Rimborso Ryanair, come ottenerlo caso per caso

Rimborso Ryanair, come ottenerlo caso per caso
da in Rimborsi, Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento: Lunedì 18/04/2016 10:59

    Rimborso ryanair

    Non capita raramente di trovarsi nella spiacevole situazione di dover richiedere un rimborso da Ryanair: per ritardo del volo prenotato, per la sua cancellazione o per eventi improvvisi come una malattia o il decesso di un familiare. In quali casi, e in che modo, è possibile ottenere il riaccredito della somma spesa per la prenotazione da parte della compagnia aerea? Ecco tutte le informazioni utili.

    volo cancellato rimborso

    Se il volo viene cancellato, il passeggero può decidere di annullare la propria prenotazione e richiedere il rimborso del prezzo pagato per il viaggio, utilizzando il modulo per la richiesta presente nella sezione apposita del sito ufficiale Ryanair (all’indirizzo refundclaims.ryanair.com). Il rimborso sarà effettuato entro 7 giorni lavorativi dall’invio del modulo, con la stessa modalità utilizzata dal cliente per il pagamento al momento della prenotazione. La compagnia aerea sottolinea tuttavia che non fornisce risarcimenti in denaro per i voli che vengono annullati per circostanze straordinarie, vale a dire per eventi che esulano dal suo controllo diretto: per esempio eventi di instabilità politica, condizioni meteorologiche incompatibili con il volo, rischi per la sicurezza o scioperi che compromettono il servizio. In questi casi, ai passeggeri in aeroporto viene fornita una comunicazione scritta con il dettaglio delle disposizioni per il risarcimento e l’assistenza secondo la norma europea UE 261/2004.

    volo ritardo

    Un passeggero può richiedere il rimborso direttamente a Ryanair se il volo che deve prendere è in ritardo di oltre 3 ore. Mentre per quanto riguarda i viaggi in treno i rimborsi scattano dai 30 minuti di ritardo, nell’ambito delle tratte della compagnia aerea low cost i tempi sono nettamente dilatati. Il modulo da utilizzare per la richiesta è sempre quello presente sul sito della compagnia aerea nella sezione Refund Claims e identiche sono le modalità con cui egli si vedrà riaccreditare la somma spesa (le stesse utilizzate in fase di prenotazione). Anche in questo caso, Ryanair non rimborsa in denaro i voli che subiscono ritardo per circostanze che esulano dal controllo della compagnia, come condizioni meteo avverse, scioperi o eventi politici che compromettono la sicurezza. Negli altri casi, il rimborso avverrà entro 7 giorni lavorativi dall’invio del modulo di richiesta.

    rimborso malattia

    Se il passeggero si ammala e non può viaggiare, il rimborso non scatta in automatico. Ryanair, all’articolo 10.4 del proprio regolamento “Termini e Condizioni”, specifica che in questo caso la prenotazione del passeggero interessato (e degli altri inclusi sullo stesso codice di prenotazione) può, a discrezione della compagnia aerea, essere modificata o ottenere il rimborso se viene presentata documentazione in anticipo rispetto alla data del viaggio. Vale a dire che i diritti del cliente saranno valutati caso per caso, e bisogna sottolineare che molti hanno riscontrato problemi nel comunicare con la compagnia per ottenere questo genere di rimborso.

    volo aereo

    Come richiedere il rimborso del biglietto aereo in caso di lutto? Sul sito di Ryanair leggiamo che, se il passeggero vede il decesso di un parente stretto (coniuge, figlio, genitore, fratello o sorella anche acquisiti, nonno, nipote, suocero/a, cognato/a, genero, nuora) nei 28 giorni precedenti il viaggio, e non vuole più imbarcarsi, la compagnia provvede al rimborso dell’intero costo del volo. Il modulo da utilizzare è sempre quello presente nella sezione Refund Claims del sito ufficiale. Lo stesso trattamento viene riservato ai compagni di viaggio della persona colpita dal lutto.

    804