Berlusconi e Allegri: Ibra merita il Pallone d’Oro [VIDEO]

da , il

    Massimiliano Allegri e Silvio Berlusconi uniti in coro nel sottolineare il momento d’oro di Zlatan Ibrahimovic: “In questo momento Zlatan è insieme a Messi e Cristiano Ronaldo uno dei tre più forti giocatori del mondo. Vale sicuramente il Pallone d’oro e gli auguro di vincerlo anche se quello è un premio che dipende soprattutto dai risultati della squadra” ha sottolineato il mister rossonero.

    Dello stesso parere Silvio Berlusconi: “Alla soglia degli 30 anni è cresciuto comunque a livello tecnico e come modo di giocare per gli altri con i suoi assist improvvisi. Credo che le gare internazionali siano le più importanti per l’assegnazione del Pallone d’Oro e quindi spero che Ibrahimovic si segnali in Champions, anche perché oltre al suo stato di forma attuale è cresciuto anche come tecnica, come modo di giocare per gli altri con quegli assist improvvisi e quindi merita davvero il Pallone d’Oro”.

    - Video di Allegri su Ibra:

    Sicuramente battere due fenomeni assoluti come Cristiano Ronaldo (Pallone d’oro 2008) e Lionel Messi (Pallone d’oro nelle ultime tre stagioni), uniti a outsider del livello di Wayne Rooney, Xavi e Andreas Iniesta non sarà facile.

    Osserviamo nel dettaglio le stagioni fino a questo momento vissute dallo svedese, dal portoghese e dall’argentino e confrontiamole per ricavarne un possibile podio:

    LA STAGIONE DI IBRA

    25 reti in 28 presenze così distribuite: 18 in campionato (in 20 gare giocate), uno in Coppa Italia (in due gare giocate) e cinque in Champions League. Con i suoi gol Ibra ha garantito alla squadra di Allegri il 65% dei punti in serie A e finalmente si è reso protagonista anche in Champions, vero tallone d’Achille dello svedese negli ultimi anni.

    LA STAGIONE DI MESSI

    Ma se Ibra fa paura, Messi e Ronaldo, almeno a numeri, sono spaziali: per l’argentino ben 43 gol e 25 assist in 41 presenze realizzando anche cinque triplette e un poker di reti. 28 gol in 24 partite di Liga, due in 6 gare di Coppa del Re e sette in sei partite di Champions League: numeri impressionanti. Con i suoi gol Messi ha garantito ai blaugrana il 65% dei punti in campionato, quanto Ibrahimovic nel Milan.

    LA STAGIONE DI RONALDO

    Il campione del Real Madrid viaggia su numeri simili a quelli di Messi: CR7 ha infatti segnato 39 gol in 38 presenze. Ben 30 in 25 partite di Liga, tre in cinque gare di Coppa del Re e cinque in sei match di Champions League. I gol del portoghese hanno portato ben 71% dei punti in campo, poco più di Messi e Ibra.

    I numeri confermano sicuramente le parole di Allegri e Berlusconi. Allo svedese manca solo vincere anche in Europa: molto dipenderà quindi, come detto dal presidente del Milan, dal risultato che i rossoneri riusciranno a raggiungere quest’anno in Champions. Ibra sarà sempre l’ultimo a smettere di lottare: c’è da scommettere…

    Foto da AP/LaPresse