Speciale Natale

Disdetta Telecom Italia: istruzioni e modulo

Disdetta Telecom Italia: istruzioni e modulo
da in Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento:
    Disdetta Telecom Italia: istruzioni e modulo

    Il settore della telefonia oggi propone diverse soluzioni grazie alla fine del sostanziale monopolio di Telecom Italia. Non sono pochi gli utenti che optano per la disdetta del contratto Telecom Italia tramite modulo per affidarsi ad altri operatori, ma c’è anche chi decide di abbandonare del tutto la telefonia fissa. Rispetto ad altre procedura di annullamento di contratti, quella stabilita da Telecom Italia non è particolarmente complessa, e questa è una buona notizia. Vediamo allora quali sono i moduli necessari per la disdetta e le istruzioni per compilarli.

    Nel complesso, la procedura di disdetta è identica a quella di tutte le altre società, ed è quindi da effettuarsi attraverso una raccomandata con ricevuta di ritorno chiedendo l’interruzione del servizio. L’indirizzo cui inoltrare la propria richiesta è il seguente: Telecom Italia S.p.A. – Servizio Clienti residenziali – Casella Postale 211 – 14100 Asti (AT). In ogni caso il tutto può essere reso più veloce attraverso anticipando la spedizione via fax o contattando per via telefonica un operatore e disdire così il contratto con valore legale (allo stesso modo in cui è possibile oggi stipulare il medesimo contratto per via telefonica).

    Semplice nella sostanza ma non per questo economica la disdetta del contratto Telecom Italia, che può nascondere costi piuttosto elevati. Ovviamente non si parla di penali, eliminate dal decreto Bersani di qualche anno fa, ma ciò non significa che non esistano esborsi per l’utente, nascosti sotto la formula di disattivazione dei prodotti.

    Ad esempio, nel caso il contratto per la connessione a Internet venga disdetto prima dello scadere del primo anno dall’attivazione, è previsto un costo di 48 euro per il modem adsl (nullo dopo il primo anno), mentre se insieme alla linea Internet si decide di disdire anche il contratto telefonico entro il primo anno, il costo sale a 60 euro.

    Alla base dell’intera procedura di disdetta c’è il modulo per la disdetta Telecom, da accompagnare a quello relativo alla riconsegna dell’apparecchio telefonico e del modem nel caso questi siano stati presi in comodato d’uso dalla stessa Telecom Italia. In entrambi i moduli bisogna prestare attenzione ad alcuni particolari importanti, come indicare correttamente il numero della linea telefonica oggetto di disdetta, le generalità dell’intestatario della linea, l’indirizzo del titolare del contratto e le coordinate bancarie in caso di eventuale rimborso.

    Diamo uno sguardo infine alle tempistiche: dal momento del ricevimento del modulo di disdetta, la società di Telecom Italia impiega all’incirca un mese per procedere con il recesso. Inoltre, nel caso in cui si debba anche restituire un apparecchio (telefono o modem), la riconsegna dovrà essere effettuata entro e non oltre 30 giorni dalla data della cessazione del contratto, in alternativa o presso i Negozi Telecom Italia a gestione diretta Telecom Italia (fatevi rilasciare una ricevuta per garanzia) oppure spedendolo allo stesso indirizzo utilizzato per la raccomandata di disdetta.

    497

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Soldi e Carriera

    Speciale Natale

     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI