Speciale Natale

Europa League, Juventus-Fiorentina 1-1: Gomez gela lo Stadium [FOTO e VIDEO]

Europa League, Juventus-Fiorentina 1-1: Gomez gela lo Stadium [FOTO e VIDEO]
da in Calcio, Europa League, Juventus, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Europa League: Juventus-Fiorentina

    Se Domenica a mezzogiorno la Fiorentina è stata buona (come è stato scritto su Twitter dal club bianconero) da “mangiare”, questa sera è stata sicuramente indigesta per la squadra di Conte che si è dovuta accontentare di un pareggio che complica parecchio il discorso qualificazione. L’ingrediente segreto utilizzato da Vincenzo Montella è il campione ex Bayern Monaco Mario Gomez. L’attaccante, subentrato a Matri al 22′ della ripresa, trova in poco più di dieci minuti la zampata decisiva per pareggiare il gol in avvio del solito Arturo Vidal. Le due squadre si sono affrontate a viso aperto disputando una bella gara sopratutto nei primi 45′ minuti. Pronti via e al 3′ è Vidal a sbloccare il match. La Juve pressa e cerca di chiudere subito i giochi senza però riuscirci. La Fiorentina dal canto suo non sta a guardare e con Mati Fernandez e Borja Valero prova ad impensierire Buffon. Al 38′ ancora Vidal colpisce la traversa di testa. Nella ripresa le due squadre calano il ritmo preoccupate forse di subire un gol che in chiave doppia sfida risulterebbe pesante. Al 22′ la mossa di Montella è decisiva. Fuori l’ex bianconero Matri per Mario Gomez. Il gigante tedesco ci impiega 12′ minuti per infilarsi dietro ad Ogbonna ed infilare Buffon. Pogba prova subito a riportare avanti i suoi ma nel finale la Viola ci crede e va vicinissima al colpaccio con Borja Valero e ancora Gomez. Finisce 1-1 e la qualificazione per i quarti di finale verrà decisa tra sette giorni al Franchi di Firenze.

    – PORTO-NAPOLI 1-0, decide Jackson Martinez

    Il Napoli cade in Portogallo e ora dovrà vincere al San Paolo, Giovedi prossimo nella gara di ritorno con due gol di scarto, se vuole conquistare il pass per i quarti di finale. Il giustiziere dei partenopei è stato quel Jackson Martinez tanto seguito in estate come sostituto di Edinson Cavani. Dopo un primo tempo finito 0-0, con i lusitani a recriminare per un gol regolare annullato, il Napoli nella ripresa è pericolosissimo con Callejon e Higuain. La coppia ex Real va vicinissima in due occasioni alla rete del vantaggio. Nel momento migliore degli Azzurri arriva la rete del colombiano.

    LA VIGILIA :

    Stasera alla 21.05 (diretta anche in chiaro su Canale 5) andrà in scena, allo Juventus Stadium, la partita valida per l’andata degli ottavi di Europa League tra due grandi rivali del nostro campionato: Juventus e Fiorentina. Tra le due tifoserie e, anche tra le società, c’è una storica rivalità che si protrae da oltre trenta anni. Episodi di ogni tipo sono successi in questi anni: l’ultima giornata del campionato ’82 con la Juve che vince per un rigore, mentre la Viola fermata a Cagliari con un gol regolare annullato e lo Scudetto che prende la strada di Torino; nel ’90 le due formazioni si affrontano in finale della Coppa Uefa (l’attuale Europa League) dove nel doppio confronto, prima la squadra di Torino conquista il trofeo poi acquista dai rivali viola Roberto Baggio; la rivalità negli ultimi anni è continuata prima con sfottò tra i nuovi presidenti poi con l’acquisto-non acquisto del calciatore Berbatov. L’attaccante era stato praticamente comprato due estati fa dalla Viola ma in aereoporto fu fermato da Marotta che fece saltare il trasferimento tra l’ira del mondo fiorentino. Ultimo ma non ultimo è il tweet, un po’ fuori luogo, della Juventus dopo la vittoria in campionato di Domenica scorsa che recitava: “buona la Fiorentina a pranzo. Ci vediamo giovedi a cena..”

    Insomma una rivalità che continua ad esistere anche dopo molti anni e sembra essere più forte che mai. Per quanto concerne la partita di stasera Antonio Conte ha deciso di affidarsi a qualche sostituzione rispetto alla gara di Domenica. Davanti a Buffon, la difesa sarà composta da: Cacares-Bonucci e Chiellini con Barzagli fermo ai box per la tendinite. Il centrocampo bianconero dovrebbe fare a meno, almeno inizialmente, di Paul Pogba e Lichsteiner sostituiti da Claudio Marchisio e Isla. In avanti, fuori l’infortunato Tevez, c’è una maglia sicura per Llorente e il ballottaggio tra l’ex viola Daniel Osvaldo e Sebastian Giovinco.
    Questo sembra essere l’unico dubbio di Conte che si protrarrà fino all’inizio della gara.
    La Fiorentina di Vincenzo Montella dal canto suo, cerca riscatto in Europa dopo aver racimolato la miseria di 4 punti nelle ultime 6 gare di campionato. Neto tra i pali, difesa a 3 formata da: Tomovic-Rodriguez e Savic; a centrocampo si rivede Borja Valero che darà idee al centrocampo viola coadiuvato da Mati Fernandez e l’ex Alberto Aquilani. Le fasce saranno presiedute dal capitano Pasqual e il talentuoso Cuadrado.

    L’attacco della Fiorentina sarà guidato dalla coppia Ilicic-Matri. L’ex attaccante bianconero sostituisce uno spento Mario Gomez.

    LE PROBABILI FORMAZIONI

    JUVENTUS (3-5-2): Buffon; Caceres, Bonucci, Chiellini; Isla, Vidal, Pirlo, Marchisio, Asamoah; Giovinco, Llorente.
    A disp.: Storari, Barzagli, Ogbonna, Lichsteiner, Peluso, Pogba, Osvaldo. All.: Conte.
    FIORENTINA (3-5-1-1): Neto; Tomovic, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Mati, Aquilani, Borja Valero, Pasqual; Ilici; Matri.
    A disp.: Rosati, Compper, Pizarro, Ambrosini, Vargas, Matos, Gomez. All.: Montella.
    Arbitro: Kuipers (Ola).

    - IL NAPOLI AD OPORTO CERCA L’IMPRESA

    Alle 19 il Napoli, l’altra italiana rimasta superstite alla manifestazione, sarà impegnato in Portogallo contro il Porto. Benitez alla vigilia ha ribadito quanto ci tiene alla competizione e per questo motivo scenderanno in campo i migliori giocatori disponibili. Dentro Higuain, Callejon e Hamsik (ancora alla ricerca della sua forma migliore). Il Porto, squadra che non sta vivendo una stagione entusiasmante (terzo posto in campionato, eliminato dalla Champions in un girone non troppo impegnativo), cerca il riscatto nella kermesse europea. Il pericolo numero uno si chiama Jackson Martinez attaccante completo e nel mirino dei club più prestigiosi.

    LE PROBABILI FORMAZIONI:

    PORTO (4-3-3): Helton; Danilo, Maicon, Mangala, Alex Sandro; Defour, Fernando, C. Eduardo; Quaresma, Jackson Martinez, Varela. A disp: Fabiano, Herrera, Ricardo, Reyes, Lica, Quintero, Ghilas. All. Castro
    NAPOLI (4-2-3-1): Reina; Reveillere, Fernandez, Albiol, Ghoulam; Inler, Behrami; Callejon, Hamsik, Insigne; Higuain. A disp: Colombo, Maggio, Henrique, Dzemaili, Pandev, Mertens, Zapata. All. Benitez
    Arbitro: Kralovec (R. Ceca)

    1056

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioEuropa LeagueJuventusSport

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI