Speciale Natale

Trovare lavoro dopo i 40 anni, dove e come cercarlo

Trovare lavoro dopo i 40 anni, dove e come cercarlo
da in Consigli soldi e carriera, Lavoro, Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento:
    Trovare lavoro dopo i 40 anni, dove e come cercarlo

    Trovare lavoro dopo i 40 anni è una sfida. Dove e come cercarlo? In un mercato del lavoro sempre più competitivo e allo stesso tempo sempre più precarizzato, si corre il rischio di accettare qualsiasi occupazione, per quanto mal pagata e avvilente, pur di non restare al palo. Gli Inglesi e gli Americani hanno addirittura una parola per indicare la discriminazione che si subisce per l’avanzare dell’età: ageism. E nella ricerca di un lavoro questo può significare essere scartati perché ormai si è usciti dagli “enta”, a vantaggio di una persona più giovane, anche se inesperta.

    La strategia per la ricerca di un lavoro dopo i 40 anni è fondamentale. Come prima cosa, occorre evidenziare i propri punti di forza, in primis la propria esperienza pregressa.
    Questo significa riscrivere il proprio curriculum puntando su: credibilità, referenze, risultati professionali ottenuti. Un elemento altrettanto fondamentale è il network che si è riusciti a creare nel corso degli anni lavorativi precedenti, che può essere utile sia nella ricerca di un lavoro, che nel costituire un “valore aggiunto” agli occhi delle aziende, rispetto al bagaglio più leggero di candidati giovani. Inoltre, è importante far trasparire i vantaggi che una persona matura e con esperienza può portare all’azienda per cui vuole lavorare e puntare sull’entusiasmo per la nuova collaborazione: apparire disincantati e cinici significa automaticamente essere esclusi.

    Inoltre, ricordate, i tempi sono cambiati e potreste trovarvi a colloqui dove le domande potrebbero sembrare quasi folli: preparatevi.

    Inutile girarci intorno: la ricerca di un’occupazione oggi è profondamente diversa da quella di 10/15 anni fa. Dove trovare lavoro dopo i 40 anni? Dove lo fanno tutti gli altri: nella propria rete di contatti e, soprattutto, sul web. Il proprio network è fondamentale: nessuno può aiutare a inserirsi in un settore meglio di chi c’è già. Far girare il proprio curriculum tra tutti coloro che possono essere utili allo scopo è il miglior punto di partenza.
    Allo stesso tempo, occorre sfruttare le potenzialità offerte dal web. Oltre ad alcuni siti dedicati a profili “senior”, è possibile cercare su quelli di Regioni, Province e sui portali come Eures ed Unimpiego, dove spesso compaiono annunci destinati al ricollocamento di risorse over 40. Non bisogna trascurare anche il principale social network dedicato al lavoro, ovvero LinkedIn, dove è possibile inserire il proprio curriculum, fare rete con i propri ex colleghi, seguire le aziende più interessanti e farsi trovare da quelle che cercano collaboratori. Non bisogna essere dei maghi dell’informatica per utilizzare efficacemente LinkedIn, bastano alcuni accorgimenti che, oltre ad aiutare nella ricerca di un’occupazione, contribuiscono anche a mostrare la propria familiarità con internet e con le strategie di comunicazione online.

    538

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Consigli soldi e carrieraLavoroSoldi e Carriera

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI