Speciale Natale

La nuova banconota da 10 euro

La nuova banconota da 10 euro
da in Soldi e Carriera
    La nuova banconota da 10 euro

    Il 2014 è sarà l’anno della nuova banconota da 10 euro, dopo che nel 2013 abbiamo salutato il restyling del taglio da 5 euro. Bisognerà attendere il 23 settembre 2014 per poter toccare con mano la seconda banconota rinnovata della serie Europa, destinata a cambiare volto alla moneta unica. Intanto, però, sono già state rese note le novità del 10 euro versione Europa, che includono una veste grafica rinnovata ma, soprattutto, accorgimenti per rendere sempre più difficile (se non impossibile) il lavoro dei falsari.

    Ormai è parte integrante della nostra vita, anche se non mancano mai le polemiche sull’euro e sull’opportunità di tornare a una Lira fin troppo mitizzata. Dalla sua introduzione, ormai 12 anni fa, l’euro non ha mai subito modifiche dal punto di vista estetico. Rinnovare l’aspetto della moneta unica, oggi, non è solo una questione di stile ma di sicurezza, visto che i falsari sono diventati sempre più bravi e utilizzano strumenti sofisticati per immettere ogni anno milioni di banconote false in circolazione. Per questo Yves Mersch, membro del Comitato Esecuivo della BCE, ha voluto dare il benvenuto alla nuova banconota parlando soprattutto delle misure di sicurezza a prova di truffatore.

    banconota-10-euro-fronte

    Chi ha già imparato a conoscere la nuova banconota da 5 euro più o meno sa già cosa deve aspettarsi anche da quella da 10 euro. Le caratteristiche sono, in linea di massima, le stesse. Non ci sarà, quindi, un restyling estremo rispetto al biglietto della prima serie, entrato in circolazione nel 2002. Dietro la volontà di rendere più moderno l’aspetto si nasconde, come detto, la necessità di rafforzare le ‘features’ che riguardano la sicurezza.

    Su tutte svetta la presenza nell’ologramma e nella filigrana del ritratto di Europa, figura della mitologia greca da cui il nostro continente prende il nome, già presente nella banconota da 5 euro. Il nome della valuta Euro sarà riportato anche in caratteri cirillici oltre a quelli latini e greci, in onore dell’ingresso della Bulgaria nella moneta unica (avvenuto nel 2007).

    banconota-10-euro-retro

    Inoltre nella fase di progettazione si è tenuto conto anche delle esigenze delle persone affette da disabilità visive, in modo da poter rendere la banconota utilizzabile da tutti i cittadini. “Toccare, guardare, muovere” è la filosofia che regge anche i suoi dispositivi di sicurezza: oltre al ritratto di Europa sono stati inseriti alcuni elementi in rilievo e un numero verde smeraldo che, quando mosso, cambia colore passando al blu scuro. Infine, i nuovi tagli saranno più resistenti nel tempo grazie a un rivestimento protettivo, che consentirà una minore frequenza di sostituzione e quindi una riduzione dei costi di produzione e un minore impatto ambientale. La data da segnare in calendario è il 23 settembre, mentre per gli altri tagli bisognerà aspettare il 2015.

    516

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Soldi e Carriera

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI