Calcioscommesse, risultati sospetti per 22 partite di serie A

Calcioscommesse, risultati sospetti per 22 partite di serie A
da in Calcio, Serie A, Sport
Ultimo aggiornamento:
    Calcioscommesse, risultati sospetti per 22 partite di serie A

    Lo scandalo del calcioscommesse si starebbe allargando sempre di più: le ammissioni di Alessandro Zamperini e Filippo Carobbio hanno roso noto particolari che delineano in maniera precisa come quest’organizzazione agiva. Nicola Santoni, Gigi Sartor e Cristiano Doni saranno i prossimi interrogati: quali altre notizie emergeranno?


    - Alessandro Zamperini:

    Alessandro Zamperini ha confermato di aver cercato di pagare il difensore del Gubbio Simone Farina per la partita di Coppa Italia tra Cesena e Gubbio dello scorso 30 novembre: 200mila euro rifiutati e denuncia inoltrata alla Procura. A Farina, Zamperini ha offerto oltre al denaro, di intervenire per conto dell’organizzazione, favorendo il Gubbio in partite successive di fine campionato. Anche prima di Lecce-Lazio dello scorso campionato, Zamperini si sarebbe recato presso il ritiro della squadra pugliese per cercare di corrompere qualche giocatore.


    - Filippo Carobbio:

    Il caso di Filippo Carobbio, centrocampista dello Spezia, riguarda invece cinque incontri truccati: quattro col Grosseto e uno col Siena. Secondo le prime indiscrezioni, Carobbio avrebbe ammesso le responsabilità.


    - Anche la camorra coinvolta?

    Da un verbale della polizia finlandese riguardante un interrogatorio del pentito singaporiano Wilson Perumal emergerebbe che anche la camorra sarebbe coinvolta nella rete di distribuzione del denaro del calcioscommesse. Lo scandalo si allargherà anche al giro della malavita campana?


    - Cristiano Doni e l’Atalanta:

    Doni rischia la radiazione dal mondo del calcio se l’impianto accusatorio verrà confermato dai giudici. Ma i più preoccupati sono i tifosi bergamaschi che rischiano di vedere la propria squadra penalizzata di altri punti.

    Il presidente orobico Percassi invita alla calma: “Invito tutti i tifosi a stringersi intorno alla squadra, ai suoi ragazzi e alla bandiera nerazzurra in questo momento così difficile. L’Atalanta saprà superare questa ulteriore prova”.

    Dello stesso parere l’allenatore Colantuono: “Nessuno e’ intenzionato a mollare, ci mancherebbe altro. Non penso che ci sia giocatore intenzionato a dare forfait dopo quanto e’ successo siamo ormai vaccinati. Parlero’ comunque, con loro.

    I tifosi dovranno rimanerci sempre più vicini, è noto a tutti come l’Atalanta, da sempre, vive in perfetta simbiosi con l’intero ambiente che affettuosamente e appassionatamente la circonda. La penalizzazione? Sia chiaro, non è che ci rafforzi le motivazioni: casomai ti potrebbe rovinare un campionato o se preferite si tratta di un inciampo non indifferente”

    Il club però trema per un’intercettazione per una telefonata tra Cristiano Doni e un’utenza della Mdf, società del consigliere atalantino Isidoro Fratus. La data della chiamata, il 24 marzo 2011, due giorni prima di Padova-Atalanta 1-1, gara ritenuta combinata, sarebbe secondo gli inquirenti una prova di come i due club fossero d’accordo per il risultato: ”L’esistenza di un accordo tra le due società è sostanzialmente confermato dalle dichiarazioni rese in occasione degli interrogatori” ha dichiarato il gip Salvini.


    - L’elenco delle partite sospette di serie A:

    Ma la notizia forse più sconvolgente è il probabile coinvolgimento di parecchi club di serie A. Nel mirino degli inquirenti sarebbero finite ben 22 partite. Riflettori su Genoa, Bologna, Cagliari, Lazio e Napoli:

    Catania-Chievo 1-1 (11/1/2011)
    Napoli-Sampdoria 4-0 (30/1/2011)
    Brescia-Chievo 0-3 (30/1/2011)
    Brescia-Bari 2-0 (6/2/2011)
    Genoa-Roma 4-3 (26/2/2011)
    Brescia-Lecce 2-2 (27/2/2011)
    Fiorentina-Roma 2-2 (20/3/2011)
    Genoa-Lecce 4-2 (20/3/2011)
    Bari-Chievo 1-2 (20/3/2011)
    Brescia-Bologna 3-1 (2/4/2011)
    Parma-Bari 1-2 (3/4/2011)
    Chievo-Sampdoria 0-0 (3/4/2011)
    Bologna-Napoli 0-2 (10/4/2011)
    Chievo-Bologna 2-0 (17/4/2011)
    Lecce-Cagliari 3-3 (17/4/2011)
    Catania-Cagliari 2-0 (1/5/2011)
    Lazio-Genoa 4-2 (14/5/2011)
    Chievo-Udinese 0-2 (15/5/2011)
    Catania-Roma 2-1 (15/5/2011)
    Genoa-Cesena 3-2 (22/5/2011)
    Lecce-Lazio 2-4 (22/5/2011)
    Bologna-Bari 0-4 (22/5/2011)

    “Il mondo del calcio pensa solo ai soldi” ha dichiarato il Presidente del Coni Gianni Petrucci: c’erano dubbi? Seguiremo nei prossimi giorni ulteriori aggiornamenti.

    Foto da AP/LaPresse

    619

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN CalcioSerie ASport Ultimo aggiornamento: Venerdì 03/07/2015 16:49
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI