Calendario scadenze fiscali marzo 2017, le tasse del mese

Calendario scadenze fiscali marzo 2017, le tasse del mese
da in Fisco e Tasse, News soldi e carriera, Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento:
    Calendario scadenze fiscali marzo 2017, le tasse del mese

    Il calendario delle scadenze fiscali di marzo 2017 è, come di consueto, abbastanza nutrito. Le tasse del mese sono piuttosto varie: si va dall’imposta di registro per i contratti di locazione al versamento dell’IVA, dalle imposte sostitutive dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali a quelle sulle assicurazioni. Nonostante il mese sia particolarmente fitto, con un calendario ed un po’ di organizzazione si riesce ad adempiere a tutti gli obblighi e ad essere dei contribuenti onesti.

    Il calendario delle scadenze fiscali per l’anno 2017 prevede a marzo almeno 8 giorni fondamentali per non incorrere in sanzioni.
    Si comincia il 3 marzo con il versamento dell’imposta di registro per i contratti di locazione e affitto stipulati o rinnovati tacitamente il 1 febbraio 2017 per quegli utenti che non abbiano optato per il regime della “cedolare secca”.

    Il 7 marzo, invece, i sostituti di imposta sono tenuti a trasmettere all’Agenzia delle Entrate le cosiddette Certificazioni Uniche (CU 2017) relative al 2016.
    Il calendario delle scadenze fiscali per marzo 2017 ha un primo giorno di picco il 15: la regina delle tasse del mese è ancora una volta l’IVA, che in tale giorno deve essere fatturata per i beni consegnati o spediti nel mese solare precedente, registrata nell’apposito registro dei corrispettivi da commercianti al minuto e assimilati, ed infine annotata nel prospetto dalle Associazioni sportive dilettantistiche, senza scopo di lucro o pro loco che hanno effettuato l’opzione per il regime fiscale agevolato.

    Il 16 marzo è probabilmente il giorno più affollato di scadenze fiscali dell’intero mese, dato che prevede: il versamento dell’IVA relativa al 2016, quello, da pare dei sostituti di imposta, delle ritenute alla fonte su redditi da lavoro autonomo, dipendente e assimilati, su provvigioni, indennità di cessazione del rapporto di agenzia e di varia provenienza.
    Anche i condomini, come sostituti di imposta, devono versare le ritenute sui corrispettivi erogati nel mese precedente per lavori di appalto di opere o servizi, ma solo se tali ritenute raggiungono l’importo di 500,00 euro.

    Inoltre, il 16 è anche il giorno di scadenza della Tobin Tax, ovvero dell’imposta sulle transazioni finanziarie effettuate nel mese precedente.
    Va un po’ meglio il 20 marzo, giorno in cui le imprese elettriche devono comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati relativi al canone TV e le imprese di spedizione e agenzie marittime (che applicano il Ccnl autotrasporto merci e logistica o quello agenzie marittime e aeree) sono obbligate a versare i contributi relativi al mese precedente per il fondo di previdenza per gli impiegati.
    Il 27 marzo è una scadenza fiscale che riguarda solo gli operatori intracomunitari con obbligo mensile, che sono tenuti a presentare gli elenchi riepilogativi (INTRASTAT) delle cessioni di beni e delle prestazioni di servizi del mese precedente nei confronti di soggetti UE.
    La fine del mese fiscale è fissata al 31 marzo, quando il calendario delle tasse da pagare vede l’obbligo per i datori di lavoro di inviare all’Agenzia delle Entrate la Comunicazione dei dati retributivi e contributivi UniEmens.
    Gli enti non commerciali e gli agricoltori esonerati devono liquidare e versare l’Iva relativa agli acquisti intracomunitari registrati nel mese precedente e comunicare l’ammontare degli acquisti intracomunitari dei beni registrati nel mese precedente, dell’imposta dovuta e degli estremi del relativo versamento.
    Inoltre, è previsto un versamento dell’imposta di registro sui contratti di locazione e affitto stipulati o rinnovati il 1 marzo ed i sostituti di imposta sono tenuti alla consegna della Certificazione Unica (CU 2017) e della Certificazione relativa agli utili ed agli altri proventi equiparati corrisposti e delle ritenute effettuate nel 2016 (CUPE).

    657

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Fisco e TasseNews soldi e carrieraSoldi e Carriera
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI