Speciale Natale

Pagelle serie A: Napoli e Juventus da scudetto?

Pagelle serie A: Napoli e Juventus da scudetto?
da in Calcio, Juventus, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Pagelle serie A: Napoli e Juventus da scudetto?

    Juventus e Napoli dopo due giornate hanno 5 punti di vantaggio su Milan, Lazio, Roma e Inter: ovviamente è presto per poter parlare di fuga ma di certo le squadre allenate da Conte e Mazzari quest’anno sembrano poter impensierire le altre big. Scopriamo il perchè.


    - Milan:
    7 i gol subiti nelle ultime 3 partite da Abbiati (2 da Lazio e Barcellona e 3 dal Napoli). Troppi per il Milan, la migliore difesa della scorsa stagione. Gli infortuni di Boateng, Robinho e Ibra hanno privato Allegri del trio-scudetto della scorsa stagione. E la testa sembra rivolta alla Champions…


    - Inter:
    mancano Maicon e Stankovic ma l’assenza più grande sembra quella di Eto’o. Zarate e Forlan sono poca cosa rispetto al camerunense. E la difesa a 3 sembra traballare troppo… come la panchina di Gasperini: Ranieri e Figo sarebbero in pole per la sostituzione.


    - Roma:
    è la squadra che ha più margini di miglioramento. Di certo lottare per lo scudetto sembra una chimera ma i giallorossi potrebbero alla fine essere una delle sorprese del campionato. Qualche frutto del lavoro di L.Enrique si sta iniziando a vedere.


    - Lazio:
    Hernanes da punto di forza della scorsa stagione, quest’anno ha iniziato decisamente sottotono. La squadra è più esperta ma appare difficile poter ripetere il campionato scorso.

    Possono quindi Juve e Napoli pensare in grande? Optiamo per il si: la squadra di Conte è apparsa molto più compatta rispetto alla scorsa stagione e dopo due giornate ha subito solo un gol su rigore. Gli avversari (Parma e Siena) non erano certo squadroni ma l’atteggiamento difensivo e considerare che in panchina ci siano ancora Krasic, Elia, Vidal e Quagliarella che Conte vuole inserire gradualmente, fa ben sperare.

    Il Napoli dopo aver battuto il Cesena è riuscito nell’impresa di pareggiare a Manchester contro il City degli sceicchi e di battere nettamente il Milan per 3-1. Quest’anno la squadra di Mazzarri ha dalla sua parte anche una buona panchina: attenzione quindi a non sottovalutare i partenopei.


    - Lo scontro Lucio-Stekelenburg:

    Al 13′ di Inter-Roma, nel tentativo di fermare Lucio lanciato a rete, il portiere giallorosso Stekelenburg è stato colpito con un calcio alla tempia, rimanendo a terra immobile, privo di sensi: sono stati attimi di paura e il portiere olandese è stato portato in barella negli spogliatoi, dove ha ripreso conoscenza e poi trasportato all’ospedale di Niguarda per essere sottoposto a due tac, entrambe fortunatamente negative.

    roma

    “Gli hanno applicato due punti di sutura alla tempia e ha avuto l’ok per tornare a casa. Al gesto di Lucio e, se sia stato volontario o meno, penseremo poi, quando Marteen si sarà ripreso del tutto” ha detto l’agente di Stekelenburg a fine partita.

    Le scuse del difensore sono arrivate via tv tramite la trasmissione Controcampo: “Mi dispiace per Stekelenburg, non l’ho colpito volontariamente. Ho sentito Wesley e grazie a Dio mi ha detto che sta meglio”. Il brasiliano si è poi rivolto a Eljero Elia, l’ala della Juventus e connazionale del portiere giallorosso, che su Twitter aveva scritto di “odiare” Lucio per il gesto. La risposta di Lucio? “Elia mi odia? Normale, è juventino. Ha detto una cosa stupida”.


    - CHI SALE:


    - Rodrigo Palacio:
    sembra che migliori ogni volta che scende in campo. E’ completo e si capisce perchè Gasperini insistesse così tanto per averlo. Voto 7


    - Sebastian Giovinco:
    un moto perpetuo formato mignon dalla tecnica sopraffina. Tre gol in 2 partite: ha iniziato alla grande questo campionato. Peccato solo per l’espulsione per somma di ammonizioni.

    Voto 7


    - Edinson Cavani:
    una tripletta che stende il Milan. Dai tempi di Palermo è migliorato tantissimo. Matador! Voto 9


    - Cuadrado:
    corsa, grinta e tanta qualità per il terzino del Lecce. Pecca di indisciplina tattica ma ha dalla sua l’età. Voto 7,5


    - Antonio Di Natale:
    chi è il favorito per il titolo di capocannoniere? Un euro su Di Natale lo scommettiamo volentieri… Voto 7,5


    - CHI SCENDE:


    - Ilicic:
    male in tutto: corsa, pressing, passaggi, tiri. Una giornata decisamente no per lo sloveno. Voto 4,5


    - Van Bommel:
    i napoletani lo saltano con facilità e l’olandese non sembra poter reggere certi ritmi per tutto il campionato. Un altro metronomo lì in mezzo sarebbe stato utile: a Torino lo conoscono bene… Voto 5


    - Hernanes:
    Lento e prevedibile, sembra ancora non essere entrato in condizione. Tornerà quello dell’anno scorso? Voto 5


    - Forlan:
    è ancora un oggetto estraneo al gioco nerazzurro. Tira poco, sbaglia molti passaggi e viene cercato poco. Le qualità ci sono ma non si sono ancora a viste con la maglia nerazzurra. Voto 5


    - Riccardo Montolivo:
    la situazione del rinnovo contrattuale gli pesa e si vede. Molti errori e poca grinta lo portano ad avere una netta insufficienza. Voto 4,5


    - Risultati 3^ giornata:

    Cagliari-Novara 2-1
    Inter-Roma 0-0
    Atalanta-Palermo 1-0
    Bologna-Lecce 0-2
    Catania-Cesena 1-0
    Lazio-Genoa 1-2
    Parma-Chievo 2-1
    Siena-Juventus 0-1
    Udinese-Fiorentina 2-0
    Napoli-Milan 3-1


    - Classifica Serie A:

    Napoli pt.6
    Cagliari pt.6
    Udinese pt.6
    Juventus pt.6
    Genoa pt.4
    Catania pt.4
    Napoli pt.6
    Parma pt.3
    Fiorentina pt.3
    Palermo pt.3
    Lecce pt.3
    Milan pt.1
    Chievo pt.1
    Lazio pt.1
    Novara pt.1
    Siena pt.1
    Inter pt.1
    Roma pt.1
    Bologna pt.0
    Cesena pt.0
    Atalanta -2

    Foto da AP/LaPresse

    943

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioJuventusSerie ASport

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI