Come arruolarsi nella Guardia di Finanza

La Guardia di Finanza è un corpo che affascina: ecco perché è importante sapere come arruolarsi. Esistono vari tipi di carriera all'interno delle fiamme gialle e si può entrare pure da civili. Un concorso con test a domanda multipla e requisiti fisici minimi per essere ammessi

da , il

    Come arruolarsi nella Guardia di Finanza

    La Guardia di Finanza è da sempre un corpo che affascina. Ma come arruolarsi nelle fiamme gialle, che danno la possibilità di intraprendere carriere di vario tipo? Per poter entrare nel corpo delle fiamme gialle è necessario superare un concorso pubblico, per ufficiale, ispettore e finanziere. Ogni categoria ha un suo test apposito, naturalmente. Ma questo è soltanto il primo passo per poi poter essere reclutati nella Guardia di Finanza.

    I requisiti fisici per entrare nella guardia di finanza

    Esistono infatti requisiti fisici per poter far parte della guardia di finanza. Gli uomini devono essere alti 168 centimetri per diventare ufficiali, 165 per gli altri ruoli. Per le donne, il limite è 164 centimetri per gli ufficiali, 161 per gli altri ruoli. I vari bandi di concorso segnalano poi eventuali limiti a causa di imperfezioni fisiche. Si può anche visionare la sezione concorsi del sito ufficiale della GdF. Attenzione perché anche i tatuaggi possono comportare l’esclusione dal concorso se fatti in parti del corpo visibili anche con la divisa o se, pur non essendo visibili, possono essere considerati offensivi o deturpanti per il loro contenuto o messaggio.

    Come entrare in guardia di finanza da civili

    E’ possibile entrare in guardia di finanza anche da civili perché, per partecipare ai concorsi, è sufficiente essere cittadini italiani (anche se non appartenenti al territorio della Repubblica) e godere dei diritti civili e politici. E non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione.

    Per poter entrare nell’Accademia per allievi ufficiali del ruolo normale e aeronavale, un requisito indispensabile è non aver superato i 22 anni di età e possedere un diploma di scuola secondaria di secondo grado. Per essere ammessi alla categoria di ufficiali nel ruolo tecnico – logistico, non bisogna avere più di 32 anni ed è necessario essere laureati, laurea specialistica o magistrale conseguita in una materia tra quelle richieste dalla specializzazione del concorso. Laurea che può essere conseguita anche all’estero, purché riconosciuta dal nostro ministero dell’Istruzione.

    La partecipazione al concorso per allievi ispettori richiede invece un’età tra i 18 e i 26 anni e un diploma di secondaria di secondo grado. Infine, per poter partecipare al concorso per allievi finanzieri è necessario aver prestato servizio come VFP1 nell’Esercito, avere un diploma di scuola secondaria di primo grado e un’età compresa tra i 18 e i 26 anni.

    Ora andiamo a scoprire come fare per presentare domanda di ammissione al concorso. Solitamente, i moduli sono scaricabili dal sito delle fiamme gialle, al link www.gdf.gov.it. Le modalità attraverso le quali presentare questa domanda sono riportate sul bando relativo. Sempre sul sito www.gdf.gov.it, c’è la banda dati con i questionari che sono stati utilizzati nei concorsi precedenti. Un buon modo per esercitarsi, insomma.

    I percorsi formativi quanto durano? Per gli allievi finanzieri parliamo di un anno, con corso curato dal Comando Legione Allievi di Bari, dalla Scuola Alpina di Predazzo e dalla Scuola Nautica di Gaeta. Il corso per gli allievi ufficiali, invece, dura tre anni e si tiene all’Accademia della Guardia di Finanza di Bergamo; segue un biennio a Castelporziano. Per gli allievi ispettori è sufficiente un triennio presso la relativa scuola dell’Aquila.

    Accademia della guardia di finanza: come entrare

    Si entra all’Accademia della guardia di finanza per concorso. I concorsi sono banditi periodicamente e vengono comunicati sulla Gazzetta Ufficiale o sul sito ufficiale della GdF (gdf.gov.it). L’accesso è infatti a numero chiuso ed è indispensabile superare un test d’ingresso. Composto da domande a risposta multipla, che possono spaziare dalla grammatica alla matematica, dalla logica alla cultura generale. Il bando di concorso specifica pure quali sono gli altri requisiti per poter entrare all’Accademia della Guardia di Finanza (età, altezza minima, titoli posseduti). E’ possibile che venga richiesto al candidato di sottoporsi a prove per valutare il suo stato fisico-psico-attitudinale.

    Per prepararsi adeguatamente ai concorsi per l’ingresso all’Accademia militare, è consigliabile studiare su libri specifici per test dell’accademia. Sono volumi pensati appositamente per dare al candidato la preparazione necessaria per affrontare la prova nel modo migliore.