Europei 2012: le coppie d’attacco più forti [VIDEO]

da , il

    Non si parla d’altro. Gli appassionati di calcio non attendono che l’avvenimento più atteso dell’anno, l’avvio della 14esima edizione dei campionati europei di calcio organizzati in maniera congiunta da Polonia e Ucraina e al via il prossimo 8 giugno quando Polonia e Grecia si sfideranno nel match inaugurale. Tutto pronto dunque, gli stadi ricostruiti e tirati a lucido per l’occasione ospiteranno migliaia di tifosi provenienti da ogni angolo del vecchio continente e insieme a loro anche le grandi stelle del firmamento del calcio europeo.

    A dar man forte, districare situazioni difficili e a volte contribuire in modo decisivo sull’esito dell’incontro ci saranno gli intramontabili goleador che in ogni caso hanno dovuto conquistare la fiducia del proprio ct disputando un campionato ad alti livelli. Nel 2008, in Austria e Svizzera fu la Spagna a trionfare e di nazionalità iberica è anche il capocannoniere di quell’edizione, un certo David Villa autore di 4 reti. Villa, spinse le Furie Rosse fin sul tetto d’Europa segnando al fianco di Daniel Guiza e Fernando Torres, il Nino quando ancora godeva di un certo rispetto e sfoderava prestazioni al limite della perfezione, prima del declino insomma. Quattro anni fa si misero in luce anche Lukas Podolski, Roman Pavljučenko e le sorprese, quasi meteore, lo svizzero Hakan Yakın e il turco Semih Şentürk. Quali potrebbero essere gli attaccanti pronti a pungere e far male ai prossimi Europei? Presto detto. La Spagna campione d’Europa e del mondo potrà fare affidamento su giocatori considerati i più forti della Terra, gli alieni del calcio reduci da una stagione ad alto rendimento. Nomi vecchi affiancano volti inediti, da Fernando Llorente (17 reti in Liga Spagnola), a Roberto Soldado punta di diamante del Valencia, senza dimenticarci di Rubén Castro, Álvaro Negredo e il sempreverde Cesc Fabregas.

    Se del Bosque potrà mettere in difficoltà gli avversari disponendo di tante alternative, anche la nazionale tedesca potrà contare su gioielli nel reparto avanzato. Gomez-Podolski potrebbe infatti rivelarsi una delle coppie più prolifiche dell’intero Europeo e i numeri sono dalla parte dei giocatori. Gomez si è laureato capocannoniere di Bundesliga facendo la fortuna del Bayern Monaco, Podolski (18 reti) è una garanzia. I teutonici confidano anche nella vena di Stefan Kießling, punta di diamante del Bayer Leverkusen e reduce da una stagione strepitosa. Tanti assi anche per l’undici di Laurent Blanc. La nazionale francese dispone di tanti attaccanti ricercati puntualmente dalle big sul mercato. Olivier Giroud è sicuramente il valore aggiunto dei transalpini. La punta di Chambery, bomber di Ligue-1 ha impressionato tra le fila del Montpellier campione di Francia nel testa a testa con il Psg di Ancelotti. Da tenere sott’occhio Gomis, Gouffran, Remy e naturalmente Karim Benzema ottime soluzioni da affiancare a Giroud.

    L’Olanda vice campione del mondo si affiderà a Robin Van Persie, un auntetico terremoto in forza all’Arsenal e Klaas-Jan Huntelaar superbo nelle fila dello Schalke 04. L’Inghilterra di Hodgson porterà Rooney e Defoe, insieme ai talentuosi Welbeck, Carroll e Sturridge. Zlatan Ibrahimovic, re di Serie A la stagione appena trascorsa, cercherà di onorare la maglia svedese. Al suo fianco compariranno Johan Elmander, in luce nel Galatasaray e Markus Rosenberg stella del Werder Brema. Gli azzurri di Prandelli non saranno da meno. Il cammino dell’Italia ad Euro 2012 dipenderà dalla forma fisica e mentale di Mario Balotelli e Antonio Cassano, gli attaccanti più rappresentativi della rosa e quelli che possono graffiare maggiormente le retroguardie avversarie con tecnica e fantasia.