Bonus Fiscali 2017, le detrazioni e proroghe dell’anno da conoscere

da , il

    Bonus Fiscali 2017, le detrazioni e proroghe dell’anno da conoscere

    Quali sono i Bonus Fiscali 2017? E le detrazioni e proroghe dell’anno da conoscere? Nel mare magnum delle misure intraprese attraverso la Legge di Bilancio (legge n. 232 dell’11 dicembre 2016), c’è anche qualche buona notizia per chi ha intenzione di ristrutturare casa, intraprendere lavori di riqualificazione energetica o di adeguamento sismico o acquistare dei mobili.Sono infatti state prorogate, fino al 31 dicembre 2017, la detrazione del 50% per le ristrutturazioni edilizie ed il Bonus Mobili, cioè la detrazione del 50% su una spesa massima di 10mila euro per l’acquisto di mobili. Inoltre sono stati introdotti un bonus per i lavori di recupero edilizio, adeguamento antisismico e uno per la riqualificazione energetica. Vediamoli in dettaglio.

    L’elenco dettagliato delle detrazioni fiscali 2017 è fornito direttamente dall’Agenzia delle Entrate ed è consultabile sul suo sito.

    Bonus risparmio energetico 2017

    Si tratta di una detrazione fiscale del 65% per gli interventi di efficientamento energetico che viene calcolata su Irpef o od Ires ed è concessa quando si eseguono interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti. Pur non rientrando nelle misure per la ristrutturazione edilizia 2017 adottate dall’agenzia entrate, riguarda lavori edili. Ovvero, è valida per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2017 per:

    - la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento

    - il miglioramento termico dell’edificio (coibentazioni – pavimenti – finestre, comprensive di infissi)

    - l’installazione di pannelli solari

    - la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale

    Il Bonus ristrutturazione per il 2017

    La più amata tra le detrazioni fiscali per la ristrutturazione del 2017 indicata dall’Agenzia delle Entrate riguarda abitazioni e box auto.

    Si applica sui lavori di ristrutturazione edilizia ed è pari al 50% su un limite massimo di 96.000 euro per le spese sostenute per la ristrutturazione dal 26 giugno 2012 al 31 dicembre 2017. Tale detrazione deve essere ripartita in 10 quote annuali di pari importo e spetta anche nel caso di interventi di restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione che insistono su interi fabbricati, eseguiti da imprese o cooperative edilizie, che li alienino o li assegnino entro 18 mesi dalla fine dei lavori

    Inoltre, sempre nell’ambito delle detrazioni fiscali 2017 per la ristrutturazione, le prestazioni di servizi relative agli interventi di recupero edilizio, di manutenzione ordinaria e straordinaria, realizzati sugli immobili a prevalente destinazione abitativa privata, godono di un’aliquota Iva agevolata del 10%. Tutti gli sgravi elencati rientrano nelle misure di proroga per gli incentivi di ristrutturazione del 2017.

    Il Bonus Mobili prorogato per il 2017

    Rientra nella proroga delle detrazioni 2017 anche il Bonus Mobili, che è pari al 50% su una spesa massima di 10mila euro per l’acquisto di mobili.

    Una misura ulteriore delle detrazioni fiscali 2017 che riguarda sia il risparmio energetico che l’arredamento è una detrazione del 50% sulle ulteriori spese sostenute, dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2017, per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+, (A per i forni) destinati all’immobile ristrutturato

    Bonus per Misure Antisismiche, la nuova detrazione fiscale del 2017

    Una novità importante per i bonus fiscali del 2017 è la detrazione d’imposta del 50% per le spese sostenute per misure antisismiche su edifici costruiti su zone sismiche ad alta pericolosità (zone 1,2 e 3), che riguarda il periodo compreso tra il 1 gennaio 2017 e il 31 dicembre 2021. La detrazione sale al 65% per le spese effettuate, dal 4 agosto 2013 al 31 dicembre 2016, su abitazioni principali o attività produttive che si trovano nelle stesse zone.