Benzina cara: risparmiare con il carburante low cost

Benzina cara: risparmiare con il carburante low cost
da in Come risparmiare, Soldi e Carriera
Ultimo aggiornamento:
    Benzina cara: risparmiare con il carburante low cost

    I prezzi del carburante continuano a correre verso l’alto: solo negli ultimi giorni abbiamo assistito ad un rincaro di ben 6 centesimi. I consumatori (ovvero noi) sono sempre più allarmati per l’andamento dei costi, ma un metodo per risparmiare, per fortuna, c’è. Si tratta dei carburanti low cost.

    I nuovi dati allarmanti sono stati diffusi attraverso una nota di Federconsumatori, che ha fatto due conti ed ha scoperto che questi continui rincari alle pompe costano in media 72 euro all’anno in più ad ogni utente. Il suggerimento è quello di sfruttare eventuali promozioni dei distributori e di studiare bene le differenze di prezzo tra diversi gestori.

    Purtroppo non sempre si ha la possibilità di perder tempo dietro i diversi prezzi, perché di solito si tende ad andare dal distributore di fiducia oppure, in caso di viaggio, ci si affida al primo disponibile.

    L’unico modo per risparmiare davvero qualcosa è rivolgersi ai distributori low cost, ovvero quelli che non sono legati ad una specifica marca, e quindi vengono anche chiamati “pompe bianche”.

    Purtroppo non sono ancora molto diffusi in Italia, ma permettono un sostanziale risparmio, soprattutto in caso di pieno, perché la differenza di prezzo si misura nell’ordine di centesimi (fino a 6 al litro), che potrebbe sembrare un’inezia ma che sul lungo periodo permette di risparmiare un bel po’. Il prezzo più basso è dovuto proprio all’assenza di marca, che evita che sul consumatore ricadano costi esterni come quelli di pubblicità e delle campagne a livello nazionale.

    In ogni caso, bisogna considerare che il vero risparmio, soprattutto in caso di utilizzo intensivo dell’auto, arriva sempre e solo con la scelta del Gpl o del metano. Prima di cambiare auto o motore, comunque, fate due calcoli per scoprire se e in quanto tempo riuscirete ad ammortizzare i costi, anche perché, anche qui, i distributori non sempre sono presenti in maniera soddisfacente su tutto il territorio nazionale.

    Foto AP/LaPresse

    344

    SCRITTO DA PUBBLICATO IN Come risparmiareSoldi e Carriera Ultimo aggiornamento: Giovedì 02/07/2015 15:57
     
     
     
     
     
     
    PIÙ POPOLARI