan. La squadra di Seedorf viene contestata pesantemente pre e post gara. Bene l’Inter che vince a Verona contro l’Hellas. Si rialza il Sassuolo che batte il Catania e rivede la salvezza.

    IL MEDAGLIERE DEI TOP E FLOP DI GIORNATA

    TOP:

    MEDAGLIA D’ORO alla coppia AMAURI-CASSANO: I due attaccanti del Parma fanno a fette la difesa del Milan e lanciano il Parma al sesto posto in campionato e in piena lotta per l’Europa League della prossima stagione. Cassano gioca titolare e colpisce con una doppietta gli ex compagni rossoneri. Al 18′ della ripresa lascia il campo per il subentrante attaccante italo-brasiliano che con un gol da manuale di tacco in giravolta riporta in vantaggio il Parma e decide il match. Se gli emiliani sono cosi in alto in classifica è anche merito di queste due rinascite. Cassano è già a 11 reti in stagione, 8 invece per Amauri. L’Italia è a corto di punte in vista del Mondiale, che sia pronto il loro momento?

    MEDAGLIA D’ARGENTO a SUPER GIANLUIGI BUFFON: Il portiere bianconero festeggia le 476 presenze contro il Genoa, uguagliando Dino Zoff, e si regala un rigore parato. Sullo 0-0, Vidal colpisce la palla con la mano. Dagli undici metri si presenta Emanuele Calaiò ma il portierone della Nazionale lo ipnotizza e lo neutralizza. Il Capitano della Juve e dell’Italia ha raggiunto un mostro sacro come Zoff ed è pronto a superarlo. La medaglia, oltre che per il rigore, è per la sua carriera strepitosa. Chapeau.

    MEDAGLIA DI BRONZO al SASSUOLO
    : La squadra di Di Francesco vince in rimonta contro il Catania e ritrova la vittoria e forse la via della Salvezza. Ora i neroverdi sono a tre punti dal Livorno e sperano di aver cancellato il momento negativo dell’era Malesani.

    MEDAGLIA DI “LEGNO” alla punizione di ANDREA PIRLO: La magia di Pirlo al minuto 88′ di Genoa-Juventus è un capolavoro. La palla gira sopra la barriera con una traiettoria perfetta. Palla in rete alle spalle di Perin.

    Una vera e propria magia del fuoriclasse bresciano.

    FLOP:

    MEDAGLIA D’ORO al MILAN: Il Milan cade sonoramente contro il Parma e dicono presumibilmente addio anche all’Europa League della prossima stagione. Il pre-partita è molto movimentato con la Curva che aspetta il pullman rossonero per far iniziare la protesta. Durante la gara arrivano bordate di fischi dopo appena 5′ quando il Parma passa in vantaggio con Cassano. L’alibi per il Milan è aver giocato quasi 85′ minuti in dieci uomini per l’espulsione di Abbiati ma non può bastare per spiegare i 35 punti in classifica. A fine gara un gruppo di capi ultrà va a colloquio con Seedorf e qualche giocatore per dei chiarimenti. Finisce il tutto con un patto e con la promessa che a Settembre cambierà la musica.

    MEDAGLIA D’ARGENTO al CATANIA: Quest’anno la squadra etnea fatica a trovare i risultati e l’ultimo posto ne sono la riprova. Brutta e pesante la sconfitta contro il Sassuolo. Serve una scossa se si vuole evitare una retrocessione che sembra ormai alle porte.

    MEDAGLIA DI BRONZO al BOLOGNA: Come per il Catania, la salvezza non è distante ma la squadra rossoblu è sempre in difficoltà e non riesce ad uscire dalla zona rossa della classifica.

    MEDAGLIA DI “LEGNO” ai I RIGORISTI: questa giornata è stata la giornata dei rigoristi sbagliati. Sbagliano prima Pinilla contro Marchetti, poi Calaiò con Buffon e Pizarro contro Agazzi. Insomma veri cecchini.

    614

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioSerie ASport

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI