Milan: Nesta, Gattuso e Inzaghi ci ripensano?

Milan: Nesta, Gattuso e Inzaghi ci ripensano?
da in Calcio, Milan, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Milan: Nesta, Gattuso e Inzaghi ci ripensano?

    Neanche il tempo di ripulire gli spogliatoi per l’ultima volta, congedarsi dal pubblico e dagli amici e fare un doveroso bilancio stagionale che a Milanello è già arrivato il momento di parlare di calciomercato. Sulla stessa linea d’onda delle altre big, prese da una frenetica febbre di concludere affari e trattative, anche i rossoneri non intendono perdere tempo e la rivoluzione è dietro l’angolo. Definire fallimentare un’annata che ha regalato l’accesso diretto alla Champions League e comunque un ottimo secondo posto con Zlatan capocannoniere sarebbe un’eresia bella e buona ma in Via Turati non si accontentano e gli addetti al mercato sotto disposizioni precise di Galliani e soci hanno già le idee piuttosto chiare sul da farsi.

    I tifosi sperano
    Era il 13 maggio, ultima giornata di campionato, a San Siro era di scena il già retrocesso Novara, la Juventus era scudettata da una settimana, il Diavolo in rimonta ha battuto i piemontesi e nel post gara ha salutato i suoi compagni nella malinconia generale. Gattuso, Nesta, Seedorf, Inzaghi, uomini che sono il Milan ed hanno indossato la casacca rossonera non tradendola mai. Tutto finito? Neanche per sogno, nelle ultime ore le prime smentite sulle partenze dei big rossoneri. Di certo c’è solo l’addio di Seedorf accostato al campionato cinese più che a quello brasiliano, su tutti gli altri aleggia un alone misterioso. Ringhio Gattuso quasi sicuramente non andrà in Scozia ai Rangers, strozzati da debiti e con un bilancio in rosso fisso. Stessa nenia per Alessandro Nesta avvicinato ai Red Bulls di New York che in modo astuto stanno giocando sull’età del difensore. Nesta è troppo vecchio e vale non più di 340 mila dollari annui, un bottino troppo povero per il veterano azzurro. Ed è così che il Milan sta pensando seriamente di trattenerli tutti per un altro anno, Filippo Inzaghi compreso. Super Pippo potrebbe decidere in accordo con i piani alti di restare un’altra stagione e sgomitare per giocare, come ha sempre fatto sinora d’altronde.

    Bahloul che talento
    Ai vecchi volti se ne aggiungono dei nuovi. Il marocchino Yanis Bahloul, un giovane talento del Sedan considerato da tutti come l’erede di Alexis Sanchez, piace molto e non solo al Milan. Sul giocatore si è fiondata mezza Ligue-1, la Lazio e il Newcastle e la lista è destinata ad allungarsi. l’esterno nordafricano, dotato di grande velocità ma soprattutto di un’ottima tecnica, ha dimostrato di avere polso rifiutando il contratto propostogli dal Sedan per diventare a tutti gli effetti un giocatore professionista, così facendo si è reso disponibile sul mercato e agli occhi delle big ingolosite da un suo trasferimento a costo zero. Su Pato restano pochi dubbi. Il brasiliano cercato a più riprese dall’Internacional di Porto Alegre ha rifiutato di netto le avances del club carioca. I rossoneri lo hanno formalmente tolto dal mercato sperando che la prossima stagione non sia costellata da acciacchi ed infortuni che ne hanno compromesso l’andamento.

    539

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioMilanSerie ASport
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI