Napoli-Inter 3-1: Cavani fa il fenomeno, Inter in caduta libera

da , il

    Cavani, proprio lui. L’uomo che fa tremare i cuori partenopei che intravedono un futuro senza il Matador, decide la partita con l’ottava tripletta in maglia azzurra. Napoli-Inter 3-1 dura pochissimo: troppo netta la differenza tra le due squadre in questo momento. Da una parte la corazzata di Mazzarri che quando trova un Cavani così (101 reti in 3 stagioni) merita ampiamente il secondo posto; dall’altra il lazzaretto di Stramaccioni che si barcamena fino a metà primo tempo. Quattro minuti e Napoli già avanti dopo una dormita della difesa: Cavani è bravo a insaccare sul primo palo. Al 23° i nerazzurri pareggiano su rigore (l’ultimo a novembre scorso) con Alvarez. Pochi minuti ed è ancora rigore, ma stavolta per i partenopei: Cavani va sul dischetto e festeggia la 100° rete sotto al Vesuvio. Nella ripresa l’Inter sparisce ed è ancora il Matador a chiudere la pratica dopo una bella ripartenza. Napoli che blinda il secondo posto; nerazzurri fuori dall’Europa e alle prese con la quattordicesima sconfitta stagionale, la quarta nelle ultime cinque partite.

    La vigilia

    Stasera ore 20.45 si gioca il posticipo della 35a giornata di Serie A 2013, Napoli-Inter. Le due formazioni si affrontano a soli quattro turno dal termine del massimo campionato italiano con obiettivi da una parte praticamente raggiunti e dall’altra praticamente irraggiungibili. I partenopei navigano tranquillamente al secondo posto al riparo da ogni attacco di Milan e Fiorentina; i nerazzurri invece sono in caduta libera e sono distanti 5 punti dai giallorossi (che hanno giocato e vinto a Firenze) proprietari dell’ultimo posto disponibile per l’Europa League. Nonostante ciò ci sono tanti motivi d’interesse: il mercato che sarà, le panchine che ballano.

    I precendenti

    Quella di stasera sarà la sfida numero 68 tra le due compagini. Lo score vede 32 vittorie dei padroni di casa, 18 pareggi e 17 successi ospiti. Lo scorso anno, era il 26 febbraio del 2012, fu decisiva una rete di Ezequiel Lavezzi: più in generale l’Inter non batte il Napoli sotto al Vesuvio dal 18 ottobre 1997 quando nello 0-2 finale andarono a segno Galante e Turrini con un’autorete. All’andata si imposero invece i nerazzurri con reti di Guarin, Milito e gol della bandiera di Cavani.

    Napoli-Inter, formazioni match 35a giornata Serie A 2013

    NAPOLI (3-5-2): De Sanctis; Gamberini, Cannavaro, Britos; Maggio, Behrami, Dzemaili, Zuniga; Hamsik; Cavani, Pandev.

    A disposizione: Rosati, Colombo, Campagnaro, Grava, Rolando, Mesto, Inler, Donadel, Armero, El Kaddouri, Calaiò, Insigne. Allenatore Mazzarri.

    INTER (4-4-2): Handanovic; Ranocchia, Chivu, Juan Jesus; Jonathan, Benassi, Kovacic, Kuzmanovic, Pereira; Alvarez, Rocchi.

    A disposizione: Carrizo, Belec, Pasa, Ferrara, Cambiasso, Colombi, Schelotto, Garritano, Forte. Allenatore Stramaccioni.

    ARBITRO: Giannoccaro