Gli addii al calcio più commoventi della storia moderna [FOTO]

Il momento dell'addio alla squadra o al calcio giocato è sempre uno dei più toccanti per i tifosi. Dal saluto di Totti alla Roma, senza dimenticare altri grandi come Baggio e Baresi, riviviamo insieme gli addii al calcio più commoventi della storia moderna tra lacrime e emozioni.

da , il

    Gli addii al calcio più commoventi della storia moderna hanno emozionato migliaia di tifosi e non solo. Oggi si sente parlare di calciatori che hanno cambiato squadra e casacca con estrema facilità, inseguendo ambizioni, progetti e ingaggi da capogiro. Ma la storia del calcio ci ha mostrato (e per fortuna continua a farlo) anche campioni fedeli a un’unica maglia per tutta l’intera carriera. Questi calciatori esemplari diventano delle bandiere e verranno sempre ricordati con affetto dai tifosi. Ultimo in ordine di tempo Er Pupone Totti che dice addio alla Roma, ma prima di lui altri grandi del calcio moderno hanno salutato i tifosi e le squadre senza aver paura di mostrare le lacrime. Ma quali sono stati gli addii più belli e commoventi della storia del calcio? Da Baresi a Baggio, da Zanetti a Nedved, ecco alcuni dei calciatori che hanno lasciato il segno nel cuore dei tifosi.

    Francesco Totti

    Il 28 maggio 2017 Francesco Totti dice addio alla maglia della Roma nell’ultima di campionato contro il Genoa. L’addio del capitano giallorosso ha commosso ed emozionato i migliaia di tifosi accorsi allo Stadio Olimpico per salutare Er Pupone. Le lacrime di Totti, l’abbraccio con la moglie e i figli, gli striscioni dei tifosi romanisti verranno ricordati come uno dei momenti più emozionati del calcio moderno e della storia del club capitolino. Un momento toccante per il capitano della Roma che dice addio ai tifosi dopo 25 anni con la stessa maglia giallorossa.

    Roberto Baggio

    A fine del campionato 2003/2004 risale un altro addio al calcio commovente. Roberto Baggio chiuse la propria carriera da giocatore del Brescia tra applausi e ovazioni. Il ‘Divin Codino’ fece innamorare i tifosi di Juventus, Inter, Milan ma anche Bologna e sopratutto Brescia. L’ultima partita di Baggio in carriera fu giocata a San Siro contro il Milan salutato da un pubblico di tifosi commossi. L’addio di Baggio verrà ricordato come uno dei momenti più toccanti del calcio italiano. (Leggi anche “Roberto Baggio: 50 anni in 5 momenti indimenticabili del calcio“).

    Franco Baresi

    Nel calcio italiano il ‘numero 6′ vuole dire ancora Franco Baresi. Bandiera e leggenda del Milan, Baresi ha detto addio al pallone e al calcio dopo aver giocato 20 anni con i rossoneri. Molti successi, trionfi e carisma da vendere hanno fatto apprezzare il giocatore milanista anche in giro per il mondo. Ancora molti oggi pensano che Baresi sia stato il più forte difensore della storia del calcio italiano e il suo addio ai tifosi è certamente tra i momenti più commoventi della storia del calcio italiano.

    Pavel Nedved

    Pavel Nedved ha concluso la sua carriera da calciatore alla Juventus. Il calciatore ceco, pallone d’oro nel 2003, è stato bandiera della ‘Vecchia Signora’ per otto lunghi anni. Al momento del suo addio al calcio giocato ha commosso i tifosi che lo ricorderanno anche per essere uno dei pochi giocatori che non hanno abbandonato la squadra neanche durante l’anno di retrocessione in serie B. Attualmente è un dirigente della Juventus.

    David Beckham

    Anche nei campionati stranieri, non mancano esempi di grandi calciatori che dicono addio al calcio tra applausi e lacrime dei tifosi. David Beckham ha abbandonato il calcio giocato nel giugno del 2013 quando militava nel Paris St Germain. Il centrocampista inglese è stato apprezzato per moltissimi anni nel calcio europeo. Manchester United poi Real Madrid, Milan, Psge Galaxy hanno avuto il piacere di vedere le sue giocate. Le lacrime di Beckham hanno emozionato l’Inghilterra e non solo, per una partita d’addio che rimarrà nel cuore di tanti.

    Alex Ferguson

    Non solo calciatori. La storia ci ha regalato anche grandi allenatori che dicono addio al calcio commuovendo i tifosi. Uno tra tutti, Alex Ferguson che è stato al timone del Manchester United per 27 anni. Il tecnico scozzese ha portato molte volte al trionfo i Red Devils di Manchester. Il suo palmares recita: 2 Champions, 2 Coppe delle Coppe, 2 Supercoppe europee, 2 Mondiali per club, 13 scudetti, 9 coppe d’Inghilterra. A Manchester è stato eretto un monumento in suo onore fuori dallo stadio a testimonianza dell’affetto e del riconoscimento dei tifosi.

    Alex Del Piero

    Parlando di calciatori che hanno lasciato il segno nel cuore dei tifosi al momento del loro addio al calcio non poteva mancare un altro grande campione italiano. Alessandro Del Piero è stato una delle grandi bandiere della Juventus, storico capitano, amatissimo dal pubblico. Dal 1993 al 2012, il numero 10 è stato il giocatore più rappresentativo dei bianconeri nel mondo. Nonostante le ultime esperienze all’estero, il nome di Del Piero resterà per sempre legato a quello della Juve e il suo saluto ai tifosi juventini sarà ricordato come uno dei momenti più toccanti del calcio moderno.

    Samuel, Milito e Cambiasso

    In un’unica stagione l’Inter ha deciso di fare a meno dei veterani del ‘Triplete’. In un colpo solo, Samuel, Milito e Cambiasso veri condottieri della squadra nerazzurra danno il loro addio ai tifosi interisti. I 3 giocatori sono stati salutati dal pubblico interista con lunghi applausi e striscioni d’addio che, siamo certi, porteranno nel cuore per sempre.

    Gattuso, Nesta, Inzaghi

    Un altro degli addii al calcio da ricordare è quello dato da alcuni dei giocatori più rappresentativi del Milan: Gattuso, Pirlo, Seedorf, Zambrotta, Nesta e Inzaghi hanno lasciato insieme il Milan. Nell’ultima giornata di campionato a San Siro, il pubblico dei tifosi rossoneri ha dedicato loro striscioni, cori e applausi per salutare dei giocatori che hanno scritto la storia del calcio con vittorie e titoli. (Leggi anche “I migliori giocatori del Milan“)

    Zanetti

    Tra i momenti più commoventi del calcio italiano non può mancare anche l’addio di Zanetti al calcio giocato. Lo storico capitano nerazzurro ha fatto piangere i tifosi il giorno in cui ha appeso le scarpette al chiodo. Ha giocato fino a 40 anni compiuti, scendendo in campo da vero campione. I tifosi lo ricorderanno come uno di quei giocatori che hanno onorato la casacca fino alla fine. Attualmente è nella dirigenza dell’Inter. Sfogliate la nostra fotogallery per scoprire quali sono gli altri addio al calcio famosi della storia moderna.