Pagelle Genoa-Inter: i nerazzurri vincono e sono sesti in campionato

Pagelle Genoa-Inter: i nerazzurri vincono e sono sesti in campionato
da in Calcio, Inter, Serie A, Sport
    Pagelle Genoa-Inter: i nerazzurri vincono e sono sesti in campionato

    L’Inter vince la seconda partita in tre giorni e si riporta avanti in classifica, a un solo punto dal Napoli. Negli ultimi 180 minuti la squadra di Ranieri non ha subito gol e trovato un nuovo goleador nel giapponese Nagatomo: segnali di risveglio da parte del club nerazzurro?

    La vittoria di misura contro il Genoa è senz’altro importante per morale e classifica: Ranieri a fine partita si è detto contento della prestazione dei suoi giocatori. Furioso, invece, Malesani con l’arbitro Banti.


    - Il commento di Malesani: l’arbitro ha sbagliato

    - Sulla gara: “Abbiamo iniziato male la gara, poi ci siamo assestati. Le scelte che ho fatto le rifarei tutte. Secondo me abbiamo fatto una buona gara, i ragazzi sono stati bravissimi. Purtroppo segnamo poco, abbiamo molti problemi lì davanti: anche lo stesso Palacio, che è un campione, non è una prima punta. Ci serve chi la mette dentro”.

    - Sull’arbitro: “Per me il gol è regolare, non lo so se a parti invertite avrebbero fischiato lo stesso… Alla fine sono gli episodi che decidono le partite: chi segnava per primo poi avrebbe vinto la gara. Anche nel gol di Nagatomo c’è un fallo netto di Pazzini su Dainelli, che stava per saltare”.


    - La replica di Ranieri:

    “A Malesani dovrei rispondere tono su tono ma si dovrebbe far polemica. Loro sono stati chiusi dietro, il primo tiro l’hanno fatto a fine gara. Non voglio esprimermi su questi episodi, dico solo che sono totalmente in disaccordo con loro. Noi siamo stati molto bravi a portare a casa questa partita. Sono piccoli conti ma fanno bene, era importante fare risultato


    - Pagelle e tabellino:


    Genoa
    (5-4-1): Frey 7.5, Mesto 5, Dainelli 6, Granqvist 5,5, Moretti 5, Kaladze 5.5, Rossi 6.5, Veloso 6, Constant 5.5 (15′ st Jankovic 5), Merkel 5.5 (30′ st Caracciolo s.v.), Zè Eduardo 5 (5′ st Pratto 5). A disposizione: 22 Lupatelli, 14 Seymour, 19 Jorquera, 32 Marchiori. All.: Malesani 5


    Inter
    (4-4-2): Julio Cesar 6.5, Zanetti 6.5, Lucio 6,5, Samuel 6.5, Nagatomo 7.5, Faraoni 5,5 (1′ st Alvarez 6,5), Motta 6, Cambiasso 6, Poli 6, (23′ st Obi s.v.), Milito 4,5 (36′ st Forlan 6), Pazzini 5. A disposizione: 12 Castellazzi, 2 Cordoba, 8 Zarate, 77 Muntari. All.: Ranieri 6.5.

    Arbitro: Banti 5

    - Ammoniti: Kaladze e Alvarez per gioco scorretto; Pratto per proteste.
    - Recupero: 4′ p.t e 5′ s.t
    - Angoli: 6 a 4 per il Genoa


    - CHI SALE:


    - Frey:
    strepitoso in un doppio intervento su Samuel e Milito. Ottima la sua prestazione in generale: peccato non basti.


    - Rossi:
    corre tantissimo. La sua determinazione è da premiare.


    - Nagatomo:
    secondo gol in tre giorni. Spinge e copre con attenzione: pendolino!


    - Samuel:
    non fa toccare una palla a Zè Eduardo. Ottima prova per il difensore argentino.


    - CHI SCENDE:


    - Mesto:
    si fa anticipare da Nagatomo in occasione del gol nerazzurro e non spinge come sa fare.


    - Zè Eduardo:
    un fantasma. Troppo isolato in attacco.


    - Pazzini:
    l’impegno c’è, gli assist dei compagni meno così come, però, anche la mira.


    - Milito:
    la maledizione del gol continua. Ranieri a fine partita ha detto che lo porterà in pellegrinaggio. Scelta giusta?


    - Classifica Serie A:

    Udinese pt.30
    Juventus pt.30
    Lazio pt.28
    Milan pt.28
    Napoli pt.21
    Palermo pt.20
    Inter pt.20
    Genoa pt.18
    Cagliari pt.18
    Catania pt.18
    Roma pt.18
    Parma pt.17
    Chievo pt.16
    Fiorentina pt.16
    Atalanta pt.16
    Bologna pt.15
    Siena pt.14
    Cesena pt.12
    Novara pt.11
    Lecce pt.8

    Foto da AP/LaPresse

    595

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioInterSerie ASport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI