Pagelle serie A: polemiche arbitrali per Bologna-Milan

da , il

    Pagelle serie A: polemiche arbitrali per Bologna-Milan

    In attesa del posticipo di lunedì 12 dicembre tra Roma e Juventus, l’Udinese è tornata in testa alla classifica dopo la vittoria per 2-1 contro il Chievo Verona. Stop invece per il Milan: i rossoneri non sono andati oltre il 2-2 contro un buon Bologna, che ha anche subito qualche decisione arbitrale sfavorevole.

    A fine partita, per questo motivo, l’arbitro Rocchi si sarebbe anche scusato col tecnico dei rossoblu Stefano Pioli.

    - Il commento di Allegri: l’arbitro ha sbagliato

    “Non parlo delle decisioni o degli errori arbitrali, perché oggi ce ne sono stati sia a favore che contro. Posso dire che non abbiamo retto il vantaggio neanche per un minuto, abbiamo difeso male, e dispiace perché abbiamo trovato un Bologna che ha fatto un’ottima partita, aggressivo, mentre noi non abbiamo sfruttato due-tre situazioni importanti. Oggi partita complicata, perché ci hanno aggredito molto e abbiamo commesso errori in fase difensiva. Loro non hanno demeritato, noi dobbiamo essere più lucidi negli ultimi trenta metri. Seedorf? Ha toccato col braccio, ma dopo c’era un rigore su Morleo. Oggi abbiamo lasciato due punti su un campo non semplice. Di Vaio è stato molto bravo, noi non abbiamo anticipato bene. L’arbitro se ha sbagliato ci può stare, dato che non ha sbagliato a senso unico”

    - Il commento di Pioli: Rocchi mi ha chiesto scusa

    “Abbiamo giocato una gran partita ed è stata una bellissima gara. Abbiamo incontrato uno squadrone, e abbiamo messo in campo una grandissima prestazione. L’arbitro ha fischiato quello che ha visto, io voglio soffermarmi solo sulla nostra prestazione e sulla bellezza della partita. Ho salutato il direttore di gara come faccio sempre a fine partita, e lui era un pochettino turbato, ha detto che se ha sbagliato qualcosa chiede scusa”.

    Gli errori pro-Milan sono stati sia il rigore di Ibra sia quello non concesso al Bologna per un mani di Seedorf. Il Milan ha da ridire invece su un mani di Morleo, evidente ma anche molto vicino al punto di battuta. Il Milan, comunque, deve recriminare soprattutto con se stesso: il secondo tempo della squadra di Allegri è stato infatti molto sottotono. Va dato comunque merito al Bologna di aver giocato una partita di sostanza e determinazione.

    - CHI SALE:

    - Miroslav Klose: due gol e tante giocate al servizio della squadra. E’ l’uomo in più di questa Lazio. Voto 7.5

    - Zlatan Ibrahimovic: non certo la sua migliore giornata ma il suo coefficiente di importanza è importantissimo. Riesce a tenere il reparto offensivo rossonero da solo e realizza un rigore: imprescindibile per Allegri. Voto 6,5

    - Enrico Ravaglia: il sostituto di Antonioli riesce in una serie di parate eccezionali. Superman! Voto 7,5

    - Marco Di Vaio: un pallonetto super che rimarca come il periodo negativo sembra ormai definitivamente alle spalle. Evergreen! Voto 7

    - Antonio Di Natale: il marcatore principe della serie A. Uomo in più di questa Udinese dei miracoli! Voto 7,5

    - CHI SCENDE:

    - Modibo Diakite: colpevole in occasione dei due gol leccesi. Prima si dimentica di salire e tiene in gioco Di Michele, poi si posiziona male in occasione del 2-2 di Ferrario. Impreciso! Voto 5

    - Edinson Cavani: poco attivo e poco pericoloso. Viene sostituito da Mascara: impalpabile. Voto 5

    - Cesare Natali: in occasione del vantaggio interista di perde Pazzini con troppa facilità. Colpevole! Voto 5

    - Ezequiel Munoz: due gialli che fanno restare in 10 il Palermo. Dopo tante panchine, aveva un’occasione importante per mettersi in luce agli occhi di Mangia: l’ha sprecata. Voto 4,5

    - Marco Amelia: colpevole in occasione del secondo gol del Bologna quando non respinge bene il tiro di Diamanti. Voto 5

    - Risultati:

    Lecce-Lazio 2-3

    Siena-Genoa 0-2

    Inter-Fiorentina 2-0

    Palermo-Cesena 0-1

    Atalanta-Catania 1-1

    Bologna-Milan 2-2

    Cagliari-Parma 0-0

    Udinese-Chievo 2-1

    Novara-Napoli 1-1

    Lunedì 12 dicembre

    Roma-Juventus (ore 20.45)

    - Classifica Serie A:

    Udinese pt.30

    Juventus pt.29*

    Lazio pt.28

    Milan pt.28

    Napoli pt.21

    Palermo pt.20

    Genoa pt.18*

    Cagliari pt.18

    Catania pt.18

    Inter pt.17*

    Roma pt.17*

    Parma pt.17

    Chievo pt.16

    Fiorentina pt.16

    Atalanta pt.16

    Bologna pt.15

    Siena pt.14

    Cesena pt.12

    Novara pt.11

    Lecce pt.8

    * una partita in meno

    Foto da AP/LaPresse