Come risparmiare sul riscaldamento della casa

Come risparmiare sul riscaldamento della casa
da in Come risparmiare, Consigli soldi e carriera, Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 18:12

    riscaldamento casa

    Quando guardate meste file di persone che si dirigono alla Posta o in tabaccheria, con lo sguardo assente di chi ha appena subito un lutto devastante, state pur certi che costoro si stanno accingendo a pagare le bollette. Se siete voi gli addetti ai pagamenti in famiglia, avete tutta la nostra comprensione: soprattutto la spesa per il riscaldamento è una delle voci più esorbitanti delle sopracitate bollette, che si attendono ogni due mesi con la stessa festosa allegria della cartolina per i tre giorni del servizio di leva al compimento dei 18 anni: il militare obbligatorio ce l’hanno levato (per fortuna), ma scordiamoci che facciano lo stesso con le bollette. Così, onde evitare che vi ritiriate a vivere nelle caverne oppure vogliate dare fuoco alla nonna pur di evitare di accendere i termosifoni, vi diamo qualche piccolo suggerimento su come risparmiare sul riscaldamento di casa, in modo da ritrovarvi qualche soldo in più in tasca, che non fa mai male soprattutto di questi tempi.

    REGOLARE LA TEMPERATURA NON OLTRE I 20 GRADI

    risparmio energetico

    Uno dei motivi per cui si paga così tanto il riscaldamento di casa è perché cercate di ricreare il microclima dei Tropici a Trezzano sul Naviglio: la cosa non solo è sconsigliabile per la salute, in quanto l’escursione termica tra dentro e fuori favorisce la possibilità che possiate buscarvi un malanno, ma soprattutto per il vostro portafogli. L’ideale è regolare il termostato non oltre i 20 gradi: è stato stimato che ogni grado in più aumenta i consumi del 7-8 per cento in bolletta. Inoltre non esiste alcun motivo, a meno che non abitiate in un gulag siberiano, per cui dobbiate tenere accesi i riscaldamenti a tutte le ore, soprattutto la notte è assolutamente inutile, visto che hanno inventato coperte e piumoni. Risparmio stimato in bolletta: almeno del 20 per cento.

    NON COPRIRE I TERMOSIFONI

    Gatto su termosifone

    Vi sveliamo una verità fondamentale: il termosifone non è una scrivania o un tavolino. Per evitare che la circolazione del calore sia difficoltosa, aumentando conseguentemente i consumi, i caloriferi devono essere liberi da copritermosifoni, da mobiletti a incasso e da tutte le cianfrusaglie che generalmente ci poggiate sopra. Anche le tende o altri materiali ingombranti rappresentano un ostacolo alla circolazione del calore.

    COME CONSERVARE IL CALORE

    termosifone-colorato

    Ecco alcuni trucchi per conservare il calore in casa: ad esempio le finestre per far circolare l’aria in una stanza è consigliabile aprirle solo di primo mattino, quando si è appena svegli: bastano una decina di minuti per eliminare l’aria ‘viziata’. Aprire le finestre con i termosifoni accesi è uno spreco inutile, di calore e di consumi. Un altro modo intelligente di conservare il calore in una stanza è abbassare le tapparelle o chiudere le persiane al tramonto: meglio che il vostro vicino ficcanaso pensi che voi siate un serial killer piuttosto che tenere accesi al massimo i caloriferi, no?

    SCEGLIETE CALDAIE A COMPENSAZIONE

    caldaia

    Se dovete cambiare l’impianto di riscaldamento, è meglio optare per le caldaie a condensazione della potenza adeguata all’ambiente da riscaldare, in modo da poter risparmiare fino al 20 per cento dei consumi. Questo tipo di impianti funzionano anche a basse temperature, se vivete in una casa isolata, in modo da poter combinare l’utilizzo con pannelli radianti che sfruttino il calore attraverso un sistema di tubazioni. Detta così sembra che che dobbiate essere un ingegnere della Nasa per utilizzarli, ma è più semplice di quanto crediate. Se avete un po’ di spirito di iniziativa, potete anche scegliere di installare dei pannelli solari, visto che esistono anche degli incentivi da parte dello Stato. Conviene metterli prima che i politici si accorgano di aver fatto una legge sensata e li tolgano di mezzo.

    NON RISPARMIATE SULLA MANUTENZIONE

    Manutenzione Caldaia

    Esiste un tipo di risparmio che non è mai guadagno, ovvero evitare la manutenzione dei vostri caloriferi. La pulizia degli apparecchi conviene farla una volta all’anno per evitare la formazione del calcare, che incide anche del 30 per cento sulla bolletta del gas quando interferisce sull’efficienza della caldaia. Se i vostri termosifoni sono vecchi e non hanno una valvola di sfiato, è consigliabile installarla, poiché contribuisce al risparmio. Un’altra piccola spesa che nel tempo si può rivelare un ottimo investimento è mettere una finestra doppio vetro o persino una seconda finestra, per combattere gli spifferi, oltre che i rumori provenienti dalla strada: si evitano dispersioni di calore e il potere isolante è decisamente maggiore. Ok, avete ragione, questa se la possono permettere in pochi di questi tempi: tutti gli altri poveracci possono allora ricorrere a delle strisce di gomma parafreddo. Non sono bellissime a vedersi, ma se non dovete concorrere a qualche concorso di arredamento e design vanno più che bene come alternativa. Scopri anche come risparmiare soldi ogni giorno, oppure come risparmiare benzina guidando col cervello e infine come risparmiare acqua in casa

    1029