Ibrahimovic rovesciata pazzesca! Poker con la Svezia e Inghilterra battuta [VIDEO]

da , il

    Serata da conservare tra i ricordi più belli per Zlatan Ibrahimovic, che segna un poker all’Inghilterra suggellandolo con uno straordinario gol in rovesciata da 30 metri di cui vi mostriamo il video. L’attaccante del Paris Saint Germain ha letteralmente abbattuto in solitaria l’undici di sua maestà Elisabetta II nel test match che ha inaugurato il nuovo stadio di Stoccolma. Un ciclone che si è scatenato negli ultimi 15 minuti dove la Svezia ha messo la freccia grazie al suo giocatore simbolo. Roy Hodgson passa un’altra serata da mal di testa soprattutto per causa di una difesa poco determinata e di un portiere, Hart, molto british: papere a non finire e un senso di insicurezza costante per i propri compagni.

    La partita

    Dopo 20 minuti è già Ibra: l’ex rossonero è prontissimo a farsi trovare a centro area dopo la galoppata di Ollson. A quel punto gli inglesi reagiscono e trovano prima il pari con Welbeck, e poi a portarsi addirittura in vantaggio con il gol di Caulker, uomo giusto nel posto giusto sulla punizione dall’out di destra battuta da Gerrard che raggiunge quota 100 presenze in Nazionale, raggiungendo giocatori del calibro di Peter Shilton(125), David Beckham (115), Bobby Moore (108), Bobby Charlton (106) e Billy Wright (105). Cala il sipario sulla partita e fino al 77° non succede granché: a quel punto si risveglia il gigante Ibrahimovic che pareggia i conti con una gran conclusione al volo su assist di Svensson. All’84° Zlatan trova il gol del vantaggio con una punizione rasoterra che finisce nell’angolino con la complicità di un Hart di cemento. Ma il peggio per il portiere e il meglio per il numero 9 deve ancora venire…

    Il capolavoro

    Novantesimo scaduto da trenta secondi, lancio dalle retrovie verso l’area inglese. Hart esce per anticipare proprio l’attaccante del Psg e si cimenta in un improbabile colpo di testa che non fa altro che alzare la palla a campanile a circa 25 metri dalla porta. Zlatan non ci pensa su neppure un secondo, va in bicicletta e disegna una parabola straordinaria che finisce la sua rete nel sacco. E’ poker! 4-2 e Inghilterra a tappetto con una rete che nel giorno delle nomination per il premio Puskas (gol più bello dell’anno), suona come uno sberleffo alla Fifa. Re Ibra raccoglie la standing ovation del pubblico svedese, letteralmente in visibilio per un giocatore dal carattere difficile, ma che sicuramente non può essere discusso sul piano della classe e della capacità di andare a rete. Forse non basta per il Pallone d’Oro, ma questa rovesciata sicuramente insinuerà il dubbio a più di uno.